torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

cronache
Anpas ringrazia Gabrielli

nominato Prefetto di Roma


Nomina Gabrielli Prefetto di Roma, Anpas: "dalla prevenzione all'emergenza sempre al fianco del volontariato"

Desideriamo ringraziare una persona, prima che il Prefetto o Capo Dipartimento di Protezione civile, che ha saputo interpretare al meglio il suo ruolo e organizzare l’attività di protezione civile tenendo sempre in massima considerazione il volontariato come elemento fondamentale del sistema e che ha contribuito in modo determinante a rafforzarlo e renderlo efficace", dichiara Fabrizio Pregliasco, presidente Anpas Nazionale.

"Tanto nella prevenzione, quanto nelle emergenze, il lavoro quasi giornaliero che abbiamo svolto con Franco Gabrielli ci ha permesso di apprezzarne la preparazione, la disponibilità e la capacità di guidare una struttura complessa come il nuovo corso della Protezione Civile" dichiara Carmine Lizza, responsabile Protezione Civile Anpas: "Non c'è stata occasione in cui non è stato vicino ai volontari Anpas: ricordiamo con piacere i suoi interventi in tutti i momenti istituzionali della nostra associazione, ma anche la sua presenza in piazza durante una manifestazione nazionale".

Conclude Pregliasco: "Ci auguriamo che il suo successore sia altrettanto a garantire la continuità nell'attenzione verso il volontariato di protezione civile. A Franco Gabrielli, quindi, i nostri migliori auguri di buon lavoro e la speranza di continuare a collaborare con lo stesso spirito con le tante associazioni Anpas presenti a Roma”.

ANPAS, fondata nel 1904 a Spoleto, è una delle più grandi associazioni nazionali di volontariato in Italia: attualmente vi aderiscono 882 Pubbliche Assistenze con 238 sezioni, presenti in tutte le regioni italiane che operano nell’emergenza sanitaria, nelle attività sociosanitarie, di protezione civile e di solidarietà internazionale. Si avvale di 2700 ambulanze e 500 mezzi di protezione civile, ma soprattutto della partecipazione di 100.000 volontari attivi e di 700.000 soci sostenitori. E' ente accreditato di prima classe con oltre 800 sedi e 976 giovani in servizio civile nazionale. Ha sviluppato grandi progetti di solidarietà internazionale ed è autorizzata per le Adozioni Internazionali in Bulgaria, Costa Rica, Venezuela, Armenia, Nepal, Sri Lanka, Gambia, Senegal, Repubblica Domenicana, Kenia, Isole Mauritius, Taiwan, Mali e Guatemala.

articolo pubblicato il: 03/04/2015

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it