torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

teatro
"Sarto per signora"

al Teatro Gentile di Fabriano


Domenica 25 ottobre Sarto per signora di Georges Feydeau diretto da una regista di spessore come Valerio Binasco e interpretato da un attore dalla grande verve comica come Emilio Solfrizzi e da una dama del grande teatro come Anita Bartolucci, attrice di razza che torna ad esibirsi sul palcoscenico della sua regione natale, inaugura la stagione 2015/2016 del Teatro Gentile di Fabriano promossa dal Comune di Fabriano e dall’AMAT e realizzata con il contributo di Regione Marche e Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo. Dopo Fabriano, lo spettacolo sarà al Teatro Lauro Rossi di Macerata il 27 e 28 ottobre e al Teatro della Fortuna di Fano dal 30 ottobre al 1 novembre.

Con lo spettacolo a Fabriano torna anche l’iniziativa Pagine di scena, serie di incontri alla Biblioteca multimediale Romualdo Sassi su come nasce un’opera, quale potenziale teatrale si nasconde sotto un testo per scoprire le pagine, gli autori e i personaggi che hanno ispirato i registi e i coreografi protagonisti della stagione al Teatro Gentile. Il primo appuntamento, Il vaudeville di Georges Feydeau a cura di Maria Elisa Montironi Università degli Studi di Urbino “Carlo Bo”, è venerdì 23 ottobre alle ore 18

Scambi d’identità, sotterfugi, equivoci, amori segreti sono gli elementi base per questo divertente spettacolo. La commedia è ambientata a Parigi e narra del dottor Molineaux, fresco di matrimonio ma dai dubbi comportamenti coniugali. Il protagonista in questione, infatti, avendo un animo libertino, tradisce la moglie con un’avvenente signora e per poter incontrare la sua amante senza destare alcun sospetto si finge sarto, creando così una serie di simpatiche ed esilaranti gag che coinvolgono tutti i protagonisti della pièce.

“È talmente pura l’arte comica di Feydeau - afferma il regista Valerio Binasco - che molti miei colleghi ne restano imbarazzati. Io invece ritengo Feydeau uno dei più grandi autori del mondo. C’è una poesia tutta speciale, nell’arte di far ridere. Ed è la poesia dei ‘caratteri’. Dell’umanità stramba. Che si ficca in situazioni impossibili, e ne esce all’ultimo secondo con un impossibile balzo. È il balzo che tutti vorremmo saper fare. Lo sguardo di Feydeau sui temi più importanti della vita (come l’amore, il matrimonio, il successo sociale) è talmente immorale e superficiale, che sembra riscattare beffardamente la pesantezza della vita. Ha fatto scandalo ai suoi tempi, e in modo diverso continua a farlo. Un tempo era uno scandalo legato ad eccessive libertà sessuali. Oggi lo scandalo è intimo, quasi ideologico, e deriva non più dalla sua immorale superficialità, ma dalla sua capacità di suggerire un senso della vita talmente lieve e godibile, da farci desiderare di essere immuni da ogni peso, da ogni responsabilità, come tutti i suoi personaggi, del tutto immuni da qualsiasi senso di colpa”.

Completano il cast dello spettacolo - prodotto da ErreTiTeatro30 - Viviana Altieri, Barbara Bedrina, Fabrizio Contri, Cristiano Dessì, Lisa Galantini, Simone Luglio, Elisabetta Mandalari. La scena è di Carlo De Marino, le luci di Pasquale Mari, i costumi di Sandra Cardini e le musiche di Arturo Annecchino.

Per informazioni: Fabriano 0732 3644, Macerata 0733 230735, Fano 0721 800750, AMAT 071 2072439, www.amatmarche.net. Inizio spettacoli: Fabriano ore 18 (e non ore 17 come precedentemente comunicato), Macerata ore 21, Fano venerdì e sabato ore 21 domenica ore 17.

articolo pubblicato il: 22/10/2015

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it