torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

musica
"Pink Floyd, la storia, la leggenda"

al Teatro Pergolesi di Jesi


Prosegue al Teatro Pergolesi la rassegna “SINFONICA 3.0” organizzata e promossa dalla Fondazione Pergolesi Spontini in collaborazione con l’Orchestra Sinfonica G. Rossini e con l’ensemble Salvadei Brass.

Dopo un’inaugurazione di successo dedicata alle più belle arie e sinfonie d’opera di Gioachino Rossini, mercoledì 9 marzo alle ore 21 si entra nella storia del rock con l’atteso evento musicale “PINK FLOYD, La storia la leggenda”.

Lo spettacolo-evento, scritto e ideato da Claudio Salvi con gli efficacissimi arrangiamenti di Roberto Molinelli, vede sul palco, la Rossini Pop Orchestra diretta da Raffaele Molinelli, i D.N.A. Pink Floyd tribute band, una tra le più quotate Tribute band italiane, ed inoltre Fabrizio Bartolucci e Giuseppe Esposto quali voci recitanti.

Lo spettacolo ha debuttato nel 2012 e da allora continua ad avere richieste da tutta Italia per la sua straordinaria capacità di coinvolgere il pubblico fra musica e parti narrate. Il fortunato format ruota intorno alla storia del celebre gruppo britannico legato ai maggiori avvenimenti di quegli anni. Un viaggio nel tempo attraverso le vicende più significative del gruppo ed i brani che hanno segnato la carriera dei Pink Floyd dagli anni Sessanta fino ad oggi. Un omaggio ad una band la cui musica è entrata a far parte del patrimonio dell’umanità superando vecchie classificazioni e stereotipi, tanto da diventare a buon diritto non solo musica contemporanea ma ormai appartenente al repertorio classico. In scaletta, alcuni tra i brani più belli ed epici della storia dei Pink Floyd, tra cui Shine on you crazy diamond, Speak to me - Breathe – Time, Learning to fly, Money, Wish you where here, High hopes, The great gig in the sky, Another brick in the wall, Louder than words, Comfortably numb, Run like hell.

Posto unico: intero € 18, ridotto € 12, ridotto Opera Card € 10, ridotto scuole € 4; Loggione € 8 (in vendita il giorno stesso del concerto). Biglietteria Teatro: tel 0731 206888, biglietteria@fpsjesi.com; www.fondazionepergolesispontini.com

Dopo questo appuntamento, la rassegna “SINFONICA 3.0” prosegue sabato 19 marzo alle ore 21 con il concerto “Ottoni all’Op(e)ra” con la banda di ottoni marchigiana Salvadei Brass e la partecipazione straordinaria di Fabrizio Fabrizi prima tromba del Teatro San Carlo di Napoli e già ospite della città di Jesi e del Festiva Pergolesi Spontini. Composto da musicisti marchigiani, il Salvadei Brass si è costituito con lo scopo di proporre le più belle pagine musicali in arrangiamenti e trascrizioni per ottoni e percussioni. Il tema musicale della serata si snoda attraverso un percorso dedicato a trascrizioni originali, alcune delle quali, grazie all’inconfondibile colore strumentale degli ottoni, alquanto spettacolari, tratte dal più noto repertorio lirico italiano (Nabucco, Carmen, La Traviata, Cavalleria Rusticana, fino a giungere a brani di genere e stile alquanto eterogeneo (canzoni latino americane). Inoltre, non mancherà un fuori programma dedicato alla musica del Maestro Ennio Morricone di recente vincitore del premio Oscar.

ROBERTO MOLINELLI Direttore d’orchestra, compositore e violista, fin da giovanissimo suona come solista con orchestre e in recitals con pianoforte, vincendo primi premi assoluti in concorsi nazionali e internazionali ed esibendosi in alcune delle più prestigiose sale da concerto italiane ed estere. Ha effettuato registrazioni discografiche e radiofoniche ottenendo ottime critiche su riviste italiane ed estere. Nel settembre 2015 ha diretto il concerto evento di Josè Carreras a Matera, capitale europea della cultura 2019. E’ autore di opere e composizioni di successo, eseguite da alcune delle più importanti orchestre sinfoniche internazionali in sedi illustri. La sua opera “Montessoriana”, dopo la storica interpretazione di Valeria Moriconi nel ruolo della protagonista per le celebrazioni del Centenario per Maria Montessori 1907‐2007 è stata da lui diretta e rappresentata in Svezia, Stati Uniti d’America e a Roma, nella Sala Sinopoli dell’Auditorium Parco della Musica. Nella stagione 2013/14, il Teatro Pavarotti di Modena gli ha commissionato una nuova opera lirica, Olympia.2000. Nel 2015, per il violinista Marco Rogliano, ha realizzato l’elaborazione e l’orchestrazione integrale dei 24 Capricci di Paganini. Sempre nel 2015, su commissione di Ravello Festival, ha composto le musiche del “Cunto di Tristano”. La violista Anna Serova sarà interprete di sue due nuove prime assolute per la Fondazione William Walton a febbraio e a giugno 2016. Sempre nel 2016 collaborerà, come direttore d’orchestra, con il violoncellista Giovanni Sollima, il tenore Josè Carreras, e in maggio, verrà presentata una sua nuova prima assoluta per viola, arpa e orchestra, scritta per Danilo Rossi e Luisa Prandina. Numerose le sue collaborazioni con famosi artisti del mondo del cinema, del teatro e della popular music. Una sua composizione originale è stata scelta come colonna sonora della campagna pubblicitaria Barilla, in onda ininterrottamente dal 1999 al 2006. Ha orchestrato alcuni dei più importanti successi internazionali di Andrea Bocelli, come Con te partirò, Romanza e Canto della Terra, eseguiti in tutto il mondo. Ha arrangiato e diretto l’Orchestra RAI del Festival Di Sanremo nelle edizioni 2005 e 2009, ottenendo il primo posto nella votazione della Giuria di Qualità del Festival per il miglior arrangiamento. E’ stato membro e Presidente della Giuria di SanremoLab – Accademia della Canzone di Sanremo per tre anni consecutivi. Dal gennaio 2009 è Direttore Artistico per l’Innovazione dell’Orchestra Sinfonica G. Rossini.

