torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

teatro
"Il capo dei miei sogni"

al Teatro de' Servi di Roma


Commedia vincitrice della III Edizione del Concorso “Una commedia in cerca di autori” La Bilancia Produzioni presenta Dal 26 gennaio al 14 febbraio 2016

“Il capo dei miei sogni”

di Sara Palma e Daniele Benedetti

Con Massimiliano Vado – Il capo Lamberti Ussi Alzati - Anna Marcella Formenti - Marina Michele Costabile - Sergio Flavio Francucci – Fausto

Regia di Roberto Marafante

Scene Giuliano Kossuth – Costumi Marco Maria Della Vecchia 22-23-24 gennaio 2016 – anteprime Teatro Marconi

Il centro di produzione teatrale La Bilancia - che gestisce il Teatro de’ Servi di Roma e il Teatro Martinitt di Milano - ha indetto, per il terzo anno consecutivo, il concorso per emergenti “Una commedia in cerca di autori®”, con l’obiettivo di stimolare il tessuto drammaturgico nazionale, proseguendo così il proprio importante percorso di rivalutazione della Commedia italiana, genere virtuoso che affonda le sue radici nella cultura e nella tradizione del nostro paese. Il copione vincitore della terza edizione è stato “IL CAPO DEI MIEI SOGNI”, primo testo teatrale uscito dalle penne dei quarantenni romani Sara Palma e Daniele Benedetti, autori di cinema e documentari. La commedia diretta da Roberto Marafante e interpretata da Massimiliano Vado, Ussi Alzati, Marcella Formenti, Michele Costabile e Flavio Francucci, sarà in scena al Teatro de’ Servi di Roma dal 26 gennaio al 14 febbraio 2016, per proseguire poi in tournée in varie piazze italiane. Quando si dice volgere al positivo un evento negativo: questa originale commedia potrebbe esserne il manifesto. La vicenda è ambientata nel mondo del lavoro dove domina oggi più il licenziamento che l’assunzione. In un’azienda in crisi arriva un Manager tagliatore di teste (Massimiliano Vado), che sente stranamente il dovere di trovare una soluzione costruttiva al personale che sta per mettere alla porta. D’altra parte egli stesso è in cattive acque e i suoi dipendenti sono persone ricche di aspirazioni mai realizzate. Insomma tutti hanno bisogno di trovare un loro scopo nella vita. Così, con una scrittura fluida, in un clima di comicità intelligente e dentro un’inconsueta analisi del nostro tempo, tagliente e al contempo tenera, si consuma lo strano rapporto tra un capo e i suoi subalterni che alla fine farà dire: è “il capo dei miei sogni”.

La trama - Il dottor Lamberti, stimato e super professionale creativo pubblicitario è strozzato dai debiti di gioco e vittima di un allibratore. Un gruppo di irresistibili impiegati contabili di una nota agenzia pubblicitaria se lo ritrova come capo. Lo adoreranno, ma lui non è lì per ciò che pensano: il suo ingrato compito è quello di licenziarli tutti. Lamberti raggiungerà il suo obiettivo percorrendo una strada…creativa! Una volta individuate le loro peraltro non nascoste velleità, molto semplicemente li spingerà a rincorrere a gambe levate ognuno i propri sogni e il licenziamento a quel punto verrà vissuto come l’occasione per cominciare una nuova vita. E anche se non tutti riusciranno a realizzare i propri sogni, anche se questa opportunità costringerà alcuni di loro a fare i conti con i propri limiti, comunque, alla fine Lamberti li aiuterà tutti. Questo capo, meschino e subdolo, sarà davvero il capo dei loro sogni?

Tournée Il Capo dei miei sogni: Città della Pieve - Teatro comunale, 16 febbraio Concorezzo - Teatro Comunale, 17 febbraio Milano - Teatro Martinitt, 18 febbraio-6 marzo Torino - Teatro Erba, 8-13 marzo Seregno - Cine Teatro San Rocco 16-17 marzo Varedo - Teatro Ideal, 18 marzo Cesano Boscone - Teatro Cristallo, 5 aprile Busto Arsizio - Teatro Sociale, 7 aprile Gorgonzola – Sala Argentia Cinema Teatro, 8 aprile

Gli autori

Sara Palma - Nata e cresciuta a Roma, a 17 anni decide che la sua città è Londra. I genitori non sono d'accordo e dovrà aspettare altri sette anni per andarci. Ci va, se ne innamora e ci resta per un bel po'. Rientrata in Italia fatica a trovare lavoro, ma dopo tanto penare scopre che non se cava male con l'organizzazione e la scrittura. Entra così nel mondo dello spettacolo: si divide tra copioni, sceneggiature, documentari e format televisivi. Continua a nutrire un grande amore per il cinema e i saggi. Sviluppa un'insana passione per il teatro.

Daniele Benedetti - Nato e cresciuto a Roma, svolge diversi lavori prima di approdare al mondo della grafica. Come grafico collabora a numerosi progetti all'interno del mondo dello spettacolo. Dopo aver partecipato alla scrittura di sceneggiature per docufiction e format televisivi, si cimenta per la prima volta nella stesura di un copione teatrale. Amante dello sport, del cinema e della musica coltiva un’insana passione per Clint Eastwood, Bruce Springsteen e i Pearl Jam

articolo pubblicato il: 20/01/2016

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it