torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

cronache
Carenzo Presidente

dell'Associazione Nazionale dei Parchi Scientifici e Tecnologici italiani


L'Associazione Nazionale dei Parchi Scientifici e Tecnologici italiani (Apsti) ha eletto il nuovo Presidente per il prossimo triennio: Gianluca Carenzo, Direttore Generale del Parco Tecnologico di Lodi. Fanno parte dell’Apsti 24 tra i maggiori Parchi scientifici e tecnologici italiani, strutture dedicate a promuovere e a sostenere lo sviluppo economico attraverso l’innovazione e la ricerca.

Tra le priorità dell’Associazione le relazioni istituzionali, con i Ministeri coinvolti nella gestione delle politiche di innovazione e con il mondo della finanza di rischio e del Venture Capital. Obiettivo primario di Apsti è quello di divenire una piattaforma per la raccolta di idee e progetti per sfide strategiche nazionali, come il rilancio produttivo nella fase post Expo2015. “Apsti rappresenta oggi una rete e una risorsa straordinaria per l’Italia – ha dichiarato Gianluca Carenzo - I Parchi scientifici e tecnologici italiani, con oltre mille imprese innovative insediate, oggi sono l’unico soggetto in grado di sviluppare innovazione industriale partendo dalla ricerca e dallo start up di impresa verso il mercato, un punto di unione fondamentale se è vero che l’Italia vuole favorire una ripresa ripartendo dall’industria manifatturiera”.

Gianluca Carenzo é il Direttore generale del Parco Tecnologico di Lodi. Ha lavorato presso Biopolo Milano, societá attiva nel technology transfer e consulenza nel settore biotecnologie e farmaceutico in particolare seguendo progetti di sviluppo industriale, management buy-out e incubatori industriali. Successivamente ha iniziato la collaborazione con il Parco Tecnologico Padano come project manager e responsabilitá di coordinamento progetti di ricerca e innovazione di impresa per il lancio dell’incubatore di imprese innovative presso lo stesso Parco Tecnologico Padano. Dal 2012 e’ consigliere di amministrazione di APSTI (associazione dei parchi scientifici e tecnologici italiani). Dal 2010 coordina il gruppo Biotecnologie industriali e dal 2014 é membro della commissione direttiva di ASSOBIOTEC-Federchimica (Associazione per lo sviluppo delle imprese biotecnologiche Italiane). Anche membro del consiglio di amministrazione di alcune societá innovative (start up) , dal 2012 è membro del Consiglio direttivo di CAT.AL, il Cluster Alta Tecnologia Agrofood riconosciuto da Regione Lombardia.Dal 2014 componente del comitato di indirizzo della Fondazione Banca Popolare di Lodi. Inoltre e’ attualmente il coordinatore scientifico del progetto Feeding the Planet, Commissione Europea-DG Imprese per l’internazionalizzazione di PMI in paesi extraeuropei.

Il Parco Tecnologico di Lodi è il primo Parco Tecnologico italiano che opera nei settori dell’agroalimentare, della bioeconomia e delle scienze della vita. Grazie ai suoi programmi di ricerca e ai laboratori specializzati, offre servizi alle aziende che vedono nell’innovazione uno strumento di competitività. Tra questi anche servizi di certificazione e controllo contro le frodi alimentari attraverso il suo marchio DNA Controllato. Con l’Acceleratore Alimenta, il PTP supporta inoltre la nascita di nuove imprese.

articolo pubblicato il: 22/09/2015

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it