torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

spettacolo
"Nottenera"

a Serra de' Conti


Sabato 22 agosto a Serra de’ Conti (AN), dalle ore 19,30 alle 4 del mattino, appuntamento con il festival-vetrina NOTTENERA 2015. Per un’intera notte di fine estate, dal tramonto all’alba, “Nottenera. Comunità_Linguaggi_Territorio” spegne l’illuminazione pubblica e attraverso il buio, inteso come elemento di relazione e di scoperta dell’altro e dell’altrove, trasfigura il piccolo centro dell’entroterra marchigiano dove, da nove anni, si sperimenta l’incontro tra i linguaggi creativi contemporanei, le comunità e il territorio. Il pubblico è invitato a scegliere liberamente tra oltre 30 appuntamenti che hanno luogo senza soluzione di continuità nelle vie, piazze, palazzi storici, a ridosso o fuori le mura castellane. In cartellone, eventi site-specific, spettacoli, concerti, installazioni, incontri, osservazioni della volta celeste, cinema d’animazione e docu-film, workshop, creatività, scienza e sapori, con prime regionali ed inediti percorsi, pensati per diverse fasce d’età e differenti interessi.

L’evento, in forte espansione a livello nazionale, con oltre 5.000 presenze stabili di pubblico ogni anno, si avvale del patrocinio del Consiglio Regionale Assemblea Legislativa delle Marche, ed è inserito nel progetto del Distretto Culturale Evoluto della Regione Marche “La Valle della creatività”. Ne curano la realizzazione il Comune di Serra de’ Conti e l’Associazione “Nottenera”, partecipata dal Comune di Serra De’ Conti e dal gruppo di soggetti locali composto da Ass. Culturale T.Vittori, Pro Loco Serra De’ Conti, Coro “Francesco Tomassini”, Circolo Legambiente Verdeacqua. Oggi, presso il Consiglio Regionale Assemblea Legislativa delle Marche, nella sala “Sala Pino Ricci” di Ancona, il Festival “Nottenera 2015” è stato presentato alla stampa dal consigliere regionale Enzo Giancarli, dal sindaco di Serra de’ Conti Arduino Tassi, dalla direttrice artistica di “Nottenera 2015” Sabrina Maggiori, e dalla presidente dell’Associazione Culturale “Nottenera” Pamela Ventura.

“Nottenera. Comunità_Linguaggi_Territorio” è un progetto fluido e rizomatico, che si sviluppa e reinventa ogni anno attorno ad un tema guida. Per il 2015, il fil rouge attorno al quale si articola l’intera proposta artistica è quello dei LUOGHI, intesi come depositari di senso e di identità. Il 22 agosto, artisti internazionali e talenti “made in Marche” sono chiamati a confrontarsi con il tema guida nelle quattro aree tematiche proposte: arti sceniche, musica e cinema, arti visive, scienza e laboratori.

La varietà dei linguaggi e dei generi contraddistingue la sezione delle ARTI SCENICHE, con 11 spettacoli ed importanti presenze di teatro contemporaneo. Da non perdere, alle ore 22 con replica alle ore 00.45 ai Giardini Amelia Mariotti Puerini, l’irriverente drammaturgia dei Quotidiana.com e l’ironia tagliente di Paola Vannoni e Roberto Scappin in “Sembra ma non soffro”, secondo episodio della Trilogia dell’Inesistente; in scena, due figure poste su due inginocchiatoi, senza niente di cui pentirsi, né qualcuno a cui rivolgere la loro preghiera. Alle ore 22,30 al Belvedere, Glen Çaçi, autore e performer albanese attivo in Italia, Belgio e Francia, presenta “KK (Reduxe)”, una riflessione politica performativa sulla proprietà territoriale e sull’identità culturale, filtrata da un’ironia cruda e pungente: una traduzione coreografica contemporanea dell’estetica di un’infanzia post-comunista. Alle ore 23.45 presso la Chiesa di San Michele, la compagnia VicoQuartoMazzini presenta in prima regionale “Amleto FX”, uno spettacolo di e con Gabriele Paolocà che ha ottenuto importanti riconoscimenti nazionali tra cui la Selezione InBox 2015, il Premio Hystrio alla Vocazione 2015 ed il Premio Teatro Civile Gualtieri 2015; “Amleto Fx” è un’indagine sulla moda del deprimersi dei nostri tempi e sulla solitudine di un giovane ai tempi dei social network, che, attraverso il riso amaro, vuol tentare di risolvere l’annoso, banale, irrisolto quesito dell’ “Essere o Non Essere?”. Alle ore 00.45, ancora al Belvedere, va in scena lo spettacolo cult sulla Goldrake Generation, “Ecco Robot! Cronaca di un’invasione” della compagnia Timpano-Frosini. Ispirato liberamente all’opera di Go Nagai, con particolare attenzione per l’assurda trama di Mazinga Z, lo spettacolo ripercorre per frammenti l’immaginario eroico di una generazione cresciuta davanti alla TV nell’Italia delle stragi, del rapimento di Aldo Moro, delle Brigate Rosse, dell’ascesa di Silvio Berlusconi e delle sue televisioni.

