torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

teatro
"Di a da in con su per tra fra Shakespeare "

al Teatro dell'Orologio di Roma


Teatro dell’Orologio 15 – 17 maggio 2015 19 MAGGIO 2015 Frosinone | Auditorium Paolo Colapietro Serena Sinigaglia

Di a da in con su per tra fra Shakespeare

di Serena Sinigaglia con Serena Sinigaglia, Mattia Fabris e Arianna Scommegna costumi Federica Ponissi regia Serena Sinigaglia produzione ATIR Teatro Ringhiera

Chiude la stagione ufficiale di DOMINIO PUBBLICO un ultimo successo nazionale e ancora un debutto romano. Al Teatro Orologio dal 15 al 17 maggio e il 19 maggio per la data di DOMINIO PUBBLICO in regione presso l’Auditorium Paolo Colapietro di Frosinone, il divertente spettacolo DI A DA IN CON SU PER TRA FRA SHAKESPEARE produzione ATIR Teatro Ringhiera; una conferenza–spettacolo, per William Shakespeare. Una storia molto personale e proprio per questo raccontata sulla scena dalla stessa Serena Sinigallia con la collaborazione di alcuni attori della sua compagnia, Arianna Scommegna e Mattia Fabris.

Dichiarazione di chiusura stagione: "La stagione 2014-15 di Dominio Pubblico ha segnato una crescita sostanziale del progetto, soprattutto nel numero degli spettatori. Intorno a questa azione si è ridefinita e precisata l'identità e la vocazione al contemporaneo di due spazi storici della ricerca teatrale romana, l'Argot e l'Orologio. Ma il progetto è un'azione aggregante che va oltre questi spazi, perché ha come partner fondamentale l'ATCL che ha programmato gli stessi 16 spettacoli passati a Roma negli altri 4 capoluoghi di provincia del Lazio e in ciascuno ha creato un gruppo di "spettatori attivi" che hanno seguito l'intera stagione. Dominio Pubblico ha anche coinvolto il Teatro di Roma, con la seconda edizione di "All-In Festival. La città agli under 25" che chiuderà quest'anno di programmazione con un festival di 6 giorni (26-31 maggio) tutto programmato e gestito da 40 giovani under 25 che hanno lavorato in totale autonomia a definire questa programmazione di artisti professionali, loro coetanei. Siamo molto soddisfatti di quello che si è mosso: abbiamo dimostrato che la città reagisce e segue quei progetti che portano con sé un'idea forte, un'energia, una vitalità autentica. Roma ha molte risorse, il teatro e la danza sono sempre vivi, e gli operatori del settore non devono scoraggiarsi perché c'è un grande spazio per far crescere progetti nuovi".
(Francesco Frangipane, Fabio Morgan, Tiziano Panici, Luca Ricci)

Note di regia sullo spettacolo: Di a da in con su per tra fra Shakespeare è la storia di un amore. Dell’amore di Serena Sinigaglia, autrice e interprete di questa conferenza–spettacolo, per William Shakespeare. E’ la storia di una consapevolezza maturata negli anni, quella che “I maestri, se sono veri maestri, devono aiutarci a illuminare la via per ritrovare noi stessi dentro all’opera che si sta studiando. Dovrebbero suggerirci le domande più appropriate per arrivare a quel senso di appartenenza di cui non si può fare a meno se davvero si vuole fare esperienza di cultura”. Per questo Shakespeare, e come lui tutti i ‘classici’, ci riguardano e in qualche modo parlano a noi: “Perché la cultura non c’è, se non c’è il soggetto vivente che la vive. La cultura è relazione, sempre. Relazione tra le persone, tra i ricordi, tra le emozioni, tra i pensieri”. Questo il punto di partenza di Di a da in con su per tra fra Shakespeare, “la storia di come io e S. ci siamo prima odiati e poi amati pazzamente”, spiega la regista. “la storia della mia giovinezza e del mio mestiere. La storia di come sono arrivata a mettere in scena, appena ventenne, Romeo e Giulietta e Re Lear. La storia di una prima volta, la prima volta che scoprivo quanto vicina e toccante può essere la parola di un poeta, quanta concreta semplicità, quanta vita dentro le sue storie, quanta parte di me dentro i suoi versi”. Una storia molto personale e proprio per questo ‘raccontata da lei medesima’, dalla stessa Singaglia, in scena, con la collaborazione di alcuni attori della sua compagnia, Arianna Scommegna e Mattia Fabris, per la scena del balcone di Romeo e Giulietta e per il finale di Re Lear.

BIO COMPAGNIA: Il 17 maggio 1996 sette giovani neo-diplomati della Scuola D’Arte Drammatica Paolo Grassi di Milano fondano ATIR Associazione Teatrale Indipendente per la Ricerca. Di questi, sei ancora oggi sono soci della compagnia, composta oggi da 14 soci e da 20 soci sostenitori. Fin dalla sua fondazione la direzione artistica di ATIR è affidata a Serena Sinigaglia.

Teatro dell’Orologio Via dei Filippini 17/a | tel 06-6875550 orari: dal martedì al sabato ore 21.00, la domenica 17.30 biglietti: 10 euro (intero) 8 euro (ridotto) + tessera associativa annuale (3 euro) programma completo su: www.dominiopubblicoteatro.it

articolo pubblicato il: 12/05/2015

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it