torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

cronache
progetti vincenti

ai Rome Web Awards


Dopo l’esordio dell’anno scorso con lo scifi internazionale The Ushers, Andrea Galatà e Chiara De Caroli tornano ai Rome Web Awards con due progetti vincenti: il drama La Linea dei Topi e il webseries crossover The Awebnergs, due serie tanto diverse fra loro quanto apprezzate dalla giuria del Festival. La Linea dei Topi, infatti, drama metropolitano crudo e intenso scritto da Davide Verazzani, Alessandro Fusto (che ne firma anche regia e musiche) e dagli stessi Galatà e De Caroli, ha conquistato il Premio per il Miglior Cast, grazie alla performance di un ensemble guidato dai protagonisti Andrea Galatà, Francesca Sanna e Chiara De Caroli e impreziosito dalla straordinaria Lina Bernardi, premiata come Miglior Attrice Non Protagonista, e infine il Premio per il Miglior Trailer.

Ma non è tutto: nella serata conclusiva degli “Oscar del web”, infatti, la webseries The Awebngers è stata insignita di un Premio Speciale al merito, il Golden Star Honorary Award, con la seguente motivazione: Per essere il più avvincente e importante progetto di crossover fra webseries italiane e internazionali. Primo crossover fra webseries della scena italiana e internazionale, il progetto ideato, scritto e diretto da Andrea Galatà, che già con The Ushers aveva sperimentato un modello narrativo basato sull'aggregazione delle culture e dei linguaggi, gioca a mettere insieme i personaggi in un'unica grande missione: sconfiggere il dominio della tv. Attualmente composto da ben tredici webseries, fra italiane e straniere, con special guest l’eroina USA del web Vanessa Verduga nei panni di Justice Woman, The Awebngers rivela, pur nel linguaggio della commedia, grande complessità nel saper aggregare le diverse serie partecipanti all’interno di un’unica macrostoria valorizzandone al contempo le peculiarità, in una sorta di globalizzazione 2.0 delle idee.

articolo pubblicato il: 23/04/2015

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it