torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

teatro
"Maigret al Liberty bar"

al Teatro Manzoni di Roma


Maigret al Liberty bar

di Georges Simenon

Con Paola Gassman - Pietro Longhi - Miriam Mesturino

regia Silvio Giordani

La nostra passione per Simenon ci ha spinto a mettere in scena una delle storie di Maigret che hanno un più sicuro impianto teatrale in modo da essere realizzate in palcoscenico senza soffrire. In questa operazione, che sta suscitando un enorme interesse presso gli innumerevoli cultori del mito di Maigret, vogliamo trasmettere al pubblico la stessa atmosfera e le stesse suggestioni raccontate da Simenon nei suoi romanzi, curando il profilo psicologico dei personaggi e la accurata descrizione dei luoghi e delle circostanze. Si tratta infatti di una vera novità assoluta per il teatro italiano. In “Maigret al Liberty Bar” , cercando di scoprire l’assassino di Mister Brown, Maigret vive un’esperienza straordinaria, fuori dal normale anche per un uomo della sua tempra, diventando quasi Mister Brown a sua volta. Solo così l’investigatore comincia a capire chi fosse la vittima, quale genere di vita, o meglio, di doppia vita conducesse e cosa lo avesse spinto a trascurare gli ozi dorati della Costa Azzurra per trascorrere intere giornate nel buio retrobottega del Liberty Bar. In questo gioco di atmosfere, Maigret (PIETRO LONGHI) incontra due personaggi femminili straordinari: Jaja (PAOLA GASSMAN) e Sylvie (MIRIAM MESTURINO). Jaja è una donna piena di passione, fragilità, gelosia, tenerezza e rimpianti, alla ricerca di una ottusa felicità fatta di ubriacature e voglia di normalità. La padrona del Liberty Bar ha costruito insieme a Brown e alla giovane prostituta Sylvie un microcosmo nebuloso e comodo, una sorta di piccolo nirvana privato che ricorda una fumeria d’oppio. Qualcosa però ha rotto quel delicato tessuto connettivo umano fatto di relitti che cercano pace senza riscatto. In questo oblio, doloroso e sereno, in quest’isola nebbiosa, deve penetrare Maigret per scoprire la verità. Con la sua umanità, il commissario intuisce la rete di relazioni intime e disperate che c’è dietro al racconto semplice di una morte per omicidio. Il Maigret di Longhi diventa parte del paesaggio, bevendo con Jaja fino allo stordimento, spiando Sylvie e la sua avvenenza brutale di giovane prostituta. Alla fine Maigret verrà a capo del mistero, rivelando a se stesso ciò che è accaduto, ma forse, questa volta ciò che è accaduto non è poi così importante. Le sue ultime parole in commedia saranno : “affaire terminée, je rentre demain….oui…qu’est-ce que c’ètait que cette histoire..?(un temps) Une histoire d’amour ! Oui, Madame Maigret….une histoire d’amour qui a mal tourné…”

Al teatro Manzoni di Roma dal 29 settembre al 25 ottobre A Torino dal 10 al 15 novembre 2015, a novembre anche, Il 7 a Oleggio e l’8 A Empoli.

Teatro Manzoni di Roma - Via Montezebio,14/c (piazza Mazzini_ zona Prati) Botteghino dal Lunedì al Sabato dalle 10,00 alle 20,00 Domenica dalle 11,00 alle 13,00 e dalle 15,00 alle 20,00 Tel. 063223634 - 063223538 - Fax 06:3203648 Email: manzoni.promozioni@libero.it Biglietto intero: € 23,00
Orari: dal Martedì al Venerdì ore 21,00 Sabato ore 17,00 e 21,00 Domenica ore 17,30 15 Ottobre ore 17,00 e 21,00 20 ottobre solo ore 19,00

articolo pubblicato il: 02/10/2015

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it