torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

cronache
il cibo del futuro

conferenza sull'alimentazione con gli insetti a Lodi


In Italia è ancora visto come un tabù, o, peggio, come una profanazione della tradizione alimentare del Bel Paese, ma in molte parti del mondo (Europa, Asia, Africa) si mangiano normalmente insetti: locuste, grilli, cavallette ed altro. Un cibo nuovo, seppur antico, sicuro, nutriente, gustoso, che inizierà presto ad essere proposto in Italia, tanto che è attesa nel 2016 una nuova legge, attualmente in gestazione, che regolamenterà l’entomofagia.

ne parlerà venerdì 9 ottobre al Parco Tecnologico di Lodi, con esperti della FAO e ricercatori italiani e internazionali. La conferenza è organizzata da ItalBugs, un’associazione che è diventata una start up di ricerca scientifica del Parco Tecnologico di Lodi la cui attività è finalizzata all’estrazione di estratti e molecole attive da insetti per prodotti alimentari innovativi.

Di insetti edibili si è parlato anche in Expo2015: i modelli di cibo sui quali l’umanità ha puntato non sono più sostenibili per la salute e l’ambiente. Da un lato si deve soddisfare la crescente richiesta alimentare dovuta all’incremento demografico (9 miliardi di persone nel 2050) e al cambiamento della dieta dei Paesi in via di sviluppo (più proteine animali). Dall’altro è essenziale diminuire il consumo delle risorse naturali a favore di una maggiore eco-sostenibilità agro-industriale.

articolo pubblicato il: 06/10/2015

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it