torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

cronache
"Ciro e Mangiabosco"

a Pietraroja


Il Comune di Pietraroja e Tabula Rasa Eventi presentano:

Ciro e Mangiabosco: il pic nic nella storia

Sabato 2 e domenica 3 maggio 2015 Pietraroja (BN)

Sabato 2 e domenica 3 maggio 2015 il borgo di Pietraroja (BN) si popolerà di teatro, musica, laboratori artistici all'aria aperta e incontri per bambini e adulti all'insegna dell'integrazione, il tutto sotto l'occhio benevolo di Ciro, il celebre dinosauro "Scipionix samniticus", l'unico scoperto in Italia e divenuto simbolo del borgo sannita. Un inedito progetto che durerà diverse stagioni e avrà il suo fulcro nel legame tra arte, cultura, storia e territorio: si chiama Ciro e Mangiabosco e si svolgerà a Pietraroja, un luogo unico nel suo genere, situato nel massiccio del Matese, agli estremi confini della Provincia di Benevento dove sono ancora molto visibili le tracce della preistoria.

Il patrimonio ambientale, paesaggistico, naturalistico, storico e agroalimentare di Pietraroja, di assoluta eccellenza, sarà il protagonista di questo intenso weekend nella natura incontaminata, tra rocce, fossili secolari e luoghi d'avanguardia come il Paleolab, museo multimediale il cui "ascensore geologico” è un’avventura consigliata specialmente ai bambini e ai ragazzi, che potranno anche essere accompagnati da esperti narratori in un affascinante viaggio della storia. In omaggio alla proverbiale accoglienza di Pietraroja, Ciro e Mangiabosco si svolgerà in due giornate piene di appuntamenti: durante la mattinata di sabato e domenica sarà possibile visitare il borgo di Pietraroja e il Paleolab, sorseggiare un buon aperitivo durante i concerti della Banda del Bukò e dell'Associazione Musica & Arte, assistere ai laboratori di soundscape con Luca Buoninfante, di musica d'insieme con Musica & Arte e di teatro sociale con LovEarth through Art, partecipare a un sano pic-nic nel bosco fino al tardo pomeriggio, con il gran finale della Festa popolare nel borgo.

Le attività laboratoriali del 2 maggio rientrano nel progetto Lovearth through art: new approaches for social inclusion, ideato e svolto da un gruppo di 25 giovani provenienti da Lituania, Lettonia e Italia per favorire il dialogo, l’integrazione tra i partecipanti stranieri e la comunità locale attraverso momenti di laboratori artistici di danza, teatro e musica. Per il pic-nic sarà possibile fare una merenda nel bosco rigorosamente a km zero acquistando direttamente pane e prosciutto allo stand Proloco in piazza oppure direttamente dai produttori locali: con il Pietrapass - formula Ciro e Mangiabosco - il biglietto per l'ingresso al Paleolab più pane e prosciutto costa 5 euro per gli adulti ed è gratuito per i bambini.

articolo pubblicato il: 21/04/2015

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it