torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

cronache
"Palaia per una giustizia giusta"

convegno di studi


In questo periodo alcuni eclatanti casi giudiziari (Meredith Kercher, Melania Rea, Elena Ceste, Loris Stival, Yara Gambirasio, Sara Scazzi, Chiara Poggi etc.) hanno portato alla ribalta degl'indiziati che continuano, pur arrestati, a proclamare la loro innocenza. La mancanza di prove certe e il fondarsi dei processi su elementi puramente indiziari hanno generato un pullulare in rete e in Face Book di gruppi contrapposti di innocentisti e colpevolisti. Un vero e proprio cult dove tutti diventano giudici, criminologi, esperti, alimentato dai media cartacei e soprattutto televisivi che dedicano, questi ultimi, il 70 % della loro programmazione alla materia noir. Dietro questo fenomeno la ricerca da parte della gente comune e degli addetti ai lavori di un metodo rinnovato per creare una giustizia giusta.

Il convegno che si terrà a Palaia-località di Agliati (Pisa) il 16 settembre ore 18 c/o l’eremo di S. Martino ad Agliati, col Patrocinio del Comune di Palaia, tende a verificare le problematiche connesse a nuovi modelli di Temi per fondare un processo giusto al fine di essere certi di mettere dentro dei sicuri colpevoli e non degl'innocenti.

Un tema centrale è anche l’educazione alla legalità delle nuove generazioni soprattutto attraverso l’arte e il teatro. Da qui la partecipazione di rappresentanti dell’Associazione Libera all’avanguardia giovanile nella lotta alle mafie e alla criminalità in genere.

MODERATORE PROF.ESSA CRISTIANA VETTORI: già docente di letteratura italiana alle scuole superiori, scrittrice e poeta, rappresentante dell'Associazione Libera

INTERVENTI DOTT. MARCO GHERARDINI: sindaco di Palaia DOTT. PIERO TONY: giudice, già Procura Generale di Firenze, Presidente del tribunale per i minorenni di Firenze e Procuratore della Repubblica di Prato DOTT. GENNARO FRANCIONE: giudice drammaturgo, fondatore di Antiarte ed Eugius (Unione Europea Giudici Scrittori) PROF. SAVERIO FORTUNATO: docente universitario; specialista in Criminologia Clinica: President of CSI: Forensic, UNITED NATIONS Academic Impact Member PROF.ESSA ANNAMARIA COTROZZI: docente di didattica del latino presso il Dipartimento di filologia, letteratura, linguistica dell'Università di Pisa DOTT.ESSA ELISABETTA BAVASSO: avvocato del Foro di Firenze. Sarà presente fra' DANIELE CHILETTI, monaco trappista dell'eremo di S. Martino ad Agliati.

Uno spunto di riflessione viene dalla recente pubblicazione dei giudici presenti al convegno di due libri sulla giustizia nuova e giusta che in qualche modo s’incrociano temporalmente e come contenuti. I due libri sono: IO NON POSSO TACERE di Piero Tony, Einaudi,Torino 2015 TEMI DESNUDA" (VADEMECUM PER CREARE UNA GIUSTIZIA GIUSTA), scritto a più mani da Gennaro Francione, Ferdinando Imposimato e Paolo Franceschetti, con interventi in pre e postfazione di Saverio Fortunato e Antonietta Montano. Casa Editrice Herald di Roma, collana “Settimo Potere”. L'intervento dei relatori sarà seguito da una cena comunitaria all’eremo e da un finale ampio dibattito col pubblico.

Quando: 16 settembre h. 18,00: convegno h. 20.00 cena comunitaria nell’Eremo h.21.00 – Dibattito. Riappropriarsi della giustizia: oltre le gogne mediatiche ed il populismo Dove: Agliati di Palaia presso Eremo San Martino (Pisa) Per informazioni: - cell.3483006484 - mail: convegno.eremo@virgilio.it

articolo pubblicato il: 10/09/2015

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it