torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

cronache
"Corso Polonia"

festival della cultura polacca a Roma


Si svolgerà dall’ 8 al 22 giugno 2015 Corso Polonia 13. Festival della Cultura Polacca a Roma. Un evento unico - di grande impatto e rilevanza culturale - che prevede numerosi appuntamenti con i più rilevanti interpreti della scena artistica polacca eccezionalmente riuniti a Roma. Varie location ospiteranno concerti, spettacoli e proiezioni, che rendono ricco ed questo importante manifestazione.

Wroclaw pieno di cultura (Wroclaw pelen kultury), recita il claim della città polacca che sarà Capitale Europea della Cultura nel 2016, titolo condiviso con la spagnola Donostia-San Sebastián. E Roma sarà piena di Wrocław con un Corso Polonia interamente dedicato ai suoi illustri artisti ed autori di oggi e del passato. Saranno in scena: Agata Zubel e Joonas Ahonen nel concerto Dream Lake con le musiche di Witold Lutoslawski, Luciano Berio e Andrzej Czajkowski; la poesia di Tadeusz Rozewicz e il teatro di Jerzy Grotowski; gli spettacoli e i canti liturgici del Teatro ZAR; la musica elettronica del duo Skalpel e, per la Festa della Musica, il jazz di Adam Baldych e Pawel Kaczmarczyk. Con un focus sul teatro all’interno del Festival si festeggeranno i 250 anni del Teatro Pubblico in Polonia – una storia e un percorso culturale di inestimabile valore ed importanza per la Polonia, iniziati nel 1765 con il primo spettacolo pubblico di una compagnia teatrale nata per iniziativa del Re Stanislaw August Poniatowski e divenuta Teatro Nazionale attivo fino ai giorni nostri. Gli eventi del Festival si svolgeranno nella sede dell’Istituto Polacco, oltre che allo Spazio Europa gestito dall'Ufficio d'informazione in Italia del Parlamento europeo e dalla Rappresentanza in Italia della Commissione europea, alla Casa delle Letterature, al Monk, al Teatro India, alla Basilica di Santa Maria in Cosmedin e alla Casa del Jazz. Il Corso Polonia sarà presente anche agli appuntamenti di Roma con la cultura internazionale: al festival Letterature 2015 e al Mese della Cultura Internazionale

Primo appuntamento lunedì 8 giugno (ore 11.00) presso lo Spazio Europa, gestito dall'Ufficio d'informazione in Italia del Parlamento europeo e dalla Rappresentanza in Italia della Commissione europea, con la presentazione di Wroclaw - Capitale Europea della Cultura 2016.

La sera dell’9 giugno (20,30) si svolgerà l’ INAUGURAZIONE DEL FESTIVAL CORSO POLONIA con il Concerto Dream Lake presso l’Istituto Polacco di Roma: Agata Zubel, eccezionale vocalista, carismatica interprete di musica contemporanea e compositrice insieme a Joonas Ahonen, pianista finlandese, membro dell’ensemble Klangforum Wien esegue, fra l’altro, le musiche di Andrzej Czajkowski – una novità assoluta a Roma.

Mercoledì 10 giugno alle ore 19.00 presso la Casa delle Letterature si terrà l’evento: Et in Arcadia ego - Tadeusz Rozewicz, in ricordo di Tadeusz Rozewicz, prosatore e drammaturgo, uno dei più grandi poeti polacchi con il prof. Luigi Marinelli (docente di letteratura polacca all’Università “La Sapienza”), prof. Robert Cieslak (docente di letteratura, critico letterario e teatrale, giornalista) e il regista Andrzej Sapija. Sabato 13 giugno – dalle ore 23.00 presso il Monk Circolo ARCI, il leggendario duo Skalpel formato da Igor Pudlo e Marcin Cichy, sarà protagonista del LIVE Skalpel e vj Luminator.

Lunedì 15 giugno dalle ore 18.00 presso l’ Istituto Polacco di Roma, in occasione dei 250 ANNI DEL TEATRO PUBBLICO IN POLONIA si svolgerà la serata Omaggio a Jerzy Grotowski, con la presentazione del 2° volume degli scritti di Jerzy Grotowski Testi 1965-1969. Il teatro povero con la partecipazione di esperti italiani e polacchi. Alle ore 20.00, inaugurazione della mostra Polvere / Apocalypsis cum Figuris nelle fotografie di Maurizio Buscarino. Un viaggio nell’“aura” di Grotowski attraverso l’obiettivo di un grande fotografo di teatro, Maurizio Buscarino, mentre alle ore 21.00 toccherà alla proiezione della registrazione dello spettacolo del Teatro Laboratorio Akropolis, di Jerzy Grotowski.

Martedì 16 e mercoledì 17 giugno alle ore 21.00, da non perdere al Teatro India, la compagnia TEATRO ZAR protagonista dello spettacolo Taglio cesareo; lo spettacolo del Teatr ZAR di Wroclaw, diretto da Jaroslaw Fret, pone la domanda sullo stato di necessità del suicidio, sulla forza del destino e della salvezza.

Sempre il TEATRO ZAR sarà protagonista giovedì 18 giugno (ore 21.00 Basilica di Santa Maria in Cosmedin) del Concerto Colonne. Durante il concerto di canti liturgici armeni i membri del Teatr ZAR insieme ad Aram, Virginia e Vahan Kerovpyan, fondatori del Centro Studi di Canto Liturgico Armeno e del gruppo AKN di Parigi e con la partecipazione di Murat Içlinalç, presenteranno i risultati del loro lavoro sperimentale, frutto di una “immersione” nel mondo della musica modale.

Si torna al Teatro India da sabato 20 a lunedì 22 giugno (ore 21.00), con gli straordinari interpreti del TEATRO ZAR protagonisti di Armine, Sister, spettacolo dedicato alla storia e alla cultura del popolo armeno e al dramma del suo genocidio. Gran finale domenica 21 giugno (ore 21.00) presso la Casa del Jazz – con la Festa Europea della Musica. Il Corso Polonia 2015 e la Capitale europea della cultura Wrocław 2016 celebrano la Festa della Musica con un concerto jazz organizzato in collaborazione con il Jazztopad Festival di Wroclaw. Il Festival è organizzato dall’Istituto Polacco e dalla Capitale Europea della Cultura Wroclaw 2016.

articolo pubblicato il: 01/06/2015

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it