torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

musica
showcase musicale

nella Chiesa di Sant'Aniello a Caponapoli


Legambiente Campania, nell’ambito della collaborazione offerta al Rettore della Chiesa di Sant’Aniello a Caponapoli, d’intesa con il Vicario della Cultura della Curia Arcivescovile di Napoli, per la maggiore fruizione e valorizzazione del prestigioso bene monumentale in uno con la promozione della Cultura a Napoli, ha inteso assumere tale impegno con lo spirito di condividerlo con altre associazioni ed enti che operano per le medesime finalità. In tal senso Legambiente Campania, d’intesa con il Rettore della Chiesa, ha accolto la proposta di collaborazione della Marotta&Cafiero editori per promuovere a Napoli la conoscenza e la sensibilizzazione della cultura letteraria, musicale e teatrale.

La Marotta&Cafiero editori ha origine dalla famosa casa editrice napoletana "Alberto Marotta Editore", che negli anni ’60 balzò agli onori della cronaca editoriale con pubblicazioni di altissimo livello. Negli anni '80 le redini editoriali passano da Alberto Marotta a suo figlio, Tommaso Marotta, che guiderà l’impresa familiare sotto il nome di "Tommaso Marotta Editore" fino al 2000, anno in cui entra in società Anna Cafiero, il cui cognome dà la dicitura all’attuale Marotta&Cafiero editori. Nel 2010, dopo 50 anni sotto la guida della famiglia Marotta, l’impresa viene rilevata da Rosario Esposito La Rossa e Maddalena Stornaiuolo, dell’associazione Vo.di.Sca. (Voci di Scampia) che trasportano la storica sede di Posillipo nel quartiere di periferia di Scampia, trasformandola in una realtà indipendente attenta alla diffusione e alla valorizzazione del panorama letterario e musicale campano, con particolare riferimento al sociale e alla partecipazione attiva alla vita della città di Napoli. La Marotta&Cafiero editori vuole essere ma un'impresa culturale-politica, che si occupa dei problemi del suo tempo, che utilizza la carta stampata e la musica come strumento di cambiamento delle coscienze e della società.

Una prima occasione è offerta dalla presentazione dell’esperienza elaborata dal Mario Romano Jazz Quartet. Il valente chitarrista e compositore napoletano Mario Romano ha dato vita al progetto Quartieri Jazz giunto nel Gennaio 2013 (ed. GRAF) al felice esordio discografico intitolato "E strade cà portano a mare". Una produzione e un progetto in cui si fondono e incontrano in maniera originale il jazz manouche e la tradizione napoletana nel suo ricco retaggio classico e contemporaneo. Un'intensa attività concertistica ha contraddistinto negli ultimi anni il percorso di questo progetto, che nell’album d'esordio appena citato si arricchisce di illustri ospiti e noti esponenti della scena musicale partenopea quali Joe Amoruso (storico pianista di Pino Daniele), Daniele Sepe, Antonio Onorato e Marco Zurzolo. Il progetto si sviluppa in varie formazioni con talenti che come Mario Romano provengono dai "Quartieri Popolari" di Napoli e che nel loro sound frizzante e sanguigno hanno saputo riprodurre colori e umori di quella magica e vivace realtà.

L’incontro con il Mario Romano Jazz Quartet avverrà alle 20,30 del 28 dicembre, subito dopo la visita alla Chiesa di Sant’Aniello a Caponapoli. Per partecipare all’iniziativa è richiesto un contributo di 10 euro offerto per il restauro, la fruizione e valorizzazione della Chiesa e per premiare l’impegno degli artisti. Per informazioni ed adesioni all’iniziativa è possibile rivolgersi ai seguenti recapiti telefonici e indirizzi mail: 339 258 80 60 (Valerio V. Bruner, responsabile discografico Marotta&Cafiero) recorder@marottaecafiero.it/ campania@legambiente.campania.it

articolo pubblicato il: 22/12/2014

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it