torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

teatro
"A Gosth Play"

al Teatro dei Conciatori di Roma


Teatro Dei Conciatori C.U.T. – Contemporary Urban Theatre - 100% Taglio Contemporaneo 24 Febbraio All’ 8 Marzo 2015

A Gosth Play

testo e regia di Enzo Masci con Tommaso Arnaldi, Silvia Falabella, Ughetta D'Onorascenzo, Angela d'Onofrio, Domenico Franceschelli, Luca Morciano Costumi: Gaetano Granatelli Musiche: Frieda Baio

Sarà in scena al Teatro dei Conciatori di Roma dal 24 febbraio all’ 8 marzo 2015 A GOSTH PLAY, testo e regia di Enzo Masci - con Tommaso Arnaldi, Silvia Falabella, Ughetta D'Onorascenzo, Angela d'Onofrio, Domenico Franceschelli, Luca Morciano. Musiche: Frieda Baio

Rossella ha appena perso la casa: i lavori saltuari che riesce a trovare non sono bastati per pagare gli ultimi affitti, così è stata cacciata via senza troppi giri di parole. Amedeo non ha più un corpo: in vita era un musicista ucciso in modo brutale perché non potesse più comporre, ed ora vive da più di trecento anni nella casa dove si spense la sua scintilla.

La casa ora è un deposito di vecchi oggetti: l'affitto è gratis, purché chi ci vada a vivere si occupi di tutto. Rossella e Amedeo si trovano così a convivere loro malgrado: "Punto primo: non ti farai vedere né sentire mentre io sono in casa, né farai alcuna cosa che possa spaventarmi. Punto secondo: non userai né nasconderai le mie cose. Punto terzo: visto che ci vivi anche tu, aiuterai a proteggere la casa e chiunque vi abiti". Questo è l'accordo. Poi nella casa arriva un pianoforte. Amedeo ritrova i suoi fantasmi, Amedeo compone e suona. Rossella registra e vende dischi con il suo nome, diventa famosa in ogni angolo del pianeta. Fino a quando qualcuno non scopre il loro segreto e Rossella è costretta ad accettare di esibirsi, per la prima volta, in pubblico. Ma lei non sa suonare e non può prestare il suo corpo ad Amedeo, sarebbe condannata in eterno al suo stesso limbo per avere interferito col mondo ultraterreno.

Né Amedeo può possederla per propria scelta, sarebbe lui a interferire col mondo umano e ad essere condannato per l'eternità. Sarà il sacrificarsi di entrambi per l'altro senza chiedere nulla in cambio a salvarli. Una storia dove la musica unisce un'amicizia pura e impossibile, un amore oltre le dimensioni del tempo e dello spazio. Teatro Dei Conciatori - Via dei conciatori, 5 – 00154 ROMA Tel. 06.45448982 – 06.45470031 - info@teatrodeiconciatori.it Tipologia biglietti: Intero € 18,00 - Ridotto € 13,00 - Ridotto € 10,00 + tessera obbligatoria di 2 € Orario spettacoli: dal martedì al sabato ore 21,00 domenica ore 18,00 Riduzioni per i lettori di persinsala, saltinaria, gufetto
Il Teatro ha il patrocinio gratuito del Municipio VIII (ex XI)

articolo pubblicato il: 19/02/2015

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it