I D.N.A. nascono sui banchi di scuola. Agli inizi si suona di tutto, con gran fragore e scarsi risultati. Poi un giorno, qualcuno compra un disco con un strana copertina: un prisma che galleggia nel buio... era il 1974. Come folgorati sulla via di Damasco, tutte le energie saranno d'ora in poi impiegate per riprodurre il sound dei Pink Floyd, inteso non come semplice riproduzione di note ma come ricerca di suoni e studio della tecnica musicale dei vari componenti. Da quei giorni è passato del tempo; la storia della Band ha seguito, fra alti e bassi, quelle che sono le normali vicende della vita. Il presente dei D.N.A. inizia nel 1995 quando alcuni dei fondatori della Band decidono di ridarle vita per scommessa e per passione. Oggi DNA è perfettamente inserita nel grande circuito del "fenomeno" tribute band. Recentemente in collaborazione con altri musicisti e cantanti ha allestito e portato in scena THE WALL, nella sua interezza scenografica (costruzione e abbattimento di un vero muro alto più di 7 metri) e assieme alla Orchestra Sinfonica G. Rossini ha partecipato a "Pink Floyd la storia, la leggenda" uno spettacolo ideato da Claudio Salvi che narra con parole e musica il mito della leggendaria band inglese.

L’ORCHESTRA SINFONICA G. ROSSINI ha sede a Pesaro e Fano. L’organico, selezionato tramite audizioni, è costituito in maggior parte da diplomati provenienti dal Conservatorio Statale di Musica G. Rossini. Il nucleo storico partecipa da oltre venticinque anni alle più importanti stagioni liriche e concertistiche della Regione Marche. Le figure di riferimento dell’orchestra con le quali collabora stabilmente sono Daniele Agiman (direttore principale), Roberto Molinelli (direttore per l’innovazione) e Noris Borgogelli (direttore artistico). La stagione concertistica dell'O.S.R. è riconosciuta dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali e circa 90 all'anno sono le esecuzioni in Italia e all’estero. Organizza produzioni per Pesaro (Teatro Rossini e Rocca Costanza), Fano (Teatro della Fortuna e Corte Sant’Arcangelo), Urbino (Teatro Sanzio) e per la Provincia di Pesaro-Urbino nei teatri storici. L'O.S.R. è organizzatrice ed interprete di Sinfonica 3.0, Musica a Corte, I Concerti Xanitalia, Festival Giovani per la Musica, Giovani in crescendo, La scuola va a teatro e i Concerti di Mezzogiorno del Teatro della Fortuna, manifestazioni di successo nel panorama musicale italiano. Di grande prestigio la presenza costante nel cartellone del Rossini Opera Festival e l'incarico di orchestra principale per la Fondazione Teatro della Fortuna di Fano. L’opera Aureliano in Palmira, allestita per il ROF 2014 in cui l’orchestra era coinvolta, è stata insignita del prestigioso International Opera Awards come miglior riscoperta. Ha realizzato tournée in Giappone, Cina, Svizzera, Corea del Sud, Malta, Turchia, Austria, Francia, Germania e Svezia. In Italia si è esibita in importanti Teatri ed ha partecipato a festival e stagioni musicali di grande prestigio. Di grande soddisfazione la collaborazione con Nicola Alaimo, Andrea Battistoni, Mario Biondi, Andrea Bocelli, Stefano Bollani, Fabrizio Bosso, Simonide Braconi, Roberto Cappello, Anna Maria Chiuri, Eddie Daniels, Mariella Devia, Enrico Dindo, Marcello Giordani, Corrado Giuffredi, Mario Marzi, Michele Pertusi, Marcello Rota, Corrado Rovaris, Giovanni Sollima, Dimitra Theodossiou e Alberto Zedda.

articolo pubblicato il: 07/03/2016

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it