torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

cinema
tre volte horror

FEFF 17 di Udine


tre volte horror: i brividi, quest’anno, arrivano dal Vietnam, con la ghost story (a tinte forti) Hollow del regista Tran Ham, dalla Thailandia, con il disturbante The Swimmers di Sophon Sakdaphisit e, ovviamente, dalla Corea del Sud, con lo spiazzante e originalissimo The Wicked di Yoo Young-seon (presente in sala alle 22.00). Un piccolo ma intenso viaggio dentro i colori del buio, insomma, per non dimenticare che il grande mercato asiatico, patria gloriosa di The Ring e The Grudge, non smette di… fabbricare paura. E tutti i fareasters lo sanno bene!

Di tutt’altro segno l’attesa anteprima internazionale delle 19.45: stiamo parlando della commedia drammatica My Love, My Bride firmata da Lim Charn-sang (anche lui presente in sala). Remake dell’omonimo evergreen di Lee Myung-Se, fonte d’ispirazione per decine e decine di titoli successivi, il film racconta la crisi matrimoniale di due giovani sposi: Young-min e Mi-young. Uno dei motivi centrali della trama è il tentativo di riuscire a comprendere alcune fantasie sul matrimonio e di mostrare quanto vivere insieme rappresenti una sfida per due persone dal passato diverso. L’amore trionfa solitamente in tutti i film, ma questo mostra come determinazione, buon senso, capacità di ascolto, comprensione e una predisposizione ad accettare i compromessi siano tutti elementi ugualmente essenziali per far funzionare le cose… Oltre ai già citati Lim Charn-sang e Yoo Young-seon, le altre guest stars della giornata sono Bastian Meiresonne (regista di Garuda Power) e Yee Chih-yen (regista di Meeting Dr. Sun).

articolo pubblicato il: 28/04/2015

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it