torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

musica
Simone Cristicchi

alla Piazza del Papa di Ancona


Venerdì 26 settembre Piazza del Papa ad Ancona ospita - nell'ambito di SHARPER – La Notte Europea dei Ricercatori nel cuore dell’Italia su iniziativa dell’Università Politecnica delle Marche in collaborazione con l’AMAT - Simone Cristicchi. Nella Ricerca, l’incontro.

Si vive di sogni, ci si batte per delle passioni, si inseguono i desideri; tutto questo può riassumersi nella parola ‘ricerca’, assidua e continua, come quella che accompagna la nostra intera vita. In una serata molto particolare, Simone Cristicchi, ospite eclettico e ‘cantore’ che ha sempre vissuto la ricerca come passione, spaziando dalla musica al teatro, dalla letteratura ai fumetti, intraprende con Luca Pagliari in veste di coordinatore un viaggio affascinante fatto di bellezza e inquietudini, di possibilità e aspirazioni.

Dopo gli ultimi successi delle tournée teatrali di Magazzino 18 e Mio nonno è morto in guerra, Simone Cristicchi arriva ad Ancona per approfondire cosa si nasconda dietro la parola ‘ricerca’, che accompagna tanti studiosi ma anche tanti uomini che come lui ne hanno fatto un punto fisso attorno a cui gira la propria vita. Cristicchi infatti non smette mai di dar voce, con le sue canzoni e con i suoi spettacoli, a storie dimenticate, a persone lontane che non avrebbero altrimenti modo di riscattarsi. La sua è una ricerca assidua nel passato e allo stesso tempo un modo per indagare cosa si nasconde nel nostro presente. La ricerca diventa quindi un luogo dove incontrare nuove possibilità di ascolto, di vita, di futuro.

Simone Cristicchi nasce a Roma nel 1977. Nel '98 l'incontro con il suo produttore Francesco Migliacci (figlio di Franco Migliacci, coautore con Domenico Modugno di Volare - Nel blu dipinto di blu). Nel 2005 l'esordio e il successo con il singolo Vorrei cantare come Biagio. La critica musicale gli riserva una pioggia di premi. L’anno seguente arriva il primo cd album Fabbricante di canzoni e un capolavoro: il duetto con Sergio Endrigo Questo è amore. “Stylus Magazine”, settimanale online Usa, seleziona il disco Album of the week. Nel 2007 vince il Festival di Sanremo e il Premio della Critica con la canzone Ti regalerò una rosa, lettera commovente con protagonista la follia e pubblica il secondo album Dall'altra parte del cancello. Dal 2008 al 2013 è ancora protagonista al Festival di Sanremo e con due spettacoli teatrali: Li Romani in Russia (monologo, sulla Campagna di Russia del 1941-43, che riceve il plauso del Presidente della Repubblica Napolitano) e Mio nonno è morto in guerra (storie di vita della seconda guerra mondiale). Alla fine del 2013 l’esordio teatrale con Magazzino 18. Riflessioni, polemiche, sold out, standing ovation. Protagonista l'esodo forzato degli italiani esuli d'Istria, Fiume e Dalmazia partendo dal Magazzino 18 che raccoglie, ancora oggi, beni e memoria di oltre 350.000 profughi italiani.

Inizio ore 21.30, ingresso gratuito. Per informazioni AMAT 071 2072439.

articolo pubblicato il: 24/09/2014

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it