torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

musica
Malika Ayane in concerto

al Palazzetto dello Sport di Jesi


Malika Ayane, tra i 20 cantanti “big” in gara al prossimo Festival di Sanremo, è l’attesa protagonista del concerto che chiude il XIV Festival Pergolesi Spontini sabato 20 dicembre alle ore 21 al Palazzetto dello Sport di Jesi, in un evento che coniuga il classicismo di un’orchestra sinfonica con la storia della Popular Music. Il concerto “Il record dei Beatles”, proposto in occasione del cinquantesimo anniversario del primo tour americano dei Beatles, vede protagonista una delle voci più amate del panorama musicale italiano contemporaneo ed interprete dalla solida formazione classica, su musiche di John Lennon e Paul McCartney arrangiate per orchestra sinfonica. Con lei, l’orchestra de I Virtuosi Italiani diretta da Aldo Sisillo con arrangiamenti ed orchestrazione di Giannantonio Mutto e di Raffaele Tiseo. Biglietti: posto unico 10 euro. Nel programma della serata si ripercorre il cammino dei “Fab Four” dai primi concerti ai successi fino allo scioglimento, attraverso le più celebri canzoni tra cui Help, Yesterday, Pennylane, Yellow Submarine, Michelle, Let it Be, e tanti altri grandi successi. In omaggio ad una formazione “da record”, il concerto si inserisce a pieno titolo nel tema del XIV Festival Pergolesi Spontini, “Olimpie e Olimpia. Competizione e cimento in musica e non solo”, collegato al riconoscimento di Jesi di Città Europea dello Sport 2014 e che si è aperto il 5 dicembre scorso con l’omaggio in musica ad un altro artista da “record”, Charlie Chaplin. Protagonista de “Il record dei Beatles” è Malika Ayane, cantautrice di solida formazione classica e tra le più popolari e amate cantanti italiane. Nata a Milano nel 1984, ha iniziato la sua formazione musicale al Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Milano dove dal 1995 al 2001 ha studiato Violoncello. Parallelamente, ha fatto parte dell’ensemble del Coro di Voci Bianche del Teatro Alla Scala in cui, oltre al ruolo di corista, ha eseguito spesso parti solistiche lavorando, già adolescente, con direttori d’orchestra del calibro di R. Muti, R. Chailly e G. Sinopoli. Ha partecipato già tre volte al Festival di Sanremo, la prima volta nella sezione Giovani nel Festival di Sanremo 2009, successivamente nel 2010 e nel 2013 tra i Big, dove ha ottenuto un podio e un Premio della Critica del Festival della canzone italiana “Mia Martini”, vendendo oltre 160.000 dischi. Ha partecipato recentemente all’ultima serata di X-Factor e sarà tra i 20 cantanti “big” in gara al Festival di Sanremo 2015. Tra gli eventi conclusivi del Festival Pergolesi Spontini, da non perdere inoltre gli appuntamenti di venerdì 19 dicembre. Alle ore 18 al Teatro Moriconi di Jesi (ed alle ore 15 per gli studenti delle scuole superiori e per i partecipanti del progetto “ragazzi all’opera!”) lo scrittore, archeologo, storico e conduttore televisivo Valerio Massimo Manfredi incontra il pubblico accompagnato da Samuele Telari alla fisarmonica, per raccontare “L’atletismo nel mondo antico”, con spaccati della vita di uno sportivo di quasi tremila anni fa e tanti collegamenti all’Iliade ed all’Odissea. Alle ore 21 al Teatro Pergolesi di Jesi, nel concerto “Olimpiade - Olimpie”, con Corrado Rovaris sul podio de I Virtuosi Italiani, ed il soprano Gemma Bertagnolli, il Festival valorizza la figura di Gaspare Spontini con una preziosa anteprima dell’Olimpie, tragedia lirica dal grandioso impianto drammatico e musicale di cui verranno proposte l’ouverture e alcuni ballabili (questi ultimi in prima esecuzione in epoca moderna), accostata alle più belle arie e ouverture di Pergolesi, Vivaldi e Cimarosa ispirate dal più fortunato libretto della storia della musica: l’Olimpiade di Pietro Metastasio.

articolo pubblicato il: 15/12/2014

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it