torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

cronache
sostegno all'orfanotrofio

cento bambini ospitati nella Casa San Giuseppe


L’orfanotrofio San Giuseppe di Muhura, ribattezzato “Casa San Giuseppe”, è stato costruito all’inizio degli anni ’90 da un’anziana ostetrica italiana. Oggi il Centro è gestito dalle Suore Angeliche di San Paolo e dal 2009 il Movimento Lotta Fame nel Mondo collabora con loro. L’ong si occupa del sostegno dei bambini e ragazzi accolti presso l’orfanotrofio attraverso adozioni a distanza e realizzando interventi di manutenzione della struttura, che è tutta su un piano, con numerosi lettini a castello di legno. L’equipe è composta da animatrici e personale interamente ruandese, coordinate da suor Odile.

Al fine di rendere più autosufficiente il Centro e migliorare la permanenza degli utenti, l’ong propone un nuovo progetto per la realizzazione di un allevamento ittico con la coltura di Tilapia, pesce nativo africano ampiamente esportato in tutto il mondo. L’impianto di itticoltura sarà realizzato in un’area interna alla zona dei licei del villaggio di Muko, e comprenderà una vasca per l’allevamento, un magazzino per il personale incaricato di gestirlo e una recinzione per la messa in sicurezza dell’area.

Si prevede inoltre la formazione tecnica del personale responsabile dell’impianto. Obiettivo del progetto è principalmente il miglioramento della qualità dell’alimentazione dei 100 bambini ospitati nella Casa San Giuseppe. In secondo luogo migliorare l’autosufficienza economica del Centro. Il pesce in eccesso verrà infatti venduto al mercato locale di Muhura, in modo da contribuire al percorso di autosufficienza economica intrapreso dall’orfanotrofio.

articolo pubblicato il: 26/12/2014

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it