torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

cronache
giuria del premio

Città di Castello


Nel corso degli anni il punto di forza del Premio Letterario Città di Castello è stato rappresentato dalla sua Giuria, composta da famosi intellettuali, letterati e scrittori, nonché illustri personalità del mondo delle spettacolo… Dall’attore e regista Carlo Verdone allo scrittore Valerio Massimo Manfredi, dal giornalista Aldo Forbice alla scrittrice Clara Sereni, dall’attrice Anna Kanakis al cantautore Ron, si sono così succedute tante personalità appassionate di cultura e letteratura, tutte guidate da un obiettivo comune: partecipare attivamente alla promozione di un dialogo culturale e letterario capace di stimolare gli intelletti e muovere la preziosa sensibilità di un pubblico sempre più vasto verso la scrittura. Fin dalla prima edizione ha presieduto la Giuria l’illustre attore e regista Alessandro Quasimodo, una voce qualificata e inconfondibile che ha saputo imporsi teatralmente sul palcoscenico del Premio Letterario per dare vita, in modo magistrale, ai ‘mondi’ contenuti nei testi dei vincitori.

Alessandro Quasimodo
Presidente della Giuria
Attore e regista, si è diplomato al Piccolo Teatro di Milano e ha frequentato un corso di perfezionamento sotto la direzione di Lee Strasberg al Festival dei Due Mondi di Spoleto. Ha preso parte a importanti spettacoli teatrali in Italia e all’Estero e ha partecipato a numerosi film tra cui Il fischio al naso di U. Tognazzi, Tutto a posto, niente in ordine di Lina Wertmuller e Casanova di Federico Fellini. In seguito è approdato alla regia, partendo da una ricerca sul teatro di poesia italiano: è interprete, regista e adattatore dei testi in Fuori non ci sono che ombre, e cadono, dedicato a Quasimodo e alla danzatrice Maria Cumani. Per la RAI ha curato un ciclo di ventisei trasmissioni sulla poesia italiana tra Ottocento e Novecento dal titolo Saltimbanchi dell’anima. Dal 1979 ad oggi si è dedicato quasi esclusivamente a una sua ricerca sulla poesia con numerosi spettacoli e recital che hanno ottenuto risultati di grande comunicabilità.

Claudio Pacifico
Nato a Roma nel 1947, dopo la laurea in Giurisprudenza presso l’Università La Sapienza, si è specializzato in discipline internazionali alla Johns Hopkins University di Bologna e al Winston Churchill College di Cambridge. 
Nel 1974 ha iniziato una carriera diplomatica durata 38 anni, durante la quale ha svolto servizio in molti luoghi di cruciale importanza per gli interessi del nostro Paese, ma anche in molte sedi spesso difficili e pericolose, se non addirittura veri e propri teatri di guerra come: l’Iran, la Somalia, il Sudan, la Libia, il Bangladesh. Nel 1991è stato nominato per la prima voltaAmbasciatore d’Italia a Dhaka in Bangladesh e, negli anni a seguire, è stato insignito di una lunga serie d’incarichi sempre più importanti: Ambasciatore in Sudan, in Libia, in Egitto e qui Rappresentante italiano presso la Lega Araba. Nel gennaio del 2008, è stato nominato, al grado apicale della carriera diplomatica, Ambasciatore di grado.
 Per l’importanza e l’eccellenza del suo servizio ha ottenuto, inoltre, importanti onorificenze arabe e italiane, come quella di Cavaliere di Gran Croce concessa dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Saggista e scrittore, è stato anche impegnato nella stesura di molti articoli e saggi di analisi e politica internazionale, tradotti e pubblicati anche in inglese e arabo. Dal 2013 è presidente della casa editrice tifernate LuoghInteriori e presidente dell’Istituto Euro-Mediterraneo e per il Mondo Arabo.

