torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

cronache
sfratto all'Eliseo

dichiarazione del direttore


In seguito al tavolo di confronto aperto dalla Regione Lazio, che ha coinvolto anche il Comune di Roma e il Ministero per i Beni e le Attività Culturali, è in corso la trattativa per la risoluzione dei problemi scaturiti dallo sfratto messo in atto dalla proprietà immobiliare.

L’obiettivo deve essere quello della garanzia della continuità dell’operatività del Teatro e quindi del regolare inizio della prossima stagione già programmata oltre al mantenimento dei livelli occupazionali: è possibile farlo, si tratta solo di volerlo.

1.583 abbonamenti sono stati già venduti a poco più di due mesi dall’inizio della campagna, nonostante il caos mediatico intorno al Teatro Eliseo; 32 spettacoli italiani e internazionali, di produzione e di ospitalità, in cartellone; decine di iniziative collaterali e progetti; tutto questo è il Teatro Eliseo, oltre alla sua storia, e tutto questo non può e non deve essere disperso.

Le decisioni devono essere prese molto rapidamente, in modo da non pregiudicare lo svolgimento delle attività di un teatro dell’importanza del Teatro Eliseo, riconosciuto dal MIBACT come teatro privato di interesse pubblico, patrimonio culturale della Città, della Regione, del Paese.
Massimo Monaci Direttore Artistico del Teatro Eliseo di Roma

articolo pubblicato il: 26/07/2014

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it