torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

arte e mostre
"Immagini per il Grand Tour"

all'Istituto Centrale per la Grafica di Roma


Immagini per il Grand Tour. La Stamperia Reale Borbonica dall'11 dicembre 2015 al 6 marzo 2016 inaugurazione 10 dicembre 2015 ore 18,00 Roma, Istituto centrale per la grafica, Museo dell'Istituto

Dall'11 dicembre 2015 al 6 marzo 2016 il Museo dell'Istituto centrale per la grafica organizza la mostra Immagini per il Grand Tour. La Stamperia Reale Borbonica, in collaborazione con il Segretariato Regionale del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo per la Campania ed il Museo Archeologico Nazionale di Napoli.

Le opere esposte illustrano la varietà e la qualità della produzione editoriale della Stamperia Reale di Napoli – fondata da Carlo di Borbone nel 1748 all'interno di Palazzo Reale - presentando una selezione di matrici e stampe, scelte tra quelle realizzate dal centro editoriale partenopeo tra il XVIII e il XIX secolo.

La mostra offre un'ampia panoramica degli alti livelli culturali della società che si muoveva intorno alla corte borbonica: dal progetto di costruzione della Reggia di Caserta di Luigi Vanvitelli (Dichiarazione dei disegni del Reale Palazzo) alle riproduzioni dei dipinti della pinacoteca farnesiana o dei costumi tradizionali del Regno, fino a spaziare alla paleontologia, alla botanica, alla geografia, alla fisica, come nel caso del primo libro italiano dedicato al nuoto e alla teoria del galleggiamento (L’uomo galleggiante). Ma la vera specializzazione di questa “casa editrice” del XVIII secolo si manifesta con l'ambiziosa impresa editoriale delle Antichità di Ercolano esposte (1757-1792), l'opera più importante dedicata all'archeologia del XVIII secolo, che contribuì a plasmare il gusto della cultura europea del tardo Settecento e inizio Ottocento, riproducendo gli straordinari ritrovamenti degli scavi, e non solo, in volumi di grande pregio destinati a un pubblico colto e facoltoso.

Nella prima sala del Museo dell'Istituto sono esposte le incisioni tratte dalle Antichità di Ercolano esposte; nella seconda le incisioni di traduzione da alcuni importanti dipinti della Collezione Farnese (da Correggio, Giulio Romano, Guercino) e nella terza le incisioni tratte da pubblicazioni monografiche dedicate a diversi argomenti: i papiri, i costumi del Regno, i terremoti, l'eruzione del Vesuvio, il primo trattato sul nuoto e i progetti per la Reggia di Caserta di Vanvitelli.

Nel 2011 la Direzione Regionale per i Beni culturali e Paesaggistici della Campania e il Museo Archeologico nazionale di Napoli hanno affidato all'Istituto 200 matrici della Reale Stamperia, selezionate entro un nucleo di quasi 6000 lastre. Dai rami, restaurati dal Laboratorio diagnostico per le matrici dell'Istituto centrale per la grafica, secondo specifici protocolli, sono state tratte le relative stampe di documentazione post restauro, tirate dai calcografi con il metodo tradizionale utilizzando l’unico torchio manuale tra quelli storici della stamperia dell’Istituto. In questa occasione sono state prodotte le cartelle di stampe donate ai Ministri del turismo durante il XIII Forum europeo del Turismo svoltosi a Napoli nel 2014.

Il catalogo, edito da Edizioni Scientifiche Italiane, è a cura di Maria Rosaria Nappi e contiene le introduzioni di Gregorio Angelini, Maria Antonella Fusco, Luca Maggi, Valeria Sampaolo; i testi sono di Rita Bernini, Angela Cerasuolo, Katia Fiorentino, Gabriella Mansi, Maria Rosaria Nappi, Ciro Salinitro, Valeria Sampaolo, Luigi Zuccarello.

Informazioni utili Sede: Roma, Istituto centrale per la grafica, Museo dell'Istituto, via della Stamperia, 6 inaugurazione: 10 dicembre 2015 ore 18.00 date/orario: dall'11 dicembre 2015 al 6 marzo 2016 da lunedì a sabato dalle ore 10.00 alle ore 19.00 e domenica 3 gennaio, 7 febbraio, 6 marzo. Eventuali aperture straordinarie (Natale e Capodanno) saranno comunicate sul sito www.grafica.beniculturali.it e su Facebook ingresso libero. Visite guidate gratuite a cura del Servizio educativo; prenotazione obbligatoria sul sito www.grafica.beniculturali.it Non è possibile accedere all'Istituto con bagagli, zaini o borse di grandi dimensioni. Non è disponibile il servizio di guardaroba.

articolo pubblicato il: 04/12/2015

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it