torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

teatro
"Come truffare il prossimo e vivere felici"

al Teatro Binario 7 di Monza


Paolo Hendel in

Carcarlo Pravettoni Come truffare il prossimo e vivere felici

Sabato 10 e domenica 11 gennaio al Teatro Binario 7 di Monza, primo appuntamento del 2015 all’insegna della comicità

Imperdibile appuntamento con la comicità sabato 10 e domenica 11 gennaio. Il Teatro Binario 7 apre il nuovo anno con il nuovo spettacolo di Paolo Hendel, un monologo a due facce: il comico fiorentino si presenta sul palco insieme al suo personaggio più famoso, il cinico uomo d’affari Carcarlo Pravettoni, che nel frattempo ha scritto un libro Come truffare il prossimo e vivere felici.

Dopo anni di impegno come giornalista televisivo, Carcarlo Pravettoni, l'industriale cinico e baro, non poteva farsi mancare il teatro. Ed eccolo quindi prendere la parola dai palcoscenici italiani per dispensare le sue ricette anti-crisi, elargire pillole di saggezza e insegnare al prossimo tutti i trucchi del mestiere per vivere bene e in pace con se stessi.

Come truffare il prossimo e vivere felici è la guida indispensabile per uscire dalla recessione e affrontare le sfide della società globalizzata, per trovare preziose indicazioni su come arredare l'ufficio, scegliere la segretaria, educare i figli, legittimi e no, e licenziare i propri dipendenti. Più "culturalmente impegnato" di quando, anni fa, fece il suo esordio a Mai dire gol, Pravettoni terrà anche lezioni di letteratura e di alta finanza, a modo suo. Insieme a lui essere disonesti non è mai stato così divertente! A controbilanciare gli eccessi di Pravettoni, tornato alla ribalta con la trasmissione di Gianluigi Paragone su La7, ci pensa Paolo Hendel, "invitato speciale" di questo nuovo spettacolo, che, prendendo le distanze dalla sua creatura ormai fuori controllo, reinterpreta i classici in chiave contemporanea, prende in giro il mondo della pubblicità e ci fa partecipi di un suo personalissimo coming out, che lo porta ad una assai vivace riflessione su omosessualità e eterosessualità. Insomma, uno spettacolo per tutti i gusti, tutti i luoghi e tutte le posizioni, non solo politiche, anche le più audaci, come direbbe Carcarlo Pravettoni, il vate della nuova imprenditoria. Non potrete non divertirvi: parola di Carcarlo Pravettoni e di Paolo Hendel, una volta tanto d'accordo!  

Espressione della più pungente satira della realtà sociale e politica del nostro paese, Paolo Hendel nasce a Firenze, dove si laurea in lettere. Inizia a scrivere monologhi comici per il teatro, come Via Antonio Pigafetta, navigatore, che lo fanno conoscere al pubblico. Da fine anni ’80 è ospite di molte trasmissioni televisive, tra cui I Martedì di Paolo Hendel, Banane; ospite fisso dal 1996 al 1998 e nel 2001 di Mai dire gol della Gialappa's Band, dove nasce il personaggio Carcarlo Pravettoni. Partecipa poi ai programmi Comici e Rido e conduce la trasmissione Second Italy di Comedy Central. Nel 2009 è protagonista della fiction tv All Stars, a fianco di Diego Abatantuono, Bebo Storti, Fabio De Luigi, Gigio Alberti, Antonio Cornacchione, Ambra Angiolini. Il 2012 segna il ritorno in TV di Carcarlo Pravettoni: è ospite fisso della trasmissione L’ultima parola, condotta da Gianluigi Paragone e poi della trasmissione La gabbia, sempre al fianco di Gianluigi Paragone. Apprezzato per il suo talento surreale e travolgente, si fa conoscere anche nel mondo del cinema. Prende parte a pellicole importanti, quali La notte di San Lorenzo dei fratelli Taviani, Speriamo che sia femmina di Mario Monicelli, Paura e Amore di Margaret Von Trotta, Cavalli si nasce di Sergio Staino, Il Ciclone e Il pesce innamorato di Leonardo Pieraccioni. Nel 2010, all’impegno teatrale si aggiunge quello cinematografico sul set di Amici miei... Come tutto ebbe inizio, il prequel del celebre film del 1975, accanto a Christian De Sica, Massimo Ghini, Giorgio Panariello, per la regia di Neri Parenti. Particolarmente intensa è la sua attività teatrale: scrive e interpreta monologhi quali Caduta Libera, Alla deriva, Nebbia in Val Padana, Il meglio di Paolo Hendel, Occhio alla penna, W l'Italia!, Non ho parole!. Collabora con Piero Metelli per Il bipede barcollante e Il tempo delle susine verdi. Per la stagione 2011-2012 ha portato in scena lo spettacolo teatrale Molière a sua insaputa, di cui è autore con Leo Muscato. Nel 2014 lo spettacolo Come truffare il prossimo e vivere felici, tratto dal suo omonimo libro, segna il ritorno sulla scena di Carcarlo Pravettoni. Paolo Hendel è autore di due libri: Ma culo è una parolaccia?, scritto con Piero Metelli nel 1998 per Zelig Editore e il libro di Carcarlo Pravettoni Come truffare il prossimo e vivere felici scritto a quattro mani con Francesco Borgonovo uscito a maggio 2014 per Mondadori.

articolo pubblicato il: 31/12/2014

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it