torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

teatro
tre giorni con Ilaria Drago

alla Casa delle Culture di Roma


Casa delle Culture di Roma
Via San Crisogono 45 – 0658157182 0658333253
www.casadelleculture.net info@casadelleculture.net

Spettacolo fuori cartellone- Sezione FuoriTempoMassimo

24 / 26 aprile 2015

Personale di tre giorni con Ilaria Drago
Una personale di tre giorni dedicati alla poetica di Ilaria Drago. Un linguaggio teatrale e performativo che fonde la parola alla musica al gesto. Una serata di performance e due spettacoli :

24 aprile ore 21.30

Simone Weil_concerto poetico
scritto, diretto e interpretato da Ilaria Drago. Musiche, ambienti sonori, luci Marco Guidi

Il corpo e la voce di Ilaria Drago e la musica di Marco Guidi mettono in scena il potente, ineguagliabile ritmo del cuore e del pensiero della donna che fu definita "un miracolo dell'anima e della coscienza umana" e uno degli "ingegni più alti e puri di ogni tempo”. Attraverso la rilettura in forma contemporanea di una delle più grandi pensatrici, filosofe combattenti e poetesse del secolo scorso, la Compagnia Ilaria Drago presenta un progetto in forma di concerto-poetico utilizzando strumentazioni elettroniche dal vivo, musica e rielaborazioni drammaturgiche capaci di rendere la performance di lettura coinvolgente e fruibile. Spettacolo vincitore del’VIII Edizione del Festival Voci dell’Anima.

25 aprile ore 21.30

MaddalenaMaria
scritto, diretto, interpretato da Ilaria Drago musiche e ambienti sonori Marco Guidi luci Max Mugnai opera in scena Mikulàš Rachlìk

Il canto di Maddalena è una preghiera d’amore per la vita, un fiore che nasce in un arido campo di spini dopo la negazione, dopo gli insulti e le bugie. È la rinascita dopo la perdita, la resurrezione di ogni giorno attraverso uno sguardo nuovo. È il rialzarsi nonostante il dolore, è camminare nonostante le cadute. È dignità. Archetipo, Dea, MaddalenaMaria è pronta a ricomporre l’idea di un femminile sacro e disegna nuovi confini di sé ripercorrendo il ricordo del dolore e delle pietre, ma anche di un amore denso e carnale, ricucendo lo strappo che ha diviso il corpo dallo Spirito, la donna da tutte le sue possibilità, l’essere umano dal divino. Maddalena piega il giudizio all’Amore, a quella fame - sacra e animale - di vivere! Spettacolo vincitore del Premio del Pubblico, del Premio Confine Corpo e del Premio dei Tecnici al Festival Vd’A 2014.

26 aprile ore 18

L’inquietudine della bestia
scritto, diretto, interpretato da Ilaria Drago voce e percussioni Danila Massimi musiche e ambienti sonori Marco Guidi danzatrice Alessandra Cristiani con le opere di Rossana Borzelli

Una performance rovente e sensuale fatta di assenze e presenze, di parole che intrecciano corpi e voci che cantano l’amore nelle sue infinite forme. È tratta dal libro di poesie edito da Nemapress, “la poesia di Ilaria è densa e compatta, abbagliante e sincera, fin troppo sincera, e ciò disturba, perché chi legge vorrebbe abbracci e carezze. Ilaria invece fa spalancare gli occhi e sanguinare il cuore, spalancare finestre e balconi e, proprio perché ha un sacro rispetto della persona, non veste di stracci i sentimenti, ma li dichiara, fino a farli diventare una spada che squarcia le carni, una urticante spina che fa dire sempre la verità.”Dante Maffia Il libro è vincitore del Premio Internazionale di Poesia Premio13 (Campidoglio 2013) e del Premio Internazionale di Poesia Roberto Farina 2014.

articolo pubblicato il: 11/04/2015

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it