torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

cinema
"Italiano medio"

al Formentera Film Festival


Approda per la sua prima proiezione internazionale al Formentera Film Festival (7-10 maggio), l'evento nato dal trevigiano Lago Film Fest di Revine Lago, il film rivelazione della stagione cinematografica 2015: stiamo parlando di “Italiano medio”, film di debutto – e già di culto - firmato da Maccio Capatonda. Comico sì, ma anche cinico, scorretto e irriverente come pochi se ne sono visti sul grande schermo.

In questa irresistibile parabola tragicomica, produzione di Lotus Production e Medusa Film e un boom di incassi al primo weekend di sala, domina il personaggio di Giulio Verme, omuncolo che parla tanto ma conclude poco e che una pillola prodigiosa, per ironia della sorte, rende mediocre anziché migliore.

Contro vizi, stravizi, narcisismi ed egoismi dell'italiano medio, lo stesso che estate dopo estate invade Formentera divenendone “il più ingrato dei testimonial”, ci vuole Maccio Capatonda, dunque, e la sua comicità unica fatta di paradossi e parodia.

Commenta Carlo Migotto, direttore di Lago Film Fest e con Viviana Carlet, Silvio Bandinelli e Monica Timperi, curatore del festival italo-spagnolo di maggio: "Per molti italiani Formentera è il pezzetto di spiaggia bianca che fa da sfondo ai topless delle starlette televisive sui tabloid; per questo abbiamo pensato che un festival di cinema indipendente di qualità fosse il mezzo migliore per far conoscere l'isola nei suoi aspetti più autentici e meno noti, in un periodo dell'anno in cui non c'è ancora traccia dello sfrenato turismo italiota. Portare a Formentera “Italiano medio” con tutta la sua carica eversiva e la sfrontatezza ironica di cui è capace Maccio nel pigliare a schiaffi gli italiani e nel mostrare le loro contraddizioni, ci è sembrata una sfida formidabile. Anzi: siamo convinti che sia un'azione culturale fortissima poiché contribuisce a vedere l'isola con occhi diversi, imponendo un cambiamento di prospettiva al pubblico. Maccio, al secolo Marcello Macchia, già giurato nel 2011 di Lago Film Fest insieme a Herbert Ballerina, ha risposto subito con grande entusiasmo alla nostra proposta e sarà proprio lui a presentare il film al pubblico di Formentera. E ora stiamo lavorando a questa prima internazionale del film curandone anche la sottotitolazione in italiano: chi vive a Formentera 365 giorni l'anno sta scalpitando e si prepara all'evento come a una vera e propria rivincita”.

Il Formentera Film Festival è nato nel 2011 dall'incontro tra Viviana Carlet, già art director di Lago Film Fest con Carlo Migotto, Silvio Bandinelli (celebre autore e regista porno noto per le sue incursioni pornografiche nella critica sociale) e Monica Timperi (regista e produttrice), entrambi residenti da anni sull'isola. Queste quattro progettualità a confronto hanno generato un nuovo format che dal festival trevigiano di Lago Film Fest mutua la scelta di proporre il cinema indipendente in location inedite, alternative alle comuni sale di proiezione e che offre a Formentera l'occasione di riscattarsi mostrando al pubblico una sua versione più autentica eppure non meno vivida delle folli estati del turismo di massa.

Festival Internazionale di cortometraggi, documentari e video arte 7-10 Maggio 2015 | Formentera | Spagna

articolo pubblicato il: 14/04/2015

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it