torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

musica
"Regine"

al Teatro Traetta di Bitonto ed al Teatro Storchi di Modena


Il 6 marzo scorso la nuova versione di “Regine”, viaggio musicale dedicato ai successi immortali delle più grandi voci femminili di tutti i tempi, ha felicemente debuttato nell’ambito della stagione del Teatro Traetta di Bitonto.

Lo spettacolo prodotto dal Comune di Bitonto e dal Teatro Pubblico Pugliese, con la splen-dida voce di Silvia Mezzanotte e l’Orchestra del Teatro Traetta, torna ora in scena con due nuove date, unendo la Puglia con l’Emilia.

Il primo appuntamento è venerdì 22 maggio (ore 21) al Teatro comunale “Tommaso Traetta”. Sabato 30 maggio (ore 20.30), poi, lo spettacolo oltrepasserà per la prima volta i confini regionali, approdando sul palcoscenico del Teatro Storchi di Modena: l’evento sarà offerto al pubblico emiliano dalle Acli modenesi, in occasione del loro 70° anniversario.

Accantonato l’originario progetto jazz, con il quale ha calcato palcoscenici italiani, europei, russi e cinesi, “Regine” prende una nuova strada grazie agli arrangiamenti originali di Vittorio Pa-squale, l’orchestra di 27 professori d’orchestra sinfonica del Teatro Traetta, diretta dal maestro Teresa Laera, e la regia di Gibo Borghesani, che fanno nascere uno spettacolo memorabile con archi, percussioni e fiati a creare uno show, nel quale si fondono pop, sinfonica e jazz.

Silvia Mezzanotte affida alla sua eccezionale vocalità il viaggio emozionale che scaturisce dalle note dei più grandi successi della musica italiana e internazionale: da La vie en rose di Edith Piaf a New York New York di Liza Minnelli, da The lady is a Tramp di Ella Fitzgerald a Ancora ancora ancora di Mina. Nei 90 minuti di magia musicale e vocale c’è spazio per brani sorprendenti come l’Edera di Nilla Pizzi e Diamonds are a girl’s best friend di Marilyn Monroe, o magnetici come I will survive di Gloria Gaynor e Amado mio di Rita Hayworth. Imperdibili, poi, l’Habanera di Maria Callas e Quisas quisas quisas di Celia Cruz. Il giro del mondo in musica di Silvia Mezzanotte sa anche divertire il pubblico con la Raffaella Carrà di Tanti auguri, e regalare toccanti emozioni ricor-dano la splendida Mia Martini di Gli uomini non cambiano.

articolo pubblicato il: 19/05/2015

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it