torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

teatro
"Is, Is Oil"

a Teatri di Vita di Bologna


Il “Petrolio” di Pasolini è “Is, Is Oil” per Andrea Adriatico

Debutto a Bologna in occasione dei 40 anni dalla morte del poeta (Teatri di Vita, 28 ottobre-1 novembre 2015)

Andrea Adriatico porta in scena una riflessione teatrale ispirata all’opera incompiuta di Pier Paolo Pasolini “Petrolio”. Lo spettacolo “Is, Is Oil” debutterà mercoledì 28 ottobre 2015, con repliche fino a domenica 1 novembre (ore 21; domenica ore 17), a Teatri di Vita (via Emilia Ponente 485, Bologna; info: www.teatridivita.it, 051.566330). I posti sono limitati. Lo spettacolo, prodotto da Teatri di Vita, con il sostegno di Comune di Bologna, Regione Emilia-Romagna e MIBACT, è inserito in “Più moderno di ogni moderno. Pasolini a Bologna” (settembre 2015 - marzo 2016) – Progetto speciale promosso da Comune di Bologna e Fondazione Cineteca di Bologna, nell’ambito delle iniziative Pasolini 1975/2015 riconosciute dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo.

Ispirato all’opera incompiuta di Pasolini “Petrolio”, lo spettacolo di Andrea Adriatico è una riflessione sulle trasformazioni sociali dagli anni 50 a oggi, su ciò che invece non è cambiato, su ciò che potrebbe travolgere il nostro futuro, sulle perturbazioni della coscienza e dell’eros. Una Visione per Appunti, come il poema interrotto, che ci conduce tra l’Italia, il Medio Oriente e altri orizzonti, seguendo la puzza di petrolio e di sesso… Andrea Adriatico torna così a confrontarsi con Pasolini, dopo oltre 10 anni dall’acclamato allestimeno della tragedia “Orgia”, con una personale rilettura della sua opera incompiuta. “Petrolio” è un vastissimo e folgorante affresco simbolico dell’attualità, nel quale Pasolini racconta la grande trasformazione antropologica degli italiani fra gli anni 50 e gli anni 70, così come le grandi manovre occulte che intrecciano affarismo, mafia e politica. “Petrolio” è l’intreccio di diverse narrazioni. E’ la storia dell’ingegnere Carlo, che si sdoppia nel sociale Carlo di Polis e nel sensuale Carlo di Tetis, ciascuno dei quali modifica la propria anatomia sessuale assumendo i caratteri femminili e inoltrandosi in una riscoperta oltraggiosa del sesso. Ed è la storia dell’Eni, il colosso petrolifero italiano, che gestisce la principale fonte di energia, tra gli intrallazzi politici e la grande criminalità. Ma è anche la serie di visioni esoteriche o mitologiche, che interpretano in grandi affreschi visionari le metamorfosi epocali.

Lo spettacolo, prodotto da Teatri di Vita, ricuce alcuni dei mille fili di cui è intessuto il romanzo, ponendosi al tempo stesso come una riflessione sulle trasformazioni sociali e antropologiche dell’Italia, una analisi delle dinamiche di potere, un attraversamento delle mitologie, uno scavo nei meandri dell’eros, e un omaggio a Pasolini a 40 anni dalla morte del più lucido intellettuale italiano del dopoguerra. Andrea Adriatico compone partiture della parola e dello spazio, facendo base nella “casa” bolognese di Teatri di Vita creata nel 1993: spettacoli che spesso incontrano drammaturgie dense come quelle di Bernard-Marie Koltès, Pier Paolo Pasolini, Samuel Beckett, Copi, Elfriede Jelinek, interlocutori privilegiati di un modo autorale di creare concerti di corpi e voci, attraversando con i suoi lavori numerosi festival dalla Biennale Teatro al Festival Orizzonti, dallo Short Theatre a Santarcangelo. Al cinema racconta rimozioni intime (nei film drammatici Il vento, di sera; All’amore assente) e pubbliche (nei documentari +o- il sesso confuso. racconti di mondi nell’era aids, e Torri, checche e tortellini), presentate e premiate in festival internazionali.

TEATRI DI VITA Centro Internazionale per le Arti della Scena via Emilia Ponente 485 - 40132 Bologna - Italia tel&fax +39.051.6199900 http://www.teatridivita.it

articolo pubblicato il: 22/10/2015

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it