torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

musica
"Campania Blues Festival"

X edizione


Torna dal 17 al 26 luglio la X edizione del “Campania Blues Festival”, con quattro serate in altrettante location d’eccezione tra Napoli, Caserta e Benevento. Il Maschio Angioino, il MEG - Museo Enogastronomico di Solopaca, l’anfiteatro di Spartacus a Santa Maria Capua Vetere e la turistica piazza di Baia Domizia diventano la dimora di suoni, atmosfere e colori legati al blues, al soul, al funk e alla musica gospel. Con un sottotitolo – dal Delta del Mississippi al Delta del Garigliano – che sottolinea l’ideale fratellanza, una sorta di continuità emozionale e di sentire comune, che unisce le donne e gli uomini che abitano il “Sud del Mondo”.

Venerdì 17 luglio la serata inaugurale al museo MEG di Solopaca (BN) con Sugaray Rayford & Luca Giordano Band con la partecipazione straordinaria di Sax Gordon, artista di Detroit punto di riferimento mondiale dei sassofonisti R&B. Per la prima volta al sud Italia, il texano Caron “Sugaray” Rayford, carismatico showman dotato di grande personalità e straordinarie doti vocali, punto di riferimento della scena contemporanea statunitense, propone un live set carico di groove accompagnato da Alessandro Di Bonaventura (tromba), Fabrizio Ginoble (piano/hammond), Walter Cerasani (basso) e Lorenzo Poliandri (batteria).

Sabato 18, nella pizza del centro di Baia Domizia (CE), è la volta di Luke Winslow-King con ospite la vocalist Esther Rose. Il songwriter originario del Michigan presenta anche in Italia il suo quarto disco “Everlasting Arms”, un lavoro che abbraccia vari stili, dal blues rurale con qualche sentore dixieland a echi country e accenni rock.

Il cortile del Maschio Angioino, invece, accoglie la “night of guitars” martedì 21 luglio. Protagonisti due maestri assoluti della sei corde: lo statunitense Mike Zito e l’italiano Lello Panico. Con loro la band Whell, ovvero Jimmy Carpenter (sax e voce), Scot Sutherland (basso e voce), Lewis Stephens (piano e organo) e Rob Lee (batteria e percussioni).

Infine, domenica 26 luglio all’anfiteatro di Santa Maria Capua Vetere – l’arena del gladiatore Spartacus – va in scena il concerto di Jason Ricci & the Band Kind. Pupillo di Johnny Winter e Walter Trout, l’armonicista statunitense Ricci propone dal vivo una miscela esplosiva di blues, funk e jazz. Per l’occasione, oltre che dalla sua formazione abituale, sarà accompagnato dal virtuoso chitarrista veneto Enrico Crivellaro, già al fianco di Etta James, Lee Oskar e Jeff Healey.

Accanto ai concerti, in programma anche degustazioni di prodotti tipici campani, visite guidate e un contest fotografico. Tutti gli eventi in programma sono ad ingresso gratuito ad eccezione della “Night of guitars” che prevede un biglietto d’ingresso di 8 euro (info e prevendite: www.go2.it). Campania Blues Festival – rassegna nata come naturale evoluzione del “Baia Domizia Blues festival” – è un evento organizzato dall’associazione Genius Loci con il sostegno del comune di Napoli, di Santa Maria C.V. e Solopaca. INFO: Campania Blues – tel 339 73398095

articolo pubblicato il: 17/07/2015

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it