torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

spettacolo
Festival inEURoff

a Roma


Si svolgerà a Roma, in Largo Agnelli all'Eur, dal 4 al 7 settembre, la settima edizione del Festival inEURoff - Racconti e Incanti: racconti di storie lontane ma quanto mai vicine, incanti di leggende tipiche della tradizione e memoria. Dalle acrobazie alla danza, dalle videoproiezioni alla musica, veder librare un corpo funambolo in scena sulle note di un malinconico violoncello che accompagna struggente l'evolversi della figura, sarà la veste di una manifestazione che raggiungerà picchi artistici degni del grande Leonardo e delle sue macchine sceniche.

Promossa ed organizzata dalla Compagnia Ondadurto Teatro (Il gesto, l’acrobatica, il testo, il teatro-danza, sono parti essenziali della loro creazione artistica, unita all’utilizzo di macchine scenografiche in movimento, effetti pirotecnici, giochi d’acqua, video, musica dal vivo), la kermesse sarà un vero e proprio connubio tra teatro urbano, nuovo circo, performing arts e video art, dove arti classiche, documentari e spettacoli dalle grandi dimensioni, si uniranno per celebrare il confluire di differenti linguaggi espressivi ed arti performative. Ruolo di prim'ordine in questa edizione lo giocherà proprio la location prescelta. Lo spazio EUR infatti, cardine capitolino del Business District, ben si presta per le sue macro caratteristiche architettoniche, come modello scenografico ideale, che si sposa alla perfezione con produzioni artistiche in all'aperto. Il programma della manifestazione ha un respiro decisamente europeo, grazie alla partecipazione di compagnie provenienti dalla Spagna e dal Belgio. inEURoff è stato sovvenzionato dalla COMUNITÀ EUROPEA all’interno del Programma LLP Grundtvig, progetto triennale 2011 – 2013 che ha portato il festival in interscambi internazionali con importanti realtà culturali europee di altri 7 Paesi.

Aprirà il 4 Settembre in PRIMA NAZIONALE lo spettacolo della compagnia spagnola ATEMPO CIRC con DEAL/SOLILOQ. Un viaggio emotivo e spettacolare attraverso molteplici forze che trasportano i corpi e muovono l'immaginazione. DEAL è un'azione ordinaria nel mondo moderno. È il risultato di storie e racconti di interazioni umane che può rivelare chi siamo realmente. Attraverso l'espressione fisica e il movimento del corpo, fondendo danza contemporanea e linguaggi del circo con la potenza sensibile della voce della cantante Nihan Devecioglu, questo spettacolo sviluppa un particolare universo di incontri e conflitti tra due campi, tra gli esseri umani o tra gli esseri umani e gli oggetti, rivelando sempre la loro forza e fragilità.

Seguirà il debutto, nella stessa serata, in PRIMA ASSOLUTA, in collaborazione con inEURoff Festival, del nuovo spettacolo PROFUMO di CIE TWAIN. La presenza olfattiva di una donna scatena differenti reazioni in due uomini. “Gli uomini potevano chiudere gli occhi davanti alla grandezza, davanti all’orrore e turarsi le orecchie davanti a melodie o a parole seducenti. Ma non potevano sottrarsi ai profumi. Poiché il profumo è fratello del respiro. Con esso penetrava gli uomini, a esso non potevano resistere, se volevano vivere.[...] Colui che dominava gli odori, dominava il cuore degli uomini.” Patrick Suskind, da “Il Profumo”

Si prosegue il 5 e il 6 Settembre con il debutto romano di C’ERA UNA VOLTA dei padroni di casa, ONDADURTO TEATRO. Una coproduzione internazionale tra ITALIA / SPAGNA / GERMANIA. “C’era una volta” è molto più di uno spettacolo su principesse ed eroi. L’immaginario fiabesco, cristallizzato in versioni edulcorate, si scompagina al punto che i confini tra Bene e Male diventano assai labili. “C’era una volta”, un'opera multimediale con grandi macchinari scenici in movimento, giochi d'acqua e contaminazioni tecnologiche, per un'esperienza suggestiva. Uno spettacolo che mescola le antiche tradizioni spogliandole della loro essenza zuccherina, in chiave noir e con un gusto “agrodolce” con il tipico stile della Rivista.

A chiudere la manifestazione il 7 settembre sarà FANTASIA 2.0 della MVULA SUNGANI COMPANY. La fiaba e la fantasia sono le protagoniste di questo spettacolo. La danza spinta fino all’estremo diventa acrobalance. Il corpo umano prende forme e sembianze animali e vegetali. L’idea è quella di offrire uno spettacolo “globale” che unisce danza, musica e arte circense. Mondi uniti e miscelati per costruire un racconto unico, quello dell’anima… Scenografie multimediali e giochi di luce conferiscono allo spettacolo un sapore moderno e tecnologico.

Tutti i giorni la manifestazione sarà accompagnata da una sezione video arricchita da due OPERE PRIME di due artisti emergenti sostenuti da inEURoff Festival: 1) POPE'S WOMEN di SERENA CREMASCHI, è un progetto che affronta i temi della religiosità e della spiritualità al femminile. L' autentica e sentita devozione delle donne nei confronti della Fede - in questo caso quella cattolica - ed il rapporto con la figura del Papa, rappresentante di Cristo in terra, sono l'oggetto dell' indagine proposta. Una indagine sulla spiritualità al femminile attraverso il rapporto tra la donna e Cristo, e quindi, tra la donna e la figura maschile che lo rappresenta nella realtà terrena. 2) RIZZECANU LI CARNI, di FEDERICO FIORDIGIGLIO, è una frase in dialetto leccese che non ha una vera e propria traduzione letterale. Chi la usa vuole comunicare un disagio, una paura, il disgusto per qualcosa che provoca la cosiddetta "pelle d'oca". Un video che prova a reinterpretare una delle arti più antiche del territorio salentino, la lavorazione della cartapesta, caricandola in questo caso di significati completamente nuovi ed inediti. Tutto l'ambiente si riveste di un'atmosfera onirica, angosciante ed inquieta, che spinge lo spettatore a chiedersi se dietro quelle figure apparentemente innocue, si celi in realtà un orribile segreto. Ne risulta una originalissima fusione, che lega in maniera del tutto inaspettata i folcloristici racconti nel tipico dialetto salentino con elementi tipici della filmografia horror e futuristica. All’interno della location del Festival in Piazza Agnelli verrà allestito un villaggio che accoglierà stand espositivi di Associazioni di Volontariato e di Altra Economia.

articolo pubblicato il: 26/08/2014

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it