torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

teatro
"Ione. La vita in diretta"

all'Anfiteatro Romano di Ancona


Lunedì 7 luglio il TAU/Teatri Antichi Uniti - sedicesima rassegna regionale di teatro classico promossa da Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, Regione Marche, AMAT, Soprintendenza per i Beni Archeologici delle Marche e, tra gli altri, Comune di Ancona – torna all'Anfiteatro Romano di Ancona con Ione. La vita in diretta, commedia portata in scena dai ragazzi del Centro Teatrale Rinaldini da un’idea di Adriana Stecconi, su regia di Laura De Carlo.

L’edizione 2014 del TAU - dal 27 giugno al 9 agosto - presenta diciannove appuntamenti di teatro e danza in dieci città della regione – Ancona, Ascoli Piceno, Corinaldo, Falerone, Fermo, Macerata, Monte Rinaldo, Pesaro, San Severino Marche e Urbisaglia – che offrono l’opportunità di fruire i luoghi di interesse archeologico per momenti di spettacolo dal vivo restituendoli ad un ampio uso dall’impegno congiunto di Comuni, Regione, AMAT e Soprintendenza.

“La tragedia Ione di Euripide – si legge nel progetto del Centro Teatrale Rinaldini - ci ha messo in condizione di affrontare la messa in scena in un modo del tutto innovativo. Infatti, la particolarità di questa tragedia, che viene detta “a intreccio” e che insieme a pochissime altre di Euripide è caratterizzata da toni lievi e dal lieto fine, ha rappresentato l'opportunità di sperimentare tecniche, soprattutto nella stesura del copione definitivo, mai affrontate prima. Il lavoro sull'improvvisazione e la costruzione di personaggi che esulassero dalla tragedia vera e propria ha impiegato la primissima parte del lavoro e solo successivamente si è arrivati alla stesura definitiva del copione. Di fatto quella che nasceva come una tragedia si è via via sempre più accostata alla commedia, permettendo ai ragazzi di godere di uno spazio di gran lunga maggiore rispetto al solito di creatività. Un gruppo improbabile di giornalisti d'assalto è a Delfi, fuori dal tempio, in attesa che i vip Xuto e Creusa arrivino e regalino loro qualche succulento scoop. Così scopriamo gli intrighi che sono dietro alla coppia: tra un figlio illegittimo avuto con un dio, storie di feste baccanali non proprio morigerate e l'apparente sterilità di entrambi, la commedia si dipana spedita in un intreccio ben architettato e condotto dagli dei divertiti, lasciando spazio a un indiscutibile lieto fine.”

“Nello Ione – afferma Adriana Stecconi - il protagonista è soprattutto il caso che segna gli eventi: una girandola di coincidenze e catastrofi annunciate e disattese ai limiti dell’incredibile, una perfetta macchina teatrale. Si tratta insomma di un dramma a intreccio, in cui l’attenzione è posta soprattutto al modo in cui si sviluppa la trama. Attraverso un divertente percorso laboratoriale con i ragazzi, il testo è stato rielaborato e attualizzato; nell’opera non esistono personaggi veramente eroici, ciascuno è vittima della tyche (il caso). Solo con l’intervento di poteri superiori, nello specifico quelli di Atena e della Pizia, si evita la tragedia.”

Ione. La vita in diretta è messo in scena da Irene Antomarini, Nicolò Barboni, Alessandro Bonifazi, Luca Crocetti, Francesco Felici, Michele Grilli, Sofia Morini, Bianca Ottaviani, Carlo Parlanti, Giulia Parlanti, Lisa Remia, Lorenzo Seneca, Olivia Spadolini, Riccardo Maria Stecconi e Giovanna Grilli.

Biglietto posto unico 5 euro in vendita presso AMAT (071 2072439) e un’ora prima dell’inizio dello spettacolo, previsto alle ore 21.30, presso l’Anfiteatro Romano (346 3778838).

articolo pubblicato il: 04/07/2014

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it