torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

musica
doppio appuntamento

al Vayu House Concerts di Napoli


Venerdì 5 febbraio (ore 20:30) il Vayu House Concerts apre le porte a Chiara Vidonis. Per la prima volta a Napoli, la cantautrice triestina presenterà il suo primo disco che si intitola “Tutto il resto non so dove” (Goodfellas, 2015), un disco vario e denso, di musica e testi mai scontati, dagli arrangiamenti brillanti, dalla metrica affilata e stimolante. La produzione del disco, curata dalla stessa Vidonis, si avvale di musicisti in perfetta sintonia con l’universo musicale che la circonda; il rock in tutte le sue declinazioni, da quella che sfiora il punk ad un’intensa attitudine pop: Daniele Fiaschi (chitarre), Andrea Palmeri (batterie), Simone De Filippis (synth, basso, ipad, produzione), Stefano Bechini (sound engineer, produzione).

Sabato 6 febbraio (ore 20:30) è la volta del pianista e compositore napoletano Bruno Bavota. I suoi intimi e caldi brani al pianoforte esprimono un romanticismo lirico, un suono familiare che accarezza e avvolge l’ascoltatore. Bavota adora le armonie e con il suo tocco delicato, è riuscito a creare un suono unico, riconoscibile al primo ascolto.L’amore per la musica è arrivato “solo” all’età di vent’anni. La musica ha salvato la sua vita, coprendolo con un enorme e caldo abbraccio, dal quale vengono fuori costantemente le emozioni più profonde del suo animo. Qualche anno dopo scoprirà il pianoforte, le cui corde sostituiscono quelle del suo cuore, condividendo la sua canzone d’amore al mondo.

Il suo ultimo disco, “Mediterraneo” è un’ode alla vita ed alle emozioni. Seguendo la sua naturale ispirazione, Bavota ha registrato l’album in un solo giorno in studio e totalmente al buio. Un esperimento realizzato in solitudine nella sua stanza e riproposto al pubblico durante il suo tour in Giappone lo scorso marzo. Bavota ha cercato di guidare gli ascoltatori nella sua stanza, per fargli sentire le sue emozioni e creare un’armonia di anime. Nelle sue undici piéce racchiude episodi intimi come il suono della pioggia d’autunno o il caldo rumore dei martelletti sul feltro.

Data la limitatezza dei posti, per partecipare alla serata è obbligatoria la prenotazione.

Vayu House Concerts Venerdì 5 febbraio ore 20:30 Chiara Vidonis Sabato 6 febbraio ore 20:30 Bruno Bavota

Info e prenotazioni: vayuhouseconcerts@gmail.com

Il Vayu House Concerts, attivo dal 2010, non è un live-club comune. È stato il primo a portare a Napoli il formato “House Concerts”. È un luogo creato per abbattere il muro tra musicista e pubblico, senza palco, in un’atmosfera intima, dettata dal naturale silenzio e rispettoso ascolto del pubblico, il tutto unito ad un’ottima acustica fa si che un semplice concerto si converta in un’esperienza, unica per spettatore e musicista. Alle serate possono accedere un numero limitato di persone, a cui viene dato l’indirizzo poche ore prima dell’inizio del concerto.

articolo pubblicato il: 03/02/2016

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it