Tra gli ospiti della sezione delle arti sceniche, sono inoltre Javier Cura e Moss Beynon Juckes con “Decolonizzando il corpo” (Giardini del Ca’ Foscolo ore 23.15 e ore 02.15), performance finale di un workshop internazionale che invita spettatori e 30 performer europei ed asiatici ad entrare in contatto con se stessi, con gli altri, con la natura, attraverso la voce, la danza, il teatro di luce e ombre. Alle ore 23.45 il Chiostro di San Francesco accoglie la Compagnia marchigiana “Mi La Danse” su coreografie di Monia Mattioli nella presentazione di esiti di percorsi formativi “R-esistenze”, ispirata alla storia di una partigiana di Cabernardi, la postina Maria Rossini, e alle donne attiviste che si battono per la libertà e per la vita. Particolarmente ricca la programmazione fruibile anche da un pubblico di bambini e di famiglie: in prima regionale, in Piazza del Comune (ore 20.30 e ore 22.45), il Teatro Distracci propone “Per terra e per mare, a volte per aria”, narrazione con pupazzi e oggetti ispirata alle fiabe di vari luoghi, dall’Africa a Rodari; alle ore 21 in Piazza IV Novembre, i Circoplà / Interno 6 sono protagonisti di “Riflessi”, esito di percorsi formativi di nuovo circo, acrobatica aerea, fuoco, teatro-danza, acrobatica a terra; alle ore 21.15 con replica alle ore 23.45 in Piazza O. Caosi, Francesco Rotelli e Luca Zacchini della compagnia Gli Omini presentano lo spettacolo per bambini “L’uovo e il pelo”; alle ore 21.30 e alle ore 01.00 clown e musica sono protagonisti dello spettacolo “Diapason” della compagnia Icircondati al Chiostro di San Francesco per una produzione Nottenera; in Piazza IV Novembre (ore 21.45 e ore 00.45) la Marlon Banda - un sax, una tromba, una fisarmonica, un ukulele ed una batteria – danno vita ad un concerto-spettacolo con clown e cabaret, che sarà preceduto alle ore 00.30 (Piazza del Comune) da un’Apeparade, sfilata di ape-car con i quali i ragazzi della cittadina conducono la banda nel luogo del concerto.

Otto sono le proposte, con numerose repliche, nell’area di MUSICA E CINEMA. Tra gli eventi di cinema il film – documentario “Space Metropoliz” di Fabrizio Boni e Giorgio De Finis (Piazza IV Novembre ore 22.30) che parte da una vera storia di occupazione, condivisione ed impegno politico di 200 famiglie in una fabbrica abbandonata a Roma, ed arriva ad immaginare una storia di fantascienza, in cui i Metropoliziani - alias un gruppo (dis)omogeneo di italiani, tunisini, peruviani, ucraini, africani e Rom – decidono di sfuggire una volta per tutte alle spinte centrifughe della città che li pone ai margini della società civile, ed immaginano di costruire un razzo per andare a vivere sulla Luna. Da non perdere, il docu-fim di Marialisa Piga e Nicoletta Nesler “Inventata da un dio distratto. Maria Lai”, dedicato alla vita dell’artista visiva che, forse più di ogni altro artista sardo, seppe innestare un lavoro di ampio respiro su una radice culturale fortemente sentita. La sezione cinematografica propone inoltre in Piazza IV Novembre alle ore 23.30 e al Belvedere alle ore 2.45 la rassegna “Nottenera animata” a cura di Andrea Martignoni, con le più recenti produzioni di cortometraggio animato dall’Italia e dal mondo.

