torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

musica
"Voci dalla Strada"

a Genova


Musica che incontra parole, le accompagna, le valorizza. Così, dall'incontro di due linguaggi, musicale e letterario, nasce il progetto "Voci dalla Strada", una raccolta di dodici brani originali di musica vocale composti da Michele Trenti, presentati in prima esecuzione assoluta il prossimo sabato 3 ottobre 2015 presso la Chiesa di Santa Maria del Prato di Albaro a Genova (Piazza Leopardi, ore 21.00, ingresso libero). Il compositore genovese Michele Trenti, per la presentazione, si rifà così alla storica “Accademia”, in voga alla fine del Settecento e all'inizio dell'Ottocento organizzata da musicisti e/o compositori per presentare proprie opere inedite mai eseguite prima (a queste sono ricorsi Beethoven, Mozart, Liszt e Paganini solo per citarne alcuni). L’esecuzione del concerto - che sarà registrato dal vivo (sia in formato audio, sia video) e diventerà un cd e un dvd - è affidata all’Accademia Vocale di Genova diretta da Roberta Paraninfo, ed in particolare al GVE Genoa Vocal Ensemble e l’Ottetto Vocale Misto; le parti solistiche sono affidate a Giulia Beatini accompagnata al pianoforte da Valentina Messa.

“Voci dalla Strada” è una raccolta di brani scritti dal 1987 ad oggi, ispirata più che a testi letterari, ad esperienze di vita vissuta raccontate da persone in situazione di particolare sofferenza e difficoltà, e alle quali Trenti ha voluto ridare dignità attraverso la musica. Tematiche amorose, poetiche, religiose che accompagnano l’ascoltatore in un percorso di riflessione interiore: nei “Sei Rispetti” - su testi anonimi del XVII secolo, reminiscenza, in chiave moderna, della Chanson polifonica rinascimentale - i testi descrivono la giornata di un innamorato che, in diverse ore del giorno, intona il proprio canto all'amata; i testi "Preghiera alla pioggia", "Nell'antica luce delle maree" e "Oboe sommerso" che compongono le “Tre liriche di Quasimodo” (per mezzosoprano e pianoforte) sono stati scelti perché particolarmente adatti ad essere messi in musica proprio per le loro caratteristiche fondamentali: la ricercata ma mai pretestuosa ricchezza di immagini della natura, il forte legame con la propria antica terra, il vocabolario raffinato e sovente onomatopeico; “Corona di spine”, messo in musica per coro femminile, è una raccolta di testi non letterari, tratti da scritti autobiografici di giovani donne in situazioni di profonda sofferenza; “Parole di Madre Teresa”, a otto voci miste, è una raccolta composta nel novembre 2014 e costituita da quattro brani che sono testimonianza di vita vissuta nell'ottica cristiana; di gennaio 2014, per nove voci miste, è una versione dell’“Ave Maria” sul testo latino della preghiera. Infine, “1 aprile 2015” è in assoluto il brano più recente scritto pochi giorni dopo il tragico incidente nel quale ha perso la vita il nipote di Michele, Matteo Trenti al quale il concerto è dedicato; non vi è testo, perché non si può dire in parole qualcosa che trascende le possibilità della comprensione umana e che rimane avvolto nel mistero: solo vocalizzi, suoni, talora slegati, evocativi di smarrimento, sofferenza, squarci di tenerezza; un canto tenta a più riprese di levarsi tra l'anelito, i ricordi, ed un affetto che non si spegnerà mai.

Michele Trenti, autore del progetto “Voci dalla Strada”, compositore direttore d'orchestra e chitarrista, è nato a Genova nel 1961. Trenti ha studiato chitarra per 13 anni con Anselmo Bersano; ha intrapreso quindi gli studi di pianoforte e composizione trasferendosi a Graz (Austria) per frequentare, presso la Hochschule für Musik und Darstellende Kunst i corsi di composizione, con Ivan Erod, e direzione d'orchestra, con Milan Horvat, diplomandosi con il massimo dei voti e la lode nel 1988. Dopo il diploma ha frequentato masterclass tenute da Arpad Joo, Mosche Atzmon e Leonard Bernstein. Dal 1988 al 2004 è stato direttore artistico dell’Associazione Filarmonica Genovese. Nel 1989 ha fondato l’Orchestra Filarmonica Giovanile di Genova divenendone Direttore Principale. Nel 1992 ha curato a Genova un ciclo di manifestazioni musicali per le celebrazioni del 500° anniversario della scoperta dall’America. Dal 1997 al 1999 è stato vicepresidente dell’AMI-Associazione dei Musicisti Italiani, con sede a Pesaro. Nel 2003 è stato incaricato del progetto finanziato dalla Commissione di Bruxelles per la presentazione internazionale di Genova Capitale Europea della Cultura 2004, dirigendo una tournée nelle capitali dei Paesi dell’allargamento dell’Unione Europea. Il 1° gennaio 2004 ha diretto a Budapest il Concerto di Capodanno organizzato nel Palazzo del primo Parlamento ungherese in collaborazione con l’Ambasciata Italiana. Sue composizioni ed arrangiamenti sono stati eseguiti e radiotrasmessi in vari paesi. Svolge attività di conferenziere e saggista. Molti gli incarichi ricoperti, tra questi: amministratore delegato della casa discografica Philarmonia, costituita per la valorizzazione del patrimonio musicale della regione Liguria; docente presso l’Università di Genova, del corso di Elementi di musica e teoria del ritmo (corso di laurea in Scienze motorie); vicepresidente dell’Associazione Amici di Paganini di Genova. Nel 2012 ha ricevuto il premio “Artista di Liguria”. La sera dello spettacolo sarà possibile prenotare il cd e il dvd “Voci dalla Strada. Composizioni di musica vocale di Michele Trenti” che sarà registrato dal vivo in occasione proprio della prima esecuzione. Il concerto con il Patrocinio della Regione Liguria e del Comune di Genova, è stato reso possibile grazie al sostegno di mecenati privati coinvolti tramite una raccolta fondi sulla piattaforma Musicraiser e dell’Istituto Culturale Italo Austriaco.

GVE Genoa Vocal Ensemble Soprano: Barbara Maiulli (voce solista), Anna Rocca, Giulia Ghiorzi; Mezzosoprano: Giulia Beatini, Laura Schintu, Annalisa Adamo; Contralto: Morena Carlin, Tomaso Valseri
Ottetto misto Soprano: Barbara Maiulli (voce solista), Giulia Ghiorzi; Contralto: Giulia Beatini, Morena Carlin; Tenore: Tomaso Valseri, Chris Iuliano; Basso: Tiziano Ferrando, Matteo Guerrieri

articolo pubblicato il: 29/09/2015

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it