torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

musica
Bach2 Jazz

al Teatro Forma di Bari


Il grande flautista Giuseppe Nova e il Rino Vernizzi Jazz Trio (Rino Vernizzi, fagotto e pianoforte - Giorgio Boffa, contrabbasso - Lorenzo Arese, batteria) per lo spettacolo “Bach2 Jazz” per la sesta stagione musicale Nel Gioco del Jazz il 10 gennaio. Vernizzi è uno dei massimi fagottisti italiani, stimatissimo a livello internazionale e tra i pochi a svolgere attività in campo jazzistico col suo strumento Dal 1975, anno in cui apparve la prima Suite, la musica di Claude Bolling si e` affermata in maniera dirompente sulle scene internazionali. La magia di questa musica, miscela di classico e jazz, antesignana del crossover, ha subito catturato il consenso del pubblico e l’ammirazione di famosi interpreti, da Jean-Pierre Rampal a Stephane Grappelli a Maurice Andre´. Su questa parabola sono i tre brani di Johann Sebastian Bach, rivisitati da Rino Vernizzi in una travolgente lettura jazz: una prova il virtuosismo estremo ed uno spaccato della ricchezza e pla- smabilita` in chiave contemporanea della musica bachiana. Ancora due suggestive elaborazioni, la prima della celebre Eine kleine Nachtmusik di Mozart, la piccola serenata notturna, qui messa in luce da nuove sonorita` e prospettive, e quella di alcune delle più celebri pagine di Nino Rota scritte per i film di Federico Fellini. Giuseppe Nova ci conferma le sue doti di solista ad agio tra i diversi generi e Rino Vernizzi, figura di primissimo piano del panorama classico internazionale, ma con una profonda vocazione jazzistica, e` anima e artefice di questo viaggio tra i generi, pozione magica di stili e suggestioni. Giorgio Boffa e Lorenzo Arese sostengono con stile attento ed energia il rincorrersi delle armonie e dei solisti.

Giuseppe Nova Il Washington Post ha definito "affascinante" la sua esecuzione nella capitale statunitense, altre critiche attestano "interpretazione illuminata... una straordinaria linea musicale" il Giornale, "l'arte musicale nella sua perfezione" il Nice Matin FR, "un dialogo condotto con genialità" il Nürtinger Zeitung DE, "... semplicemente divino" Concert Reviews UK. Uno dei più rappresentativi flautisti italiani della sua generazione, dopo Diplomi in Italia e Francia (Conservatorio Superiore di Lione) alla celebre Scuola di Maxence Larrieu, ha esordito nel 1982 come solista con l'Orchestra Sinfonica della RAI. Di qui l’inizio di una brillante carriera che lo ha portato a tenere concerti e master Class in Europa, Stati Uniti e America Latina, Asia (Giappone, Cina, Tailandia, Singapore, Corea) esibendosi in celebri sale e festival come Suntory Hall di Tokyo, Parco della Musica di Roma, Conservatorio di Pechino, Castello Esterhàzy, Università di Kyoto, Umbria Jazz, Accademia di Imola, Teatro Rudolfinum di Praga, Teatro Filarmonico di Verona. Solista con i Virtuosi di Praga, Camerata Bohemica, Ensemble of Tokyo, Filarmonica di Torino, Tübinger Kammerorchester, Chesapeake Orchestra, Orchestre de Cannes Côte d'Azur, Thailand Philharmonic, Orchestra dell'Arena di Verona, Orchestre Royal de Chambre de Wallonie. Diverse le registrazioni radio-televisive e su CD (alcune disponibili su iTunes) tra gli altri con Maxence Larrieu, Bruno Canino, Arnoldo Foà, Wolfgang Schulz, dal 2005 incide per Camerata Tokyo. Ha ricevuto a Kyoto il Premio internazionale per la Musica da Camera, si è esibito per il G20 a Città del Guatemala e nel 2011 gli è stato attribuito a Praga lo European Award for Artistic and Cultural activities.

Rino Vernizzi E’ stato primo fagotto nelle più importanti orchestre nazionali. Ha svolto attività solistica con direttori quali Sinopoli, Giulini, Masur, Marriner, Oren, Spivakov, Gatti collaborando anche in formazioni cameristiche con i musicisti più prestigiosi. Ha esplorato tutto il panorama musicale, affiancandosi a musicisti di tendenze e di estrazioni culturali diverse. Invitato nei più importanti festival e rassegne musicali, ha effettuato tournée in tutto il mondo. Autodidatta, ha perfezionato i suoi studi di pianoforte e composizione, dedicandosi a svariate esperienze musicali (avanguardia e musica elettronica). Numerose sono le incisioni discografiche. Sulla scena internazionale è tra i pochi fagottisti che svolge attività in campo jazzistico: i suoi ultimi compact Etnoart Jazz Bassoon , “Golberg Jazz” Play Bach Paganini, Baby Boom, The quartet seasons e Storie di tango (omaggio a Borges e Piazzolla), G.Nova e Rino Vernizzi Jazz Piano Trio (omaggio a Claude Bolling) e Play Pixinguinha Musica Brasileira hanno ottenuto un ampio consenso dalla critica.

Giorgo Boffa Strumentista eclettico, si avvicina da subito allo studio dell’organo presso l’Istituto di Musica Sacra di Alba per poi dedicarsi al basso elettrico e definitivamente al contrabbasso, approfondendo il linguaggio jazz. Insieme agli studi classici ricerca percorsi stilistici nuovi e formule inesplorate di espressioni contemporanee. Si affianca a gruppi e collabora con musicisti quali: A. Brachetti, G. Balestrieri, M. Stern, Dr Levingstone, P. Bonfanti, E. Bosso e Lucariello, P. Zirilli, Khoeakanè, F. Giachino, Antica Officina dei Miracoli, M. Ascolese, T. Bungaro, A. Fortis, F. Massano. Di grande interesse la sua partecipazione ai programmi radio/TV: MTV, Roxy bar, Help, Scalo 76 (Rai2), Rock TV, B-Side (Radio Deejay).

Lorenzo Arese Batterista, si inserisce da subito nel panorama musicale nazionale con spiccata personalità. Versatile, spazia in diversi contesti musicali dal pop/rock/folk, jazz, musica d'autore all'improvvisazione totale. Ha frequentato i corsi di Siena jazz con Jimmy Cobb, Byron Landham e Benny Golson e quelli di "Roma jazz's cool" con Scott Collej, Joey Calderazzo e Jeff Watts, ricercando così percorsi stilistici nuovi e formule inesplorate di espressioni contemporanee. Svolge un'intensa attività concertistica in Italia e all'estero, partecipando a rassegne, Festival jazz ed effettuando tour e registrazioni con artisti di prestigio. Interessante la collaborazione stretta con i cantanti Daniele Ronda & Folklub e Andrea Celeste.

Costi biglietti: settore A euro 20,00, settore B euro 15,00. Riduzioni per settore B euro 10,00 per possessori Agiscard e Cral Info biglietti: 338/9031130 – 339/1376316 - Presidenza@nelgiocodeljazz.it – info@nelgiocodeljazz. it - Centromusica tel.080 5211777, circuito liveticket

articolo pubblicato il: 29/12/2014

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it