torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

cronache
premio per il ventennale

al Festival dei Conservatori di Frosinone


Il Festival dei Conservatori di Frosinone, il piu’ importante appuntamento italiano del settore, premia quest’anno per i suoi 20 anni di attivita’ il MEI, il Meeting delle Etichette Indipendenti di Faenza, il piu’ importante appuntamento della scena indipendente ed emergente musicale italiana. Lo fara’ attraverso una sinergia che quest’anno vede Giordano Sangiorgi, patron del MEI, ospite della manifestazione e Presidente di Giuria nella serata finale del 2 agosto, per avviare una prima collaborazione che potra’ portare nei prossimi anni sinergie e collaborazioni strette in un felice “crossover” di proposta a favore della musica popolare e della musica colta.

Un Festival dei Conservatori con ben oltre 30.000 presenze, punte anche di 4.000 in alcuni appuntamenti, nelle 16 serate del festival; un Festival che parla di 400 artisti, che si sono avvicendati sul palco di piazzale Vittorio Veneto e di quasi 30 città italiane rappresentate a Frosinone durante la kermesse musicale. Sono i numeri a dare la dimensione del successo di una manifestazione, il Festival dei Conservatori, Fortemente voluta dall’amministrazione Ottaviani e organizzata con la preziosa e fondamentale collaborazione del Conservatorio "Licino Refice", ha riscosso un grande successo di critica e di pubblico e ha portato la città capoluogo alla ribalta positiva delle cronache nazionali e locali. L'altissimo livello degli artisti in gara, le ottime performance, la possibilità di assistere a eventi unici in un contesto del tutto particolare, come quello dell’incantevole piazzale Vittorio Veneto, che ha riattivato il fermento culturale del centro storico e della città tutta, ha regalato serate indimenticabili agli spettatori e ai turisti.

Il "Festival dei Conservatori" ha avuto il grande merito di riportare il centro storico ad un antico splendore di cui si era persa memoria. L’isola pedonale ed una serie di altre meritorie iniziative culturali, portate avanti da alcune associazioni cittadine, hanno riportato i frusinati a riappropriarsi di spazi ed occasioni d’incontro che denotano un fermento che ha attivato un circuito virtuoso, funzionale al rilancio della parte antica di Frosinone, segnale evidente che la scelta dell'amministrazione Ottaviani di puntare su eventi culturali di spessore e di qualità (si pensi anche al teatro all'aperto in piazza Valchera) per il rilancio e il riscatto del capoluogo, si sta rivelando azzeccata.

Il Meeting delle Etichette Indipendenti di Faenza, che quest’anno si terra’ nella città manfreda in Romagna, dal 1° al 4 ottobre per il #nuovoMEI2015, e’ da 20 anni la piu’ importante manifestazione dedicata alla nuova scena musicale indipendente italiana. Ha registrato oltre 500 mila presenze, 30 mila nell’ultima edizione, la partecipazione di oltre 10 mila tra artisti e band, 10 mila espositori tra etichette discografiche indipendenti, festival, siti, blog, promoter, booking, video maker, registi, riviste e tanti altri operatori del settore e centinaia di personalita’ del mondo dello spettacolo e della cultura.

Una magnifica manifestazione che ha portato all’estero la scena indipendente Made in Italy e che e’ piattaforma di lancio per tanti protagonisti della scena musicale italiana che proprio al MEI hanno mosso i primi passi e si sono messi in luce ottenendo i primi riconoscimenti. Un connubio e un binomio, quello tra il Festival dei Conservatori e quello del Meeting delle Etichette Indipendenti, che non potra’ che portare un ulteriore beneficio e sviluppo ai due settori musicali attraverso nuove idee e nuove progettazioni comuni.

articolo pubblicato il: 30/07/2015

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it