torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

cronache
corso di formazione a Spoleto

per Maestri Collaboratori Sostituti di Teatro d'Opera


Si svolgeranno a partire da lunedì 12 gennaio 2015 presso il Complesso di Villa Redenta a Spoleto le selezioni pubbliche per l'ammissione ad una delle attività di Alta Formazione promosse dal Teatro Lirico Sperimentale da oltre venti anni, il ben noto Corso di Formazione per Maestri Collaboratori Sostituti di Teatro d'Opera, un corso che ha negli anni laureato moltissimi musicisti ora inseriti nei maggiori teatri italiani e stranieri, dalla Scala di Milano al Petruzzelli di Bari, dal Metropolitan di New York al Teatro dell'Opera di Helsinky, alla Showa Univesity di Tokyo ad alcuni Teatri cinesi.

Il corso ha offerto e offre ai giovani selezionati l'opportunità di acquisire solide basi professionali per l'accesso al mercato del lavoro di una professione artistica indispensabile nell'ambito della produzione operistica, una professione spendibile a livello internazionale considerata la capillare diffusione dell'opera. Il Corso, che avrà inizio il 19 gennaio, ha come preludio la rigorosa selezione dei candidati che si terrà a Spoleto con inizio lunedì 12 gennaio. I candidati devono essere ottimi pianisti diplomati in pianoforte.

Gli stessi devono avere spiccate doti di lettura ed esecuzione a prima vista della partitura musicale. In questa prima selezione al corso del 2015, il 13mo nella Storia del Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto “A. Belli” (da giugno e sino a settembre 2015 se ne terrà un secondo), i candidati saranno valutati sul campo da una commissione tecnica, che li sottoporrà ad una serie di prove pratiche indispensabili per accertare quelle conoscenze necessarie per affrontare un Corso di così alto livello; e quindi dovranno eseguire a prima vista al pianoforte brani musicali di opere liriche di repertorio scelti dalla Commissione, accennando anche la parte cantata. A seguire poi, ogni singolo candidato dovrà eseguire un brano solistico al pianoforte. La terza prova, più articolata, prevede sempre a prima vista l'accompagnamento di alcuni cantanti del Teatro Lirico Sperimentale in brani operistici sempre scelti dalla Commissione.

La prova di selezione per ogni candidato terminerà con un colloquio tendente ad accertare motivazioni, determinazione e disponibilità a quello che è stato scherzosamente definito (ma nemmeno così tanto, considerando l'intensità del lavoro da svolgere e le molteplici funzioni del Maestro Collaboratore) da alcuni ex allievi "un corso per pianisti marines dell'Opera". Il Corso è di fatto intensivo e tende a fornire le basi professionali per svolgere le varie funzioni del Maestro Collaboratore: accompagnare il cantante lirico al pianoforte nelle prove musicali, preparare il cantante all'esecuzione dell'opera, seguire al pianoforte le prove di regia e musicali, occuparsi dei segnali musicali in palcoscenico per i tecnici, per le luci, suonare durante l'esecuzione dell'opera strumenti a tastiera fuori scena, dirigere piccoli organici fuori scena, collaborare direttamente con il Direttore d'Orchestra, e se necessario trascrivere parti musicali, conoscere l'uso di software per la scrittura musicale, ecc.

La commissione sarà composta da tecnici e rappresentanti della Regione Umbria: gli esaminatori per la parte tecnica musicale sono il Professor Michelangelo Zurletti, noto critico musicale, musicologo e Direttore Artistico del Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto, già Direttore Artistico dell'Orchestra Sinfonica della Rai di Roma e docente di storia ed estetica musicale al Conservatorio di Santa Cecilia di Roma, il Professor Stefano Ragni, pianista, musicologo e critico musicale e docente presso il Conservatorio F. Morlacchi di Perugia, il Maestro Francesco Massimi, pianista, direttore d'orchestra, Maestro Collaboratore e docente del Teatro Lirico Sperimentale (già ex allievo 11 anni fa dei corsi del Teatro Lirico Sperimentale). La Commissione sarà integrata dai rappresentanti dell'Ente Regionale, la Dottoressa Rita Passerini, Dottor Roberto Ercoli. I dieci allievi ammessi (i candidati sono italiani ma anche cinesi e coreani) affronteranno un corso intensivo di 300 ore nel periodo gennaio - marzo 2015 oltre ad un mese di stage con esecuzione di concerti, e attività anche di produzione artistica a Spoleto e in Umbria e, i meritevoli, in base alle esigenze dell'Istituzione, potranno essere chiamati a collaborare nell'ambito delle attività del Teatro Lirico Sperimentale. Docenti dei corsi saranno professionisti di chiara fama tra cui i Maestri Enza Ferrari, Marco Boemi, Marco Forgione, Francesco Massimi, Raffaele Cortesi per la parte pianistica e di studio del repertorio operistico (comprensiva anche della liederistica).

Per la parte teorica Francesco Corrias, Michelangelo Zurletti e per l'acquisizione delle basi tecniche di palcoscenico Alberto Ardizzone. Coadiutore didattico Lorenzo Orlandi. Ufficio della Segreteria Silvia Stoppani, Collaboratrice Anna Flavia Santarelli, Amministrazione Alessandra Bussoletti, Gestione Corsi Giuliana Girolomini, Tutor dei Corsi: Luca De Marchis e Irene Lepore, Coordinamento Amministrativo Maria Silvia Bacino, Direzione Artistica Michelangelo Zurletti, Coordinamento Generale Claudio Lepore.

articolo pubblicato il: 11/01/2015

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it