torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

cronache
il paese della musica

San Lorenzo in Campo


“San Lorenzo in Campo deve volare alto perché ne ha tutte le potenzialità”. Dalle parole ai fatti, il sindaco Davide Dellonti ha illustrato alle associazioni musicali, e non solo, e ai rappresentanti della scuola secondaria di primo grado ad indirizzo musicale, l’interessante progetto “San Lorenzo in Campo - Paese della Musica”. Un brand, voluto fortemente dall’amministrazione comunale, per far decollare definitivamente il centro pesarese da un punto di vista turistico e per un importante sviluppo culturale ed economico. Era da tempo che il primo cittadino stava lavorando al progetto che nelle prossime settimane sarà perfezionato per poi essere presentato ufficialmente. Il logo è già stato presentato in bozza: un simbolo semplice, immediato e di impatto, con un forte richiamo sia alla musica che a San Lorenzo ovviamente.

“Paese della musica perché ne abbiamo tutte le caratteristiche e potenzialità. San Lorenzo può vantare la scuola secondaria di primo grado a indirizzo musicale, il corpo bandistico, il corso di orientamento musicale, l’associazione musicale Tiberini, il coro polifonico Jubilate, band e musicisti sia locali che conosciuti a livello nazionale, un premio lirico. E soprattutto siamo il paese che ha dato i natali al grande tenore Mario Tiberini”.

Dellonti è poi passato alle finalità. “Sono davvero tante. Innanzitutto l’obiettivo è di incentivare il settore culturale. Con questo progetto si vogliono far conoscere le nostre eccellenze sia all’interno dei processi formativi che nella comunità locale e fuori dai confini. Così poi sarà possibile dare una nota distintiva ulteriore immediatamente riconoscibile del nostro paese. Ovviamente saranno importanti le ricadute dal punto di vista turistico, attirando principalmente il turista musicale, e quindi anche economiche”.

Tante le idee, alcune da realizzare nel medio periodo, altre nel breve. “Tra le progettualità di medio periodo ci sono la realizzazione di un piccolo spazio museale incentrato sulla figura di Tiberini, una stanza della musica, l’arredo urbano a tema, alcuni lavori nel teatro”. Numerosi i progetti che potrebbero partire nei prossimi mesi. “Penso a iniziative turistico culturali, master class specifiche, proposte turistiche con tour operator. SI lavorerà inoltre per inserire musiche locali nei programmi della scuola secondaria ad indirizzo musicale, organizzare nuovi concerti, ideare benemerenze civiche annuali a personaggi che si siano distinti particolarmente in tale campo, archiviare digitalmente i premi lirici e realizzare uno spazio per esposizione dei manifesti del premio stesso e di tutte le altre manifestazioni musicali. Si dovrà poi promuovere un calendario di eventi musicali specifico. Questo brand ci permetterà anche di instaurare relazioni con altre città che si caratterizzano per la musica. Nostra intenzione, infine, è di apporre – conclude il sindaco - il marchio agli ingressi del paese e nel materiale promozionale”.

Se tutto procederà al meglio, il centro laurentino potrà presentarsi in grande stile come Paese della Musica già quest’estate. Dopo gli ottimi dati in termini di presenze e arrivi della scorsa, San Lorenzo in Campo ha tutte le carte in regola per una grande stagione, a suon di musica e con tantissimi turisti.

articolo pubblicato il: 06/05/2015

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it