torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

spettacolo
Poesia e musica

al XXIX Liszt Festival di Albano


Omaggio a Leopardi e Chopin: Paola Pitagora al 29° Liszt Festival di Albano

Poesia e musica della notte al chiaro di Luna

Sala Nobile Palazzo Savelli, Piazza Costituente, 1 – Albano, Roma Sabato 9 gennaio 2016, h. 18.00 – Ingresso Gratuito

Unire le parole di uno dei massimi poeti italiani mai esistiti, alle note di un musicista unico, per raccontare l’Italia del grande Romanticismo e non solo: questo è l’obiettivo di "Poesia e musica della notte al chiaro di Luna", toccante omaggio a Leopardi e Chopin che Paola Pitagora insieme ad Anna Lisa Bellini proporrà il 9 gennaio 2016 al 29° Liszt Festival nella storica cornice della Sala Nobile di Palazzo Savelli di Albano. "Poesia e musica della notte al chiaro di Luna": un incontro unico tra il "poeta dei poeti" e il "poeta del pianoforte", per cantare la luna e la notte tra musica e parole. Leopardi e Chopin contemporanei e ardenti nello spirito, spesso si trovavano a contemplare la Luna e, seppur molto lontani l'uno dall'altro, entrambi a essa chiedevano consiglio e si ispiravano. Le loro opere si abbinano magicamente, i loro sono due universi poetici simili e attualissimi, in cui i sentimenti più intimi trovano la loro espressione più pura. Spettacolo-recital di rara intensità, "Poesia e musica della notte al chiaro di Lunacon l'intento di svelare le mille sfumature di una delle personalità più affascinanti della letteratura italiana. Citazioni dal Diario Giovanile - A Silvia – La sera del dì di festa - Le ricordanze – Il passero solitario – Ad Arimane – L’Infinito – All’Italia - A se stesso , di Giacomo Leopardi, si alternano con composizioni di Chopin. I brani proposti sono tratti dai suoi Notturni, Valzer, Preludi, Studi, Improvvisi, composizioni assai varie e diverse tra loro ma tutte pervase da intense emozioni: una sorta di “tavolozza dell’anima” dove passa tutto il mondo interiore di Chopin e tutto il suo immaginario, fra le miosteriose componenti che rendono miracolosa la sua musica.

Dopo l’appuntamento del 9 gennaio con Paola Pitagora, il Liszt Festival di Albano continua domenica 17 gennaio con “Mia Dolcissima Clara”, spettacolo dedicato a Robert e Clara Schumann con Giacomo Zito e Chiara Di Stefano e i Solisti del Festival Liszt (Maurizio D’Alessandro al clarinetto, Giovanni Borrelli alla viola, Andrea Feroci al pianoforte). A chiudere il Liszt Festival, il 24 gennaio 2016, sarà un’ospite internazionale dalla grande personalità musicale: la pianista russa Sofya Gulyak tra le maggiori interpreti del panorama internazionale che eseguirà musiche di Liszt, Chopin Mussorsgji.

Il 29° Liszt Festival di Albano è organizzato da Amici della Musica Cesare De Sanctis, in collaborazione con Comune di Albano e Ass.to alla Cultura, Turismo e Spettacolo, con la Direzione Artistica di Maurizio D’Alessandro e il patrocinio di Ambasciata di Ungheria, Istituto Balassi - Accademia d’Ungheria in Roma, Franz Liszt Memorial Museum Budapest. Tutti i concerti si svolgeranno ad Albano, presso la Sala Nobile Palazzo Savelli (Piazza Costituente, 1), alle 18.00. INGRESSO GRATUITO (tranne il concerto del 17 gennaio) Per info: www.amicidellamusicaalbano.it info al 069364605

articolo pubblicato il: 02/01/2016

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it