torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

musica
"Ginger Brew & Guido Canavese"

all'Empty Space di Molfetta


The Empty Space Piazza Effrem 11 Molfetta (Ba) Venerdì 25 settembre ore 21

Ginger Brew & Guido Canavese
Guest: Alberto Di Leone

Ginger Aramansa Brew, voce Guido Canavese, pianoforte Alberto Di Leone, tromba

Inaugura la nuova stagione l’Empty Space di Molfetta con l’esclusivo concerto che, venerdì 25 settembre, vedrà impegnata la nota vocalist ghanese Ginger Aramansa Brew, accompagnata al pianoforte da Guido Canavese. Il duo ospiterà il giovane talento barese Alberto Di Leone.

Dopo il grande successo ottenuto in apertura con il trio del chitarrista svedese Ulf Wakenius, l’Empty Space di Molfetta (piazza Effrem 11) inaugura la stagione autunnale venerdì 25 settembre (ore 21) con un’altra ospite internazionale: la vocalist ghanese – italiana Ginger Aramansa Brew, grande interprete dell’american songbook e della tradizione musicale africana, noto volto televisivo grazie anche alla collaborazione con musicisti del calibro di Paolo Conte, Adriano Celentano, Phil Collins e Mariah Carey. La cantante sarà accompagnata da Guido Canavese al pianoforte e, per l’occasione, sarà affiancata dal giovane talento barese Alberto Di Leone alla tromba. Tanto a confermare il prestigio del club molfettese e l’importanza della programmazione artistica che riserverà molte sorprese agli amanti della musica afroamericana anche nel corso del 2016. Il concerto sarà introdotto dal critico musicale e saggista Alceste Ayroldi. Informazioni e prenotazioni: 393.8170201; 349.1917493 www.facebook.com/theemptyspace0913?fref=ts

Ginger Aramansa Brew: nata in Ghana, italiana di adozione e cittadina del mondo per inclinazione naturale, ha iniziato a cantare in tenera età, ispirata dal padre O.H. Kwesi Brew, (diplomatico) ex Ambasciatore del Ghana, scrittore e poeta (si ricorda il libro “The shadows of laughter”). Gli spostamenti relativi agli incarichi diplomatici del padre hanno fatto sì che Ginger frequentasse scuole negli Stati Uniti, in Messico, in Inghilterra, in Libano, sviluppando così, contemporaneamente agli studi, una preparazione musicale che comprende jazz, soul, rhythm & blues, afro gospel, reggae e calypso. La crescita culturale ed artistica di Ginger è stata arricchita dalle opportunità di incontro e collaborazione con grandi personalità come Maya Angelou, scrittrice ( “I know why the caged bird sings”), docente universitaria, attrice e grande amica di famiglia. Ha collaborato con artisti e gruppi africani come Boombaia, Osibisa, Guy Warren (percussionista), e con la sorella Bibie Brew. Nel maggio del 1990 ha iniziato la collaborazione con il cantautore Paolo Conte, registrando come backing vocals il disco “Parole d’amore scritte a macchina” e partecipando successivamente alla tournéé relativa al disco stesso. Nello stesso periodo ha preso parte al North sea Jazz festival di Den Haag e al festival jazz “Gerard Philip” a Saint Tropez; si è esibita allo Sporting di Montecarlo e alla Carnegie Hall di Londra , rimanendo poi in cartellone per venti giorni al teatro Olympia di Parigi.

Successivamente Ginger ha avuto modo di lavorare con artisti come Adriano Celentano, Bobby Durham, Art Farmer, Gianni Basso; ha inoltre preso parte a produzioni cinematografiche e teatrali. Nell’ottobre del 1997 è diventata voce solista nel tour italiano ed europeo di Paolo Conte, registrando ancora una volta per il cantautore nell’album “Tournéé e Razzmataz”. Ha inoltre partecipato, come vocalist, alla tournéé italiana di Mariah Carey (“Rainbow tour”) e alla trasmissione italiana “X Factor”, come corista dell’artista statunitense. Attualmente Ginger scrive testi e prosegue la carriera di cantante, collaborando spesso con musicisti italiani e stranieri come Phil Collins con la quale ha partecipato al programma televisiva Rai “ Che Tempo che fa” di Fabio Fazio.

Guido Canavese: nato ad Aosta , ha collaborato e collabora stabilmente in diversi progetti musicali con artisti di prestigio quali Jack Hirshman, Anetta Falk, Gianni Basso, Steve Gut, Francesco Bearzatti, Emanuele Cisi, Larry Nocella, Lee Brown, Flavio Boltro, Cristal White, Martin Mayes, Gipo Farassino, Enzo Zirilli, Eddy Palermo, Fabrizio Bosso, Riccardo Fioravanti, Aldo Mella, Andrea Ayassot, Matt Renzi, Jimmy Weinstein, Marcello Rosa, Giorgio Conte, Sergio Berardo, Freddie Jacobs, Joe Bacci Phil Abraham, Perico Sanbeat, Hilary Cole, Famoudou Don Moye, Gilad Atzmon, Michael Rosen e ha preso parte in numerosi festival e rassegne. Pianista e arrangiatore della Multikulti Orchestra, progetto musicale fondato sulla ricerca delle contaminazioni tra i generi e le culture che ha all'attivo diversi progetti tra i quali un omaggio a Miles Davis, una rivisitazione del Rock dei Led Zeppelin, Jimi Hendrix, Sting, Beatles, e la musica occitana dei Lou Dalfin. Attivo anche nella didattica come insegnante di pianoforte e armonia Jazz. Insegnante presso il Centro di Formazione Musicale Città di Torino. Dal 2006 insegna nella classe di pianoforte e musica d’insieme presso i corsi estivi di formazione musicale di Murazzano. Fra i dischi pubblicati a suo nome: ”Avorio" "Guido Canavese Trio" e “Zoe”.

articolo pubblicato il: 12/09/2015 ultima modifica: 14/09/2015

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it