torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

teatro
"Le mille e una notte"

al Teatro Rossini di Pesaro


Domenica 27 settembre il Teatro Rossini di Pesaro - su iniziativa del Comune e dell’AMAT con il sostegno di Banca dell’Adriatico e Aspes – ospita lo spettacolo Le mille e una notte, versione teatrale diretta da Andrea Baracco di una delle più straordinarie raccolte di storie di tutta la letteratura, traguardo finale di un percorso della durata di due mesi di laboratorio di alta formazione per venti giovani attori formatisi nelle accademie d’arte drammatica e nelle scuole di teatro internazionali. Il laboratorio e lo spettacolo – inizialmente previsto a Rocca Costanza - sono parte del progetto di formazione teatrale avanzata LinkTheatre – (Centro di ricerca della Link Campus University) in collaborazione con ARCUS SpA (Società per lo sviluppo dell'arte, della cultura e dello spettacolo) e con la direzione artistica di Alessandro Preziosi – con l’obiettivo di mettere in relazione giovani attori, pedagoghi e registi, per dare vita a un’esperienza di lavoro che si propone di creare occasioni di vero e proprio scambio culturale di pratiche e metodi teatrali di messa in scena, partendo da testi e linguaggi artistici diversi.

“I racconti di Le mille e una notte sono stati in qualche modo la zavorra per non perdersi, in definitiva il “luogo da interrogare” - scrive il regista Andrea Baracco - i racconti sono stati il punto di partenza dal quale elaborare la drammaturgia che è stata interamente composta dagli stessi attori sotto la guida dei docenti di riferimento. Anche la scelta dei racconti da inserire all’interno della scrittura scenica sono stati decisi dagli allievi, per sensibilità, necessità, desiderio, ciò per far sì che facessero esperienza della responsabilità “autoriale” che presuppone, sempre, il mestiere dell’attore. Proprio per questo, il processo che ha portato alla realizzazione dello spettacolo è iniziato da una lunga fase/periodo di “improvvisazioni” sul palco, in cui gli attori andavano ad indagare sia le tematiche generali sia quelle più particolari riferite ai vari racconti che Shahrazàd “dà in pasto” al Sultano Shahriyàr. Si è così giunti alla composizione di una sorta di “cornice” che fa da basso continuo all’intera vicenda, il rapporto tra Shahrazàd e il Sultano, all’interno della quale vengono poi a svilupparsi quelle che potremmo definire vere e proprie “schegge” di alcuni dei racconti delle Mille e una notte. Si è deciso di procedere con questa struttura da un lato nel tentativo di restituire il meccanismo narrativo messo in atto da Shahrazàd che attraverso la propria capacità di invenzione e immaginazione riesce ad “intrappolare” e poi trasformare la violenza e la sete di vendetta verso le donne di Shahriyàr; dall’altro per porre il pubblico nella medesima situazione “visionaria” in cui si trova Shahriyàr, spettatore privilegiato dei racconti di Shahrazàd.”

Dramaturg dello spettacolo è Vincenzo Manna, progetto e live set video sono a cura di Roberta Zanardo e Luca Brinchi / Santasangre, scene e costumi di Marta Crisolini Malatesta, musiche di Giacomo Vezzani.

Biglietti posto unico 8 euro. Informazioni e biglietteria presso Teatro Rossini 0721 387620-21, AMAT 071 2072439, Call Center dello spettacolo delle Marche 071 2133600. Inizio spettacolo ore 21.

articolo pubblicato il: 23/09/2015

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it