torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

cinema
"The Inerasable"

al Far East Film Festival di Udine


Con la splendida ghost story The Inerasable (Indelebile), nuovo capitolo della gloriosa epopea J-Horror, ritorna sullo schermo del Far East Film Festival di Udine uno dei registi (anzi: degli autori) più visionari e prolifici del cinema giapponese: Nakamura Yoshihiro! Se, ovviamente, è ancora troppo presto per svelare la diciottesima line-up del FEFF (le date, ricordiamo, vanno dal 22 al 30 aprile), l’arrivo del nerissimo The Inerasable, in anteprima Europea, rappresenta una ghiotta anticipazione. Anticipazione che Udine diffonde in perfetto sincronia con Tokyo dove l’uscita del film è stata annunciata dalla Shochiku per domani 30 gennaio (in Giappone, la notizia della partecipazione del film di Nakamura a Udine è stata annunciata oggi stesso!).

Vecchio amico del FEFF (ricordiamo, nel corso degli anni, titoli come The Glorious Team Batista, Fish Story, Golden Slumber, The Triumphant General Rouge, fino ai più recenti See You Tomorrow, Everyone e The Snow with Murder Case), Nakamura - anche sceneggiatore dello splendido horror Dark Water diretto da Nakata Hideo - traduce questa volta in immagini le buie parole di un una best-selling horror novel: Zange di Ono Fuyumi.

The Inerasable - ritorno di Nakamura all’horror dopo circa 10 anni - comincia con una lettera: la riceve una scrittrice, una vera e propria stella della letteratura mystery, scoprendo che una donna si è messa a indagare su una stranissima catena di suicidi. Cosa si nasconde dietro a queste morti? E queste morti come si collegano all’attività della scrittrice? L’enigma s’infittisce fino a quando, piano piano, viene a galla la verità…

I 60 titoli del #FEFF18 (hashtag ufficiale) attingeranno, come sempre, alle migliori produzioni dell'ultima stagione cinematografica (blockbuster, cult movie, outsider su cui scommettere, ma anche “oasi d’autore” da tutto l’Estremo Oriente) e il calendario, ancora una volta, sarà impreziosito da un fittissima rete di eventi collaterali (mostre, conferenze, incontri).

articolo pubblicato il: 01/02/2016

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it