torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

libri
"L'Assurdo sul comodino"

presentazione a Spoleto


Venerdì 30 gennaio alle ore 17:30, nella sala conferenze del secondo piano di Palazzo Mauri, ci sarà la presentazione del libro di Luis Gabriel Santiago

L'Assurdo sul comodino

Interverrano Gianni Quaranta, assessore alla cultura - Luis Gabriel Santiago, l’autore Claudio Trionfi, attore ed editor della collana

Letture a cura di Marina Antonini, Maurizio Armellini, Graziano Sirci

Il libro: “L’Assurdo ho imparato ad assaporarlo già da bambino, mi ha tenuto compagnia negli anni della maturità e mi è di conforto ancora oggi che sto cominciando a invecchiare. [...]. Cinquant’anni fa, seduti sugli stessi banchi di legno del “Libro Cuore”, si imparavano a memoria i “Tri tri” e i “Fru fru” di Palazzeschi, si leggevano le Cosmicomiche di Calvino, si studiavano le folli architetture sintattiche di Marinetti. Il cinema azzardava una straordinaria “Odissea nello Spazio” a tempo di valzer e, mentre astronauti indistinti e impacciati posavano realmente i piedi sulla Luna come in un film di Melies, Pasolini faceva sposare Totò con una baraccata esistenziale e senza voce di nome “Assurdina”. [...]. Nella mia vita perciò l’Assurdo è qualcosa di familiare, un oggetto di uso comune che può far comodo trovarsi in tasca al momento giusto e che magari la sera si appoggia distrattamente sul comodino prima di andare a letto. Io credo appunto di averlo lasciato lì. Non saprei giustificare in altro modo lo stato d’animo che precede l’idea di scrivere questi siparietti minimali in bilico tra il nonsense più delirante e il buio della tragedia. Una, due voci, che parlano dell’impossibile come casalinghe al mercato o come marito e moglie nell’intimità di una casa qualsiasi, monologhi e dialoghi serali di personaggi mai esistiti o sopravvissuti a un’apocalisse che ha distrutto il mondo con il fragore di una risata. […] La prima uscita teatrale è del 25 aprile del 2005 alla Sala Frau di Spoleto ma nel tempo si sono succedute molte versioni, in diversi teatri, festival e manifestazioni. Qui riportiamo il testo dell’ultimo spettacolo del 2011. A proposito di questo lavoro, come per tanti miei altri, devo ricordare il legame indissolubile con Fabrizio de Rossi Re, compositore ed esecutore delle partiture. Senza di lui questo copione non avrebbe mai trovato un vero respiro. Nelle esecuzioni dal vivo così come nelle registrazioni trasmesse da Radio 3, la sua musica diventa il protagonista segreto di ogni brano.[...].” dalla Presentazione dell'Autore.

L’autore: Luis Gabriel Santiago è autore e regista teatrale. A Spoleto è tra i Fondatori dell’Accademia Europea della Fanta Fantascienza, progetto al quale hanno collaborato numerosi artisti e intellettuali. I suoi testi (“I Malandroidi”, “Marziano di Marte”, “Un attimo di tragua”, “Il vecchio è scappato” …) sono stati portati sul palcoscenico da Massimo Wertmuller, Daniele Formica, Simona Marchini, Arnoldo Foà. Su Rai Radio 3, sono andate in onda “Libera Vox”, “Il Quadro di Buzzati” e “King Kong amore mio”, opera lirica di Fabrizio de Rossi Re per cui Santiago ha curato regia e libretto.

La collana editoriale: La «Edizioni Era Nuova», che attraverso la collana Melete è da sempre impegnata nella divulgazione di testi letterari di autori umbri, ha deciso di ampliare la propria offerta culturale affiancando alla Narrativa e alla Poesia una sezione (Melpomene), dedicata al Teatro. Il progetto prevede la pubblicazione, con cadenza bimestrale, di un testo teatrale scritto da un autore contemporaneo umbro (di nascita o comunque di adozione) e di promuovere una tantum l’edizione (o la riedizione) di testi teatrali di autori umbri di tutte le epoche.

articolo pubblicato il: 28/01/2015

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it