La sezione musica si apre alle ore 20.15 (replica ore 02.00) in via 1° Maggio Largo Maschera con una selezione dei “Carmina Burana” di Carl Orff a cura del Coro Francesco Tomassini. Alle ore 00.15 (replica ore 02.00) presso il Giardino interno del Museo, l’artista umbro Stefano Maria Crocelli presenta “La sezione aurea”, esperienza sonora con strumenti monotonici intonati su LA a 432Hz, quali Didjeridoo, canto armonico e campane di cristallo. Alle ore 02.15 in Piazza del Comune, il giovanissimo cantautore toscano Lucio Corsi in collaborazione con Musica Distesa è protagonista del concerto “Altalena Boy/Vetulonia Dakar”. Alle ore 02.45 in Piazza IV Novembre l’artista multimediale Alessio Ballerini nell’audiovisual live performance dal titolo “Beautiful Ground” miscela suoni del paesaggio sonoro marchigiano, parti sintetiche di elettronica e suoni di antichi strumenti da tasto italiani risalenti a varie epoche. Il gran finale musicale è ai Giardini Amelia Mariotti Puerini (dalle ore 03.15 alle 04.00 ingresso gratuito, a cura della Pro Loco Serra de’ Conti) con il DJ set + colazione, a cura di Olocin.

Il tema dei Luoghi attraversa la sezione delle ARTI VISIVE con una grande varietà di forme e sensibilità, mostre ed installazioni site-specific a cura di nove artisti e collettivi. Caterina Giuliani, l’illustratrice anconetana che ha disegnato la nuova immagine del festival Nottenera, esprime con eleganza e delicatezza il rapporto alienante dell’uomo con la città nella mostra “Resistenze” nell’atrio Privato di Via Garibaldi 3 (dalle ore 19.30). Nicola Alessandrini, street artist internazionale, in “Cronache Terrestri” (Chiesa di Santa Croce, dalle ore 19.30) propone una Installazione site-specific di grandi disegni a grafite e china che affrontano il tema del corpo come luogo del sacro, del pensiero sensibile da proteggere dalla violenza, ma che si può trasformare in maschera grottesca e bestiale. Il gruppo marchigiano CH RO MO (ex Frantoio sotterraneo dalle ore 19.30) dà vita all’installazione site-specific “Cuore”, il luogo di un incontro che come la fluidità dell’acqua ci plasma e modifica nella complicità del tempo.

Matteo Ufocinque Capobianco, un artista che viene dallo “spazio” urbano, e dello spazio ha fatto la sua poetica, con “Mettere radici” (presso la Grotta 41A, dalle ore 19.30) crea una installazione di carta da percorrere verso la profondità della terra, in un connubio tra natura e architettura. Gio Evan con “Le Poesie più piccole del mondo” (dalle 19.30 in centro storico) invita i visitatori di Nottenera ad un percorso poetico a piedi, alla scoperta delle piccole scritture posizionate strategicamente per esser vedute esclusivamente da occhi vispi o da fortunate sincronie. Installazioni e video, ancora dalle ore 19,30 in poi, sono collocate presso la piazzetta di Porta Santa Croce dai ragazzi tra i 15 ed i 30 anni dell’associazione Ti-Vittori di Serra de’ Conti e da Viola Mancini. Fino alle 21.00 presso l’Ex Frantoio, con esposizione tutta la notte, Yuri Romagnoli, in arte Hopnn, dipinge un muro bianco per propagandare l’uso della bicicletta e un ritmo più lento con cui percorrere la vita, in una performance dal titolo “Frantumazione”. Dalle ore 21 alle ore 24, presso il Giardino Provato di Via Garibaldi, l’artista Andrea Silicati invita il pubblico a realizzare una grande scultura di rami, fronde, spago e terra dal titolo “Uovo” che grazie ad un processo sociale e ad un lavoro collettivo diventa installazione da abitare e patrimonio comune. Dalle ore 22 alle ore 24 in via Don Minzoni, Elena Bellantoni invita 6 persone alla volta a prendere parte all’installazione interattiva dal titolo “Parole Passeggere”, con suoni e parole che corrono sui tasti di una macchina da scrivere; la performance viene replicata dalle ore 03.30 per due persone alla volta.

