torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

cronache
inaugurazione anno accademico

Istituto Cervantes di Napoli


Giovedì 25 settembre l’istituto Cervantes di Napoli inaugura l’anno accademico 2014-2015, presentando durante una “Giornata porte aperte”, dalle 10 alle 21, il programma didattico e culturale. Oltre ai vari corsi di spagnolo, di arte e letteratura, ai laboratori di scrittura e poesia latinoamericana, di traduzione e per interpreti, ai workshop, ai corsi online Ave e di alta formazione in collaborazione con l’Università degli Studi Suor Orsola Benincasa, l’ente diretto da Luisa Castro organizza numerosi eventi. Come le rassegne cinematografiche “CinemaSpagna” e “Lunes de Cine”, l’omaggio ai registi spagnoli Julio Medem e Pablo Berger nell’ambito della XVI edizione del “Napoli Film Festival”, la partecipazione alla IV edizione di “Venezia a Napoli”. E ancora, mostre, convegni, presentazione di libri e incontri dedicati alla storia, all’architettura, alla letteratura e all’archeologia.

In occasione dell’apertura dell’anno accademico, inoltre, si terrà il vernissage della mostra “El Greco Architeto de retablos” a cura del fotografo e storico dell’architettura Joaquín Bérchez (25 settembre - 24 ottobre). Organizzata in collaborazione con la Real Academia de Bellas Artes de San Carlos de Valencia, la Generalitat Valenciana, il Palladio Museum ed il Comune di Heraklion, l’esposizione fotografica ripercorre i momenti più importanti della attività artistica in Spagna di Doménico Theotocópuli, conosciuto come “El Greco”, nell’ambito dell’arte del retablo, ovvero delle pale d’altare. Grazie alla sua personale strategia fotografica e ad un uso intelligente del particolare e della frammentazione, Bérchez svela la profonda conoscenza del linguaggio architettonico utilizzato da El Greco nei suoi retablos. Mostrando il ricco e multiple dialogo tra cornice e pittura. Al vernissage (ore 19, ingresso libero) sarà presente l’autore e curatore della mostra, Joaquín Bérchez.

Tra gli ospiti che parteciperanno alle varie iniziative organizzate dall’istituto di via Nazario Sauro ecco gli scrittori Julio Llamazares (8 ottobre), Ricardo Menéndez Salmón (15 ottobre) e Alicia Giménez Bartlett in una conversazione con Maurizio De Giovanni (13 novembre), il drammaturgo Eduardo Galán e l’attore Javier Veiga alle prese con un adattamento dell'opera di Lope de Vega, “El caballero de Olmedo” (19 novembre), il paleontologo Diego Arcedillo e l’archeologo Ivan de Pedro (29 ottobre), i registi Avelina Prat (26 settembre), Miguel Ferrari - che presenta il film “Azul y no tan rosa” (6 ottobre) - e David Trueba, in occasione della prima napoletana della sua ultima pellicola “Vivir es fácil con los ojos cerrados” vincitrice di 6 Premi Goya. Infine, dal 26 novembre al 17 dicembre si terrà “Guatemala, corazón del mundo maya”: mostra, film e conferenze sulla cultura maya realizzata in collaborazione con l’ambasciata del Guatemala in Italia, INGUAT e il consolato onorario del Guatemala a Napoli.

Con più di 80.000 studenti all'anno nelle sue 70 sedi in tutto il mondo, il Cervantes è la più grande istituzione preposta all'insegnamento della lingua spagnola e alla diffusione della sua cultura. Un luogo di incontro privilegiato di tutte le personalità della cultura, dell’arte e della comunicazione del mondo ispanofono.

ISTITUTO CERVANTES di NAPOLI via Nazario Sauro, 23 Napoli - tel 081 195 63311 - www.napoles.cervantes es

articolo pubblicato il: 24/09/2014

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it