torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

teatro
Teatro della Scuola

a Serra San Quirico


Venerdì 24 aprile e sabato 25 aprile, la 33^ Rassegna Nazionale di Teatro della Scuola – in corso di svolgimento a Serra San Quirico – celebra la doppia ricorrenza del centenario dell’inizio della prima guerra mondiale e il settantesimo della resistenza. Grazie alle due giornate speciali sul “Progetto 70-100. La Grande Guerra e la Resistenza” organizzate dall’ATGTP Associazione Teatro Giovani Teatro Pirata in collaborazione con ANPI Associazione Nazionale Partigiani, centinaia di studenti e ragazzi venuti da ogni parte d’Italia riflettono sui due grandi eventi che hanno segnato la storia d’Italia nell’ultimo secolo, con laboratori, spettacoli e incontri con i testimoni e coloro che ancora ne conservano la memoria storica. Tutti gli eventi sono ad ingresso gratuito presso il Teatro Palestra.

La grande kermesse di Teatro della Scuola – la principale vetrina del settore in Italia ed un punto di riferimento del Teatro Educazione a livello internazionale – dà il via alle celebrazioni venerdì 24 aprile alle ore 9, al Teatro Palestra con “MO.NO.LITE”, uno spettacolo di Andrea Merendelli e degli studenti del Gruppo Interclasse Istituto d’Istruzione Superiore Liceo “Città Di Piero” di Sansepolcro (AR). Alle ore 15 in scena “OFFICINA 70/100. LA GRANDE GUERRA E LA RESISTENZA”, una performance frutto dell’incontro tra l’ITAS “G. Galilei” di Jesi e Liceo Scientifico”Orazio Grazio” di Savona. Alle ore 21, “ALLA GUERRA, ALLA GUERRA!”, uno spettacolo degli studenti del Liceo Scientifico “Orazio Grassi” di Savona che focalizza gli eventi e le tensioni che fecero precipitare l’Italia nel conflitto mondiale. Sabato 25 aprile, alle ore 15, seconda Giornata Speciale, con un incontro straordinario: quello con la testimone di seconda generazione MIRIAM REBHUN autrice del libro “Due della Brigata”. Miriam Rebhun è una figlia della Shoah; nata a Napoli nel 1946 da padre berlinese e madre italiana, ha vissuto a Haifa , nella Palestina sotto Mandato Britannico, fino ai primi mesi del 1948 quando il giovane padre è caduto in un attentato. Protagonisti del libro sono Heinz e Gughy, due tessere diverse ed indivisibili nel grande mosaico del secolo scorso, condizionati dal razzismo, dai totalitarismi e dalla guerra che hanno spesso travolto la vita delle singole persone. Il racconto delle loro vite porta alla luce le fatiche, gli sforzi individuali, i dubbi, le scelte, le speranze di quanti, anche in quelle tempeste, volevano semplicemente vivere. Il caso vuole che le loro vicende avranno come scenario anche un piccolo paese marchigiano, Serra San Quirico.

Alle ore 21, al Teatro Palestra di Serra San Quirico, va in scena “PAROLE PER RESISTERE”, performance finale del laboratorio teatrale dell’Istituto di Istruzione Superiore “G. Galilei” di Jesi (AN), Classe 1^E, progetto sostenuto dal “Centro Studi P. Calamandrei” di Jesi (AN).

INFO: ATGTP Associazione Teatro Giovani Teatro Pirata - via Roma 11 - 60048 Serra San Quirico (AN) 0731.86634

articolo pubblicato il: 23/04/2015

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it