torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

cronache
sesso, droga e cresce il PIL

La Gran Bretagna supera la Francia che si rifiuta di calcolare i due proventi


La Gran Bretagna supera la Francia e sale al quinto posto nella classifica delle maggiori economie del mondo. Il sorpasso, reso possibile da una ripresa più rapida del previsto, è stato favorito dalla decisione a livello europeo di includere nel calcolo del Pil dei vari Paesi anche le attività illegali come droga e prostituzione.

Grazie al valore del mercato del sesso, il Regno Unito ha potuto aggiungere circa 5,7 miliardi di sterline alla propria economia nel 2013, mentre il giro d'affari legato alla droga è stato calcolato in 6,62 miliardi di sterline. Il nuovo pil britannico raggiunge così 2,828 trilioni di dollari contro i 2,827 trilioni della Francia.

Parigi, sottolinea il Telegraph nel riportare la notizia, ha rifiutato di adeguarsi ai nuovi standard contabili della Ue, sostenendo che prostituzione e droga non possono essere considerate "attività commerciali volontarie" ed essere incluse nel calcolo del Pil.

articolo pubblicato il: 27/12/2014

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it