Cinque, infine, le proposte nell’area SCIENZA E LABORATORI: l’immancabile appuntamento con l’osservazione della volta stellata, con il Museo del Balì, sdraiati nel prato in collina, sotto la guida dell’esperto Francesco Eusebi (dalle ore 23.45); l’apertura straordinaria del Museo delle Arti Monastiche (dalle ore 19.30 alle ore 01.00) la lettura pubblica per bimbi di tutte le età “Leggo con te” di Anna Rita, Lionella, Tomassina, Andrea e Daniela presso le Scalette Garibaldi dalle ore 19.30; il laboratorio di costruzione, pittura e immaginazione di luoghi e dei suoi abitanti dal titolo “Luoghi da (tr)amare!” (dalle ore 19,30 Piazza del Comune); il laboratorio serigrafico di stampa su tessile a cura di Strane Dizioni in cui ciascuno può stamparsi la maglia di Nottenera 2015 con il visual di Caterina Giuliani, dalle ore 19,30 in Piazza della Torre Civica. Da non perdere i numerosi percorsi dedicati al gusto e all’enogastronomia, nella città famosa per la cicerchia e i presidi della biodiversità agroalimentare nelle Marche.

Sarà attivo un servizio Bus Navetta gratuito dalle ore 20 a chiusura con partenza da Via Oreste Merli (zona artigianale di Serra de’ Conti). Ingresso Unico: 6 €. Ingresso gratuito fino a 12 anni compiuti Colazione e Dj set con Olocin dalle ore 03.00 alle ore 04.00 ingresso gratuito (a cura della Pro loco di Serra de’ Conti) In caso di pioggia, sarà assicurata una programmazione ridotta utilizzando spazi al coperto. Aggiornamenti in tempo reale sulla pagina facebook Nottenera

Il progetto culturale Nottenera. Comunità_Linguaggi_Territorio di Serra de’ Conti (AN) mette in relazione, in modo innovativo, i linguaggi creativi contemporanei e l’arte con le realtà e le comunità del territorio che intende valorizzare e promuovere, trasformando in opportunità l’agire in un contesto più marginale rispetto ai grandi circuiti turistici della costa o delle città d’arte marchigiane. Nottenera nasce nel 2007 per intuizione di Paula Carbini e Sabrina Maggiori su sollecitazione dell’allora sindaco Bruno Massi e con il supporto dell’Ass. Culturale T.Vittori. A sostegno del progetto e con la direzione artistica di Sabrina Maggiori, nel 2010 prende forma l’Associazione Nottenera, partecipata dal Comune Di Serra De’ Conti e dal gruppo di soggetti locali composto da Ass. Culturale T.Vittori, Pro Loco Serra De’ Conti, Coro “Francesco Tomassini”, Circolo Legambiente Verdeacqua. L’attuale presidente è Pamela Ventura. Nottenera è all’interno del DCE Regionale, Progetto “La Valle Della Creatività”. Nottenera opera durante tutto l´anno attraverso azioni e collaborazioni seguendo un tema guida e offre al territorio due grandi appuntamenti: Nottenera Junior e Nottenera Festival. Dal 2010 è format registrato.
Per informazioni: www.nottenera.it info@nottenera.it - Tel. - 389.6577822

articolo pubblicato il: 07/08/2015

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it