torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

spettacolo
festival Civitanova Danza

ventunesima edizione


Una vera e propria festa per tutta la famiglia inaugura domenica 12 luglio la ventunesima edizione del festival internazionale Civitanova Danza promossa da Comune di Civitanova Marche, Teatri di Civitanova, AMAT in collaborazione con Camera di Commercio Macerata, Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, Regione Marche e Provincia di Macerata e sostenuta da Gleam Bijoux di Zamfir Diana (official sponsor).

Civitanova Danza in famiglia! è l’appuntamento dedicato a grandi e piccini per divertirsi e partecipare all’inizio di questo viaggio nelle diverse espressioni della danza. Dalle ore 19 i bambini sono i protagonisti di un microlaboratorio di danza curato da Mara Cassiani nella terrazza della Biblioteca Zavatti per creare insieme una piccola coreografia. Segue un momento di relax con l’appetitosa Apericena baby con tanto di djset: una originale selezione musicale e ambienti sonori molto divertenti.

La conclusione alle ore 20.45 è al Teatro Cecchetti con lo spettacolo Sherlock Holmes di Collettivo Cinetico - una delle realtà più interessanti della scena contemporanea - su commissione del Teatro delle Briciole nell’ambito del progetto Cantiere nuovi sguardi per un pubblico giovane nel quale la storica compagnia di Parma affida a gruppi della ricerca italiana il compito di creare uno spettacolo per bambini. La compagnia ferrarese diretta da Francesca Pennini e Angelo Pedroni in Sherlock Holmes compone uno dei suoi intelligenti, divertenti, coinvolgenti, viaggi nella danza, mostrata come un mondo tutto da scoprire, da percorrere secondo sentieri e strade maestre, in un’infinita, emozionante gamma di possibilità, grazie a un gioco geniale che diverte e appassiona. “Scrive Arthur Conan Doyle, il padre di Sherlock Holmes, che «il mondo è pieno di cose ovvie che nessuno si prende mai la cura di osservare». L’idea che guida le parole e le azioni di questo spettacolo – si legge nelle note della compagnia - è la volontà assoluta, liberissima, giocosa, di rovesciare quella verità e osservare con divertita ostinazione il mondo. Sherlock Holmes, il suo celebre metodo fondato sul binomio osservazione e deduzione, si reincarna sulla scena in un anomalo terzetto di investigatori contemporanei, animati da una inesauribile voglia di andare oltre il volto immediato e ingannevole della realtà, di analizzare i dettagli e ipotizzare possibili soluzioni. Nella sua sorprendente somiglianza con i meccanismi profondi della curiosità infantile, l’applicazione rigorosa e nello stesso tempo umoristica del metodo deduttivo è lo strumento di un viaggio di scoperta e investigazione di quel pezzo di mondo, di quel vero e proprio microcosmo che è il teatro. Un viaggio che diventa esplorazione della relazione ambigua tra realtà e finzione, verità e apparenza, artificio tecnico e autenticità di emozione. Quella che si viene compiendo sulla scena, “teatro del crimine” in una inedita accezione, è dunque una vera e propria anatomia in presa diretta, uno sguardo telescopico che si irradia sull’intero spettro del visibile e del sensibile.”

Carnet per tutta la giornata 10 euro, biglietto per lo spettacolo Sherlock Holmes 5 euro. Biglietteria nei giorni di prevendita presso Teatro Rossini 0733 812936 e AMAT (fino a venerdì) 071 2072439, domenica dalle ore 18 presso Teatro Cecchetti 0733 817550.

articolo pubblicato il: 08/07/2015

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it