torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

cronache
"Attraversamenti multipli"

a Napoli


Attraversamenti multipli 2014

a cura di Margine Operativo prodotto dal Forum Universale delle Culture di Napoli e Campania 4 giorni di teatro - danza - poesia - performance in 4 luoghi di transito: 4 stazioni della metropolitana - linea 1

30 settembre stazione metro GARIBALDI h 15 – h 20
1 ottobre stazione metro UNIVERSITA’ h 15 – h 20
2 ottobre stazione metro VANVITELLI h 15 – h 20
3 ottobre stazione metro PISCINOLA h15 h 20

gli eventi sono a ingresso gratuito Info www.attraversamentimultipli.it info@attraversamentimultipli.it _ 328.4142223

Attraversamenti Multipli è un progetto creato da Margine Operativo, con la direzione artistica di Alessandra Ferraro e Pako Graziani, che si interroga sulle relazioni tra linguaggi artistici contemporanei e il presente inserendo eventi multidisciplinari in spazi urbani, in luoghi di transito e in location inconsuete. Attraversamenti Multipli si è sviluppato dal 2001 con cadenza annuale a Roma. In questi 13 anni ha scelto come luoghi del suo accadere le zone di passaggio – stazioni dei treni e della metropolitana – spazi urbani e luoghi vitali della metropoli di Roma. Ha ospitato decine di artisti della scena del contemporaneo italiani e internazionali spaziando sempre dal teatro all’arte visiva, dalla danza alla musica, con una grande attenzione verso la scena indipendente e al “nuovo”, riuscendo a intercettare nei suoi eventi un vasto e variegato pubblico.

Attraversamenti Multipli 2014 @ Napoli Traccia un percorso che parte dalla stazione metro di Garibaldi, attraversa le stazioni Università e Vanvitelli e arriva alla stazione metro di Piscinola a Scampia. 4 eventi che si inseriscono in 4 luoghi simbolo della riqualificazione urbana della città di Napoli. Coinvolge 12 ensemble di artisti,rappresentativi della scena contemporanea nazionale che presentano 18 performance site specific create per gli spazi in cui si inseriscono. Ruota intorno all’asse tematico dello SVILUPPO SOSTENIBILE, in continuità con gli obiettivi del “Forum Universale delle Culture Napoli e Campania”. Promuove, attraverso le arti performative, un uso consapevole e sostenibile degli spazi pubblici della città. Vuole contribuire con le sue azioni artistiche a generare buone pratiche di cooperazione tra arti performative, spazi urbani e cittadini. L’evento si propone come un organismo meticcio, in cui hanno cittadinanza e dialogano diverse pratiche artistiche delle arti performative: teatro, danza, poesia, giocando sul binomio: “attraversamenti tra linguaggi artistici in luoghi di attraversamento”. Attraverso codici artistici differenti, che spaziano dal teatroalla danza, dalla poesia ai fumetti, propone

un viaggio fra gli orizzonti mobili delle arti performative e le loro interferenze con il presente e con la città, come spazio fisico e come luogo simbolo del proprio tempo. È un corpo multiplo che si interfaccia con le stratificazioni della città costruendo uno spazio vitale di relazione, è un omaggio ai luoghi di vita quotidiana e ai cittadini che li abitano.

“Ogni giorno migliaia di persone, si spostano da un punto all'altro della città. In questo movimento di corpi continuo, costante ci sono dei punti di snodo, dei luoghi che bisogna attraversare se si vuole andare altrove... Luoghi di passaggio, zone di transito, terre di mezzo, dove tutto è fugace, veloce, indeterminato e indefinito. Le stazioni della metropolitana sono luoghi simbolo del nostro tempo, dove tutto è accelerato, il passo, il respiro, lo sguardo dove si sfiorano e si intersecano, anche se solo per pochi attimi, storie, culture, lingue diverse… spazi meticci, ibridi… dove tutto è estremamente vitale, perché è in questi luoghi che la vita scorre.

Siamo fortemente attratti e stimolatidalle zone di confine,dalle “terre di mezzo” delle città e amiamo muoverci sulle linee di confine tra differenti codici artistici, sulle estensioni e combinazioni tra teatro_danza_performance_poesia. Questa fascinazione ci ha portato a ideare e costruire Attraversamenti Multipli, un festival che si interroga sui linguaggi artistici contemporanei inserendo eventi in spazi urbani. Attraversamenti Multipli è un progetto artistico costruito come un omaggio agli spazi in cui viene realizzato e a chi li attraversa. Un organismo complesso e pluriarticolato, formato da performance site specific, dove gli artisti in azione si espongono senza reti di protezione. Un evento artistico che si può incontrare come si incontrano migliaia di persone ogni giorno in una città, con una meravigliosa casualità.Un corpo multiplo che si interfaccia con le stratificazioni della città costruendo uno spazio vitale di relazione. Dove sfuma l’importanza del confine tra il corpo in azione e il corpo in osservazione, perché il centro è lo spazio costruito da tutti i partecipanti. Un percorso nomade, che sceglie come luoghi del suo accadere 4 straordinari spazi simbolo della riqualificazione del tessuto urbano di Napoli: 4 stazioni dell’arte, per rafforzare la loro vocazione ad essere luogo di incontro tra l’arte e le persone”. Alessandra Ferraro e Pako Graziani _ Direzione artistica Margine Operativo

Margine Operativo è un gruppo artistico multidisciplinare coordinato da Alessandra Ferraro e Pako Graziani. I suoi campi d’azione sono: il teatro, le arti performative, il video. Fin dall’inizio del suo percorso ha avuto una natura poliforme che lo ha portato ad agire su più fronti della creazione artistica e della produzione culturale: - creazione e produzione di spettacoli teatrali e azioni performative - ideazione e organizzazione di festival e eventi multidisciplinari - ricerca sul linguaggio video che spazia dalla realizzazione di documentari fiction ai live set - organizzazione e conduzione di laboratori/workshop di teatro e di video www.margineoperativo.net

articolo pubblicato il: 24/09/2014

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it