Alessandro Cecchi Paone
Nato a Roma nel 1961, Alessandro Cecchi Paone è un famoso conduttore televisivo, giornalista e scrittore italiano. Nella capitale ha iniziato la propria carriera radiotelevisiva ed è diventato giornalista professionista, dopo la laurea a pieni voti in Scienze politiche. Personalità poliedrica e interessata, ha lavorato nelle maggiori emittenti televisive e radiofoniche italiane, coniugando i propri interessi per scienza, ambiente, attualità e cultura al mondo dell’editoria e della formazione. Ha debuttato in rai nel 1977, e per molti anni è stato attivo soprattutto nella divulgazione scientifica e culturale. È stato redattore e conduttore dei programmi culturali di Radio3 e insieme 

conduttore di Mister O, Test, Uno Mattina, Mattina2 e del Tg2; oltreché autore e conduttore di Cronaca in diretta. Anche sui canali Mediaset ha lavorato in programmi d’informazione e cultura come La Macchina del Tempo e Appuntamento con la Storia. È stato inoltre direttore e testimonial del canale culturale Marcopolo. A livello editoriale ha diretto il mensile «La macchina del tempo» e collabora con quotidiani e riviste. Oggi è Professore di Storia, Teoria e Tecnica del Documentario presso l’Università di Milano Bicocca e Napoli Suor Orsola Benincasa, insegnando giornalismo, marketing e comunicazione culturale in diversi Master italiani. All’impegno profuso nel mondo della comunicazione, Cecchi Paone ha unito l’interesse per la politica e la società. È stato attivista della Federazione Giovanile Repubblicana e consigliere nazionale WWF. Oggi è consigliere d’amministrazione, consulente e testimonial di diverse fondazioni.

Enzo Decaro
Celebre attore, regista e sceneggiatore italiano, Enzo Decaro è nato a Portici (Na) nel 1958. Laureato in Lettere moderne presso l’Università Federico II° di Napoli, inizia la propria carriera (che si dividerà fra teatro, Tv e cinema) nel mondo teatrale, quando fonda con Lello Arena e Massimo Troisi il trio comico “La Smorfia”. Con questo gruppo nel 1977 esordisce in televisione nello show di RaiUno Non Stop, e colleziona numerose altre apparizioni. Dopo lo scioglimento del trio, Decaro prosegue la sua attività, sia come regista, sia come attore. Prende parte a diversi film Tv e nel 1998 è protagonista nella famosa serie, in onda su Rai Uno, Una donna per amico, tra le prime fiction seriali di successo. Raggiunta la fama nazionale, Decaro porta avanti la propria carriera di attore televisivo interpretando moltissimi ruoli in fiction e sceneggiati rivolti al grande pubblico: Una donna per amico 2 (2000), Lo zio d’America (2002), Padri (2002),Madre Teresa (2003), Orgoglio 1 e 2 (2003), Noi (2004) ecc. Nel 2005 veste i panni dell’‘adorabile’ marito di Veronica Pivetti nella fiction Provaci ancora Prof, che tornerà a interpretare nel 2006 nella seconda serie Provaci ancora Prof 2 e nel 2008 in Provaci ancora Prof 3. Anche in ambito cinematografico la sua attività è stata molto intensa. È inoltre autore della trasmissione Tv Un poeta per amico e di alcuni documentari di ricerca. È docente di Scrittura creativa presso la Facoltà di Scienze della Comunicazione dell’Università di Salerno.

Anna Kanakis
Attrice e scrittrice italiana, Anna Kanakis nasce in Sicilia, a Messina, da padre greco e madre messinese. A soli quindici anni partecipa al concorso Miss Italia e lo vince. Un anno dopo inizia a calcare le passerelle più importanti della moda italiana. Negli anni Ottanta si trasferisce a Roma, dove trova la svolta professionale nell’incontro con l’amico Peppuccio Tornatore, che le consiglia di intraprendere la carriera cinematografica. Come attrice la Kanakis fa il suo esordio con il regista Luigi Magni, interpretando il forte ed esuberante ruolo di ‘banditesca’ nella pellicola O Re, con Giancarlo Giannini e Ornella Muti; a cui seguiranno oltre trenta film, in Italia e all’estero. Nel 2010 esordisce come scrittrice, con il romanzo Sei così mia quando dormi. L’ultimo scandaloso amore di George Sand. E nel 2011 pubblica il suo secondo romanzo L’amante di Goebbels. L’attrice e scrittrice ha inoltre un suo blog sul sito del Fatto Quotidiano.

