torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

cronache
i semi del futuro

all'Expo di Milano


Il cibo raccontato, vissuto, studiato, sperimentato a 360 gradi. Non solo come alimento, ma anche come mezzo per creare ritratti e sculture, per combattere gli sprechi, ricavarne semi per il futuro, tutelare la biodiversità, ridefinire gli stili di vita. E soprattutto come diritto umano che va garantito in ogni parte del mondo. È questo il messaggio della XXIII edizione del concorso “Immagini per la Terra”, l’iniziativa di educazione ambientale per le scuole realizzata da Green Cross Italia, in collaborazione con il Ministero dell’istruzione, che verrà portato a Expo Milano 2015 a settembre con la presentazione dei progetti vincitori.

Nell’edizione di quest’anno, dal titolo “Per un pugno di semi”, dedicata alle sfide per nutrire il Pianeta, il record di adesioni va agli studenti delle scuole secondarie di primo grado: circa 10.000 su un totale di poco più di 30.000 partecipanti al concorso. A dimostrazione che i teenager sono attenti all’ambiente, ai metodi di produzione dei cibi, al tema degli sprechi. Come racconta il video “SOS Pianeta Terra” della scuola statale italiana di Asmara, uno dei lavori vincitori: un vero e proprio telegiornale, con tanto di conduttori in studio, inviati speciali e spot pubblicitari, che documenta comportamenti consapevoli, consumi sostenibili e abitudini alimentari in Eritrea.

Tutti gli elaborati, oltre 1.000 provenienti dalle diverse regioni italiane, tra le quali spiccano Lazio e Puglia per il numero di opere inviate, rivelano che la scuola ha una grande sensibilità nei confronti dell’ecologia e che la spinta arriva dall’impegno quotidiano dei ragazzi e dei loro insegnanti.

Un dato che fa ben sperare per il futuro dell’ambiente, che il 5 giugno festeggia la Giornata mondiale.

Premi e menzioni sono stati assegnati a 15 scuole da una commissione composta da giornalisti ed esperti della comunicazione e dell’educazione ambientale. Tra i nuovi ingressi in giuria: Lorenzo Benanti (Collegio nazionale dei periti agrari), Roberto Bonafini (e-gazette), Rosa Jijon (artista), Fabio Chiucconi (Tg2), Gianni Monacelli, (Segretariato Sociale Rai), Paolo Sciascia (Miur). Oltre al premio in denaro di 1.000 euro da impiegare a sostegno di progetti ambientali, e alla possibilità di essere ricevuti dal Presidente della Repubblica per la tradizionale cerimonia di premiazione, quest’anno i vincitori potranno anche presentare i propri lavori a Expo Milano 2015, portando in rassegna le diverse best practice di cui è disseminata la nostra Penisola, da Nord a Sud, “che ogni giorno contribuiscono a rendere sempre migliore la nostra scuola, già piena di punte di eccellenza”, ha commentato il presidente di Green Cross Elio Pacilio.

articolo pubblicato il: 04/06/2015

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it