torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

cronache
allievi da tutto il mondo

al Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto


Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto “A. Belli”

Da gennaio al 15 luglio 3700 presenze giornaliere in Città di 48 allievi del corso di canto barocco, mozartiano e rossiniano, corso per pianista maestro collaboratore sostituto del teatro musicale, 69mo corso di avviamento al debutto e corso per professore d’ensemble di musica moderna e contemporanea

Gli allievi sono ospitati in genere in appartamenti a Spoleto, usufruiscono di un pasto e poi di borse di studio mensili o indennità di frequenza che vanno da 250 euro ad 800 euro per lo stage dei Corsi di Alta Formazione e fino ad 800 euro per i vincitori del Concorso “Comunità Europea” per Giovani Cantanti Lirici. Studiano e si perfezionano ognuno nel loro settore: canto lirico, canto barocco, mozartiano e rossiniano, musica d'ensemble moderna e contemporanea, accompagnamento del canto lirico al pianoforte. La media è di 26 anni; in leggera prevalenza donne di nazionalità italiana ma anche cinese, coreana, indiana, moldava e giapponese. Tutti vengono a Spoleto al Teatro Lirico Sperimentale per coltivare il loro sogno nel cassetto: cantare l'opera, accompagnare l'opera, suonare in un’orchestra. E il Teatro Lirico Sperimentale è per tutti il coronamento degli studi accademici.

Vincere " lo Sperimentale" in gergo, e quindi partecipare alle attività promosse dall'ente lirico di Spoleto, significa per tutti avere una possibilità unica di perfezionamento di altissimo livello riconosciuto a livello internazionale, spazi e strutture adeguate, anche grazie all'ultima assegnazione da parte del Comune di Spoleto in via delle Murelle del palazzetto intestato al celebre compositore Luciano Berio, oltre alla sala Monterosso e altri spazi a Villa Redenta.

Dal 1 gennaio al 15 luglio, sono state 3700 le presenze giornaliere a Spoleto dei 48 allievi dei Corsi di Formazione per cantanti, pianisti e strumentisti del Teatro Lirico Sperimentale. Docenti di alto profilo si sono succeduti in questi mesi da gennaio scorso e altri se ne succederanno sino ad ottobre tra cui, solo per ricordarne alcuni: Amelia Felle, Carlo Palleschi, Claudio Desderi, Daniele Lombardi, Enrico Girardi, Enza Federica Ferrari, Federico Maria Sardelli, Flavio Emilio Scogna, Francesco Massimi, Gemma Betagnolli, Giorgio Bongiovanni, Gloria Banditelli, Guido Arbonelli, Lella Cuberli, Luca Bargagna, Marco Angius, Marco Boemi, Marina Comparato, Pierfrancesco Borrelli, Raffaele Cortesi, Stefano Ragni, Tonino Battista, Vittorio Parisi.

I docenti vengono ospitati in albergo o appartamenti: da gennaio sono circa 750 le presenze giornaliere dei docenti. A ciò occorre aggiungere la presenza in Città di genitori e parenti degli allievi che si concentrano soprattutto nel fine settimana e contribuiscono anche loro all'economia della Città. E proprio per questo, la Direzione dello “Sperimentale” da gennaio sta monitorando, con appositi questionari, il comportamento "economico" degli allievi e collaboratori dell’Istituzione e cioè quanto e come allievi, docenti, collaboratori, parenti e amici vivono la Città anche dal puto di vista economico. Un monitoraggio delle spese per categorie che confluirà in un più ampio studio di carattere statistico, che sarà poi presentato a fine anno. Oltre al bilancio artistico, che a giugno 2015 evidenzia già l'attivazione di tre corsi di Alta Formazione, tre selezioni internazionali di artisti (strumentisti - pianisti), un Corso di Avviamento al Debutto per Giovani Cantanti Lirici, un Concorso per Giovani Cantanti Lirici (100 partecipanti per 5 giorni), una selezione internazionale di canto (50 partecipanti), oltre a 12 recite di spettacoli musicali presentati nelle scuole, 12 concerti lirico vocali, 5 Lezioni Aperte di Musica Moderna e Contemporanea, lo “Sperimentale” cercherà di quantificare nel dettaglio l'economia che gira intorno all'attività svolta.

Il Teatro Lirico Sperimentale è anche questo, oltre che alta formazione artistica. Dallo studio avviato si potrà alla fine constatare con dati alla mano quale è il peso reale, e non solo artistico, dello Sperimentale che a volte anche sommessamente, ma con costanza, da 69 anni prosegue con determinazione la propria attività a Spoleto.

articolo pubblicato il: 19/07/2015

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it