Alessandro Masi
a Marino (Roma) nel 1960, Alessandro Masi è Storico dell’arte, Critico d’arte e giornalista; dal 1999 ricopre l’illustre carica di Segretario Generale della Società Dante Alighieri. È docente di Storia dell’Arte Contemporanea e di Arte contemporanea, critica e modelli espositivi presso l’Università Telematica UniNettuno e tiene corsi nei Master IULM eLUISS di Roma. Dopo la maturità scientifica e la laurea, conseguita nel 1986 presso la Facoltà di Lettere della Sapienza di Roma, è entrato nella Scuola di Specializzazione di Storia dell’Arte Medioevale e Moderna della stessa Facoltà, diretta da Corrado Maltese. Dagli anni Novanta ad oggi è stato titolare di molti incarichi didattici nel mondo accademico presso la Sapienza di Roma, l’Università del Molise, l’Università della Calabria, l’Università di Chieti/ Pescara e l’Università di Cagliari. I suoi studi sono incentrati sull’arte italiana negli anni dal Futurismo ai giorni nostri. È autore di diverse pubblicazioni monografiche e di saggi, e ha curato numerose mostre in molte città d’Italia. Nel 2001 ha diretto il Museo ‘Emilio Greco’ di Sabaudia, nel 2006 il Museo civico ‘Umberto Mastroianni’ di Marino e oggi è direttore del Museo ‘Pericle Fazzini’ di Assisi. Nel corso degli anni ha collaborato con numerose riviste d’arte e quotidiani nazionali (Avvenire, Il Tempo, Capital, Viaggi del Sole 24ORE e Io Donna). È stato direttore editoriale del trimestrale Terzocchio e oggi lo è della rivista telematica Artwireless. Tiene inoltre la rubrica Parole ritrovate su Sette, supplemento del Corriere della Sera.

Alberto Stramaccioni
Nato a Perugia nel 1956. Laureato in Lettere e Filosofia è giornalista professionista, e dal 1995 docente di Storia Contemporanea presso l’Università per Stranieri di Perugia. Collabora con l’Istituto italiano di studi storici, con la Fondazione Istituto Gramsci e l’Istituto per la Storia dell’Umbria contemporanea. Svolge attività di ricerca nell’ambito della storia politica e sociale contemporanea, sia in dimensione nazionale che internazionale, pubblicando numerosi studi sulla vita delle Istituzioni e sull’esperienza dei movimenti e delle culture politiche che si sono sviluppati nell’Ottocento e nel Novecento. Per due legislature è stato parlamentare alla Camera dei Deputati.

Daniela Lombardi
È nata a Prato ed è laureata in Lettere moderne. È giornalista, scrittrice e sceneggiatrice. Ha un ufficio stampa che segue personaggi del mondo dello spettacolo di chiara fama, pittori e scrittori. Ha sempre amato scrivere e ha pubblicato romanzi, fra cui Salta la fossa e vola, tratto da una sua sceneggiatura premiata da Cinzia Th Torrini: un giallo da cui il grande Giorgio Albertazzi sta cercato di realizzare un film. Ha scritto per La notte, Repubblica, La Nazione, Il Tirreno, Gioia, Diva e Donna e per molti altri quotidiani e riviste. Ha inoltre presentato per diversi anni programmi culturali TV a circuiti nazionali. Tra i suoi numerosi impegni ha anche lavorato per la Biennale di Venezia 2015.

articolo pubblicato il: 25/02/2016

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it