torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

teatro
"Costellazioni"

al Teatro Filodrammatici di Milano


Teatro Filodrammatici 08/13.MAR.2016
Costellazioni
di Nick Payne

Costellazioni ci racconta la storia d’amore di Marianna e Orlando, le loro vite e “tra loro” la teoria del multiverso.

Orlando è un tipo alla mano, che si guadagna da vivere facendo l’apicoltore. Marianna è una donna intelligente e spiritosa che lavora all’Università nel campo della cosmologia quantistica. Sono questi gli elementi di Costellazioni di Nick Payne, interpretato da Jacopo Venturiero e Aurora Peres per la regia di Silvio Peroni in scena, per la prima volta a Milano, al Filodrammatici.

C’è una teoria della fisica quantistica che sostiene l’esistenza di un numero infinito di universi e quindi infinite possibilità. Tutto può succedere e tutto può cambiare: è questione di scelte. Nick Payne applica questa teoria ad un rapporto di coppia dando vita ad una commedia romantica che racconta della relazione tra Marianna e Orlando dal loro primo incontro fino alla loro, eventuale, possibile separazione. Quante volte ci siamo chiesti: «chissà come sarebbe andata se...», in Costellazioni lo spettatore ha la possibilità di ripercorrere la vita dei due protagonisti e assistere a tutte le possibili digressioni: Marianna e Orlando si incontrano, sono fidanzati, non sono fidanzati, fanno sesso, non fanno sesso, si perdono, si ritrovano, si separano e si incontrano di nuovo. È questione di variabili. È questione di scelte: «Mettiamo il caso che esista solo il nostro universo, ci sono un solo te e una sola me, unici. Se questo fosse vero ci sarebbe una sola scelta. Ma se invece esistono tutti i futuri possibili allora le decisioni che prendiamo o no, determinano il futuro che sperimenteremo. Tu immagina di tirare un dato 6mila volte».

Il testo del giovane drammaturgo inglese parla della relazione uomo-donna, ispirandosi alla teoria del caos ed esplora le infinite possibilità degli universi paralleli: una danza giocata in frammenti di tempo. Più di 100 scene in 75 minuti. In questa danza la più sottile delle sfumature può drasticamente cambiare una scena, una vita, il futuro. Nel testo si ripercorrono più versioni dei vari momenti cruciali della relazione di Orlando e Marianna: dalla conoscenza, alla seduzione, al matrimonio, al tradimento... È un’indagine sul libero arbitrio e sul ruolo che il caso gioca nelle nostre vite. Ma non si tratta di un testo scientifico, non è niente del genere. Costellazioni è unico e travolgente, assolutamente divertente e disperatamente triste. Nel 2015 Costellazioni è stato rappresentato anche a Broadway, protagonisti Jake Gyllenhaal e Ruth Wilson, e ha avuto recensioni eccellenti ed è stato nominato per il Drama League Awards 2014-2015 per la migliore produzione di Broadway e Off-Broadway.

Costellazioni di Nick Payne traduzione Noemi Abe con Aurora Peres e Jacopo Venturiero | regia Silvio Peroni scene e costumi Marta Crisolini Malatesta | disegno luci Valerio Tiberi produzione Khora Teatro prima milanese » DURATA 75’

Nick Payne drammaturgo britannico ha studiato all' University of York e successivamente alla Central School of Speech and Drama . È, inoltre, inserito nel programma Royal Court Young Writer's. Con la sua prima commedia "If There Is I Haven't Found It Yet which" ha vinto il prestigioso George Devine Award nel 2009. Ha debuttato al Royal Court Theater nel settembre 2010 con la commedia Wanderlust, ed attualmente gli sono stati commissionati testi dal Paines Plough, dal Royal Court Theater e dalManhattan Theatre Club / Alfred P Sloan Foundation. Nel novembre 2010, Payne è stato finalista per l' Evening Standard Award come scrittore più promettente.

Silvio Peroni vive e lavora a Roma. Esordisce come regista a 22 anni. Negli anni realizza la regia sia di spettacoli sia di letture poetiche e segue la direzione artistica di festival e rassegne. Dirige artisti quali Elio Germano, Isabella Ragonese, Daniela Poggi, Alessandro Tiberi, Margot Sikabonyi, Massimo Dapporto, Ninì Salerno, Arnoldo Foà, Paola Gassman e realizza spettacoli di autori come Will Eno, Mike Bartlett, Cesare Zavattini, Tahar Ben Jelloun, Neil La Bute, Harold Pinter e molti altri.

Aurora Peres, attrice. Ha ricevuto il Premio Internazionale Salvo Randone 2005 come miglior attrice italiana emergente.

Jacopo Venturiero nasce a Roma nel 1985. Si diploma all'Accademia Nazionale D'Arte Drammatica Silvio D'Amico. Dall'età di dieci anni lavora nel Cinema e in importanti serie tv. In Teatro è impegnato in ruoli principali, al fianco di attori quali: Massimo Popolizio, Franco Branciaroli, Giorgio Albertazzi, Lina Sastri, Manuela Mandracchia e con registi come: Lorenzo Salveti, Maurizio Scaparro, Claudio Longhi e Antonio Calenda. Nel 2006 riceve una menzione speciale al premio Hystrio alla vocazione. Jacopo Venturiero è anche doppiatore.

INFO Telefono: 02.36727550 | biglietteria@teatrofilodrammatici.eu| Acquista online su www.vivaticket.it ORARI BIGLIETTERIA: Nei giorni di spettacolo: dalle 15.00 a inizio spettacolo Nei giorni di riposo: dal lunedì al venerdì dalle 15.00 alle 18.00 ORARI SPETTACOLI: lunedì RIPOSO / martedì 21.00 / mercoledì 19.30 / giovedì 21.00 / venerdì 19.30 / sabato 21.00 / domenica 16.00 PREZZI: intero: 20 euro / ridotto convenzionati:16 euro / ridotto under 25:13 euro / ridotto over 65:10 euro Via Filodrammatici, 1 – Ingresso Piazza Paolo Ferrari, 6 - 20121 Milano www.teatrofilodrammatici.eu

articolo pubblicato il: 01/03/2016

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it