torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

libri
"La musa di Hemingway"

di Nicola Morgantini


In libreria Nicola Morgantini

La musa di Hemingway
Memorie e tormenti di Adriana Ivancich

"C’erano le sue lettere, certo, ma che cosa confermavano, in fondo? Solo che nei momenti in cui le aveva scritte provava amore per lei. Momenti, attimi, che sono preceduti e seguiti da altri attimi. La scrittura fissa le parole sulla carta. Vuole rendere immutabile ciò che per sua natura è mutevole. La scrittura dunque inganna. Questo Ernest non glielo aveva mai detto"

In libreria per Effequ “La musa di Hemingway. Memorie e tormenti di Adriana Ivancich” di Nicola Morgantini, il nuovo romanzo della collana Dodicidiciannove.

Adriana Ivancich, scrittrice e disegnatrice di talento, conosce Ernest Hemingway a Venezia, nel 1948. Lei ha 18 anni, lui 50. Tra loro nasce una grande amicizia e un sodalizio letterario. Ispirato da Adriana, Ernest scrive Di là dal fiume e tra gli alberi e Il vecchio e il mare, che gli apriranno la strada al Nobel. Ma la relazione porta con sé anche tante, troppe maldicenze: Adriana si sente schiacciata e l’amicizia s’interrompe. Ernest qualche anno dopo si suicida. Lei, da allora, vuole solo dimenticare. Ma dimenticare significa rinunciare a una parte di sé e scivolare, inesorabilmente, nella depressione: non bastano una vita agiata, un marito, dei figli; non riempiono il vuoto. Ricordare diventa perciò necessario, e lo strumento per dare forma a questi ricordi e ricongiungersi con se stessa è proprio la scrittura. L’esito, tuttavia, non sarà quello sperato.

Nicola Morgantini ha pubblicato con Effequ Coi piedi per terra, romanzo tradotto nel 2007 in Germania dalla editrice Rowohlt col titolo Wenn Engel lieben.

articolo pubblicato il: 01/12